menu
Condividi

Ai gatti piace la musica?

 
Di Cecilia Natale, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. Aggiornato: 18 dicembre 2017
Ai gatti piace la musica?

Vedi schede di Gatti

Molti amanti dei felini si domandano se ai gatti piaccia la musica e grazie a numerosi studi ed esperimenti scientifici possiamo rispondere chiaramente che ai gatti piacciono determinati tipi di musica.

Chi ama i gatti sa che odiano i rumori forti, ma da cosa dipende questo problema? Perché tollerano alcuni rumori e altri no? I suoni emessi dai gatti possono influenzare i loro gusti musicali? In AnimalPedia vogliamo risolvere questo dubbio che hanno molti amanti dei gatti e rispondere alla seguente domanda: ai gatti piace la musica?

Potrebbe interessarti anche: Ai pappagalli piace la musica?

L'udito dei felini

Dato che il linguaggio preferito dei gatti è l'olfatto, sappiamo che per comunicare preferiscono sentire gli odori. Tuttavia, secondo gli esperti, usano anche numerosi suoni, fino a 12 diversi per l'esattezza, che nella maggior parte dei casi solo loro sono capaci di distinguere, ma tale diversità aiuta a comprendere la tolleranza nei confronti della musica.

Non è una novità che i gatti abbiano un udito più sviluppato rispetto a quello degli esseri umani poiché sono in grado di riconoscere dei suoni che noi esseri umani non saremo mai in grado di percepire. I suoni emessi vanno da fusa dolci a sbuffi e ringhi. Ciascuno di essi ha un determinato significato a seconda della durata e della frequenza, ovvero l'intensità del suono, e si misurano in Herz.

Scendendo nel particolare e parlando in termini più scientifici, utili per capire se ai gatti piace la musica, cercheremo di capire da cosa dipendono le reazioni dei gatti. Gli Hertz servono per misurare la frequenza di un movimento vibratorio, in questo caso il suono. Di seguito ti mostriamo un piccolo riassunto per capire la capacità uditiva di diverse specie animali:

  • Tarma della cera (in grado di sentire più di chiunque altro), fino a 300 kHz.
  • Delfini, da 20 Hz fino a 150 kHz (sette volte più che gli esseri umani).
  • Pipistrelli, da 50 Hz fino a 20 kHz.
  • Cani, da 10.000 fino a 50.000 Hz (quattro volte più degli esseri umani).
  • Gatti, da 30 fino a 65.000 Hz (questo dato ci dice molto, no?).
  • Esseri umani, da 20 Hz (suoni più gravi) fino a 20.000 Hz (suoni più acuti).
Ai gatti piace la musica? - L'udito dei felini

Interpretazione dei suoni per i gatti

Addentrandoci nell'argomento e per rispondere alla domanda "Ai gatti piace la musica?", possiamo dire che i suoi acuti (circa 65.000 Hz) corrispondono al suono emesso dai cuccioli per chiamare i fratellini o la mamma, mentre quelli più gravi (che corrispondo a Hz minori) corrispondono al suono emesso dai gatti adulti quando si sentono minacciati o in pericolo.

Concentriamoci sul miagolio del gattino che, anche se può sorprendere molti, non fa parte del repertorio dei suoni per comunicare con i suoi simili, ma per attirare la nostra attenzione. Il miagolio del gatto è un'"invenzione dell'addomesticamento animale", attraverso il quale riesce a comunicare con gli esseri umani. Si tratta di suoni brevi che vanno da 0,5 a 0,7 secondi e che possono arrivare fino a 3 o 6 secondi, dipende dalla necessità e dall'urgenza che il gatto sente. Entro le 4 settimane di vita, in caso di freddo o pericolo, di hanno le tipiche chiamate infantili. Secondo gli esperti, se sentono freddo tendono a miagolare fino alle 4 settimane, dato che poi sono in grado di regolare la propria temperatura corporea; si tratta dei miagolii più acuti. Quando si sentono solo il miagolio è prolungato e mantiene sempre lo stesso tono. Quando sono chiusi da qualche parte, invece, emettono i suoni più gravi.

Le fusa sono uguali in ogni fase della vita, non cambiano, a differenza delle chiamate infantili che scompaiono per lasciare spazio al miagolio. Fino a qui abbiamo descritto il tipo di miagolio in base alla situazione, ma inoltre i gatti soffiano e ringhiano, emettendo suoni più gravi, attraverso i quali indicano che si sentono in pericolo.

È importante imparare a capire il significato dei suoni emessi dai felini per capirne il linguaggio e ciò che vogliono trasmettere per conoscerli meglio ogni giorno. Non perderti il nostro articolo sul linguaggio del corpo dei gatti!

Ai gatti piace la musica? - Interpretazione dei suoni per i gatti

Che musica piace ai gatti?

Per concludere il discorso, dobbiamo dire che noi esseri umani amiamo rilassarci con suoni armoniosi, ma non è detto che sia lo stesso per i nostri amici felini. Possiamo essere certi del fatto che, però, la musica ad alto volume li stressa e li fa innervosire, mentre la musica a basso volume riesce a farli rilassare. Se hai un gatto rispettalo e cerca di non fare nulla che gli possa dare fastidio ed evita i suoni intensi.

All'interno del mondo della musicoterapia animale esistono già degli artisti che hanno avuto successo come Félix Pando, musicista statunitense che adatta le melodie di Mozart e Beethoven per gli animali. Devi solo trovare il tipo di musica che preferisce e osservare la sua reazione. Ai gatti piace la musica, soprattutto se leggera, a un volume ragionevole e che permetta loro di rilassarsi.

Vuoi far ascoltare la musica al gatto? Ti consigliamo questo video del nostro canale di Youtube, musica rilassante per gatti.

Ai gatti piace la musica? - Che musica piace ai gatti?

Se desideri leggere altri articoli simili a Ai gatti piace la musica?, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Curiosità sul mondo animale.

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Ai gatti piace la musica?
1 di 4
Ai gatti piace la musica?

Torna su