Condividi

Baffi del gatto: a cosa servono?

 
Di Giorgio Gattoni. Aggiornato: 29 maggio 2019
Baffi del gatto: a cosa servono?

Vedi schede di Gatti

Sicuramente vi sarete chiesti a cosa servono o lunghi baffi dei gatti. I baffi del gatto infatti sono peculiari e gli danno un aspetto tenero, ma in realtà svolgono funzioni importanti che vanno al di là del piano estetico. I baffi del gatto sono uno strumento importante che permette ai felini di muoversi nel mondo in maniera efficace.

In questo articolo di AnimalPedia spiegheremo nel dettaglio a cosa servono i baffi nel gatto, continuate a leggere!

Potrebbe interessarti anche: A cosa servono i baffi del cane

Baffi del gatto: cosa sono?

I baffi dei gatti si chiamano tecnicamente vibrisse e sono peli speciali che svolgono la funzione di meccanocettori. Sono molto più lunghi, grossi e sensibili degli altri peli del corpo del gatto, ed inoltre non si trovano sulla pelle, ma sull'ipoderma, una zona più profonda della pelle, circondata da terminazioni nervose e molto capillarizzata che trasmette informazioni al cervello del gatto.

La quantità di vibrisse può variare a seconda della specie ma in generale la maggior parte dei gatti ha tra le 6 e le 24 vibrisse. La vibrissa, o baffo, agisce come un recettore sensoriale ed è presente in altre specie, come i cani, i topi e le volpi. Non solo si trovano sul muso del gatto ma anche sopra gli occhi, sul mento ed anche dietro le zampe anteriori.

Baffi del gatto: a cosa servono? - Baffi del gatto: cosa sono?

Baffi del gatto: a cosa servono?

Ora che sappiamo cosa sono le vibrisse dei gatti, analizzeremo quali sono le 5 principali funzioni che svolgono:

1. Aiutano la visione a corta distanza

La visione dei gatti è tra le migliori del mondo animale, tuttavia, i felini hanno difficoltà a distinguere oggetti vicini tra loro, specialmente quelli di meno di 30 cm. In questi casi i recettori sensoriali li aiutano a captare gli stimoli degli oggetti prossimi.

2. Permette di esplorare l'ambiente e difendersi dal pericolo

I baffi del gatto gli permettono di rimanere all'erta di ciò che accade attorno a lui. L'alta sensibilità di questi organi permette al gatto di sapere se qualcosa gli si sta avvicinando, o di evitare scontri contro degli ostacoli, come pareti o alberi. Ciò avviene perché le vibrisse captano i diversi spostamenti d'aria che si producono quando un oggetto è vicino. Inoltre le vibrisse continuano il loro lavoro di monitoraggio anche mentre il gatto dorme, per cui può riposare senza timore.

3. Proteggono gli occhi

Le vibrisse ubicate attorno agli occhi, similmente alle sopracciglia umane, aiutano a proteggere l'occhio del gatto perché gli segnalano oggetti che vengono a contatto e inducono la palpebra a chiudersi.

4. Permettono di misurare gli spazi

La lunghezza delle vibrisse è sufficiente per misurare lo spazio di fronte a cui si trova il gatto. Le vibrisse sono proporzionali alle dimensioni del copro del gatto, cosicché avvicinandosi se si rende conto che le vibrisse toccano, allora vuol dire che il gatto non riuscirà a passare attraverso quello spazio. I gatti sono animali diffidenti e si assicurano sempre dei loro movimenti nello spazio attraverso le vibrisse.

5. Migliorano l'equilibrio

Oltre alle altre funzioni sin qui elencate le vibrisse aiutano anche il gatto a mantenere l'equilibrio. Insieme alla coda le vibrisse permettono ai felini di muoversi in maniera agevole per passaggi stretti senza cadere. Ciononostante vi consigliamo di impedire al gatto di salire in punti troppo elevati o pericolosi.

Cosa succede se il mio gatto perde i baffi?

Come abbiamo visto le vibrisse o baffi svolgono diverse e importanti funzioni nella vita dei gatti domestici. Nel caso gli venissero tagliati non solo il gatto sarà infastidito, ma avrà difficoltà pratiche nella vita quotidiana. Va sottolineato che le vibrisse sono parte del senso del tatto del gatto.

Così come succede per le unghie, periodicamente anche le vibrisse cadono e vengono rimpiazzate da altre nuove che crescono. Si tratta di un processo normale, non dovete preoccuparvi. In nessun caso dovete stuzzicare i baffi del gatto o peggio tagliarli, gli provochereste un gravi problemi.

Baffi del gatto: a cosa servono? - Cosa succede se il mio gatto perde i baffi?

Se desideri leggere altri articoli simili a Baffi del gatto: a cosa servono?, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Curiosità sul mondo animale.

Scrivi un commento su Baffi del gatto: a cosa servono?

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Baffi del gatto: a cosa servono?
1 di 3
Baffi del gatto: a cosa servono?

Torna su