Condividi

Come curare un gatto

 
Di Piergiorgio Zotti, Copywriter per AnimalPedia. Aggiornato: 28 novembre 2017
Come curare un gatto

Vedi schede di Gatti

Quando si tratta di prendersi cura del proprio animale domestico, poche cose sono stressanti quanto somministrargli il trattamento indicato dal veterinario. Possiamo riuscire a convincerlo la prima volta, magari tendendogli un tranello, ma il gatto una volta scoperto il trucco non sarà molto collaborativo la seconda volta.

In questo articolo di AnimalPedia ti spiegheremo come curare un gatto senza morire nell'intento. Non importa se si tratta di un liquido, di una pillola o di qualche crema che deve ingerire, non ti preoccupare, alla fine di questo articolo saprai perfettamente come prenderti cura del tuo felino.

Potrebbe interessarti anche: Come curare i cuscinetti del gatto

Dettagli da tenere presenti

Di seguito ti daremo alcuni consigli per far sì che questa procedura non sia traumatica, sia per te che per il gatto. La prima cosa da tenere presente è che non bisogna usare metodi bruschi che possano spaventarlo. È opportuno avere tutto a portata di mano in modo che il gatto non si insospettisca ulteriormente quando ci si allontana.

È comune pensare che si tratterà di un momento di tensione in quanto il gatto, se ci vede arrivare con qualcosa in mano che non è cibo o un giocattolo, potrebbe scappare e nascondersi. Un consiglio: sarebbe meglio che a curare il gatto non sia sempre la stessa persona.

È molto importante parlare dolcemente, con un tono di voce bassa, non bisogna mai perdere la pazienza altrimenti le cose si complicheranno. Puoi predisporre il gatto parlandogli, facendogli qualche carezza offrendogli uno snack. In molti casi non si ha tanto tempo a disposizione e si vuole dagli la medicina velocemente per poi continuare a fare ciò che si stava facendo, ma questo atteggiamento frettoloso verrà percepito dal nostro felino, cosa che potrebbe rendere il compito più difficile.

Come curare un gatto - Dettagli da tenere presenti

Curare il gatto con pillole o compresse

Una maniera efficace se si tratta di compresse o pillole è quella di triturarle, se invece si tratta di capsule di aprirle e svuotarle. Una volta fatto ciò, si può inumidire la sostanza mischiandola con un alimento umido come mangime o tonno. Bisogna mischiare per bene, a tal punto che il gatto non deve riconoscere il sapore o l'odore della medicina. Fai molta attenzione a non farti scoprire e prenditi il tempo necessario.

Non serve a molto provare a nascondere l'intera pillola in quanto è molto probabile che l'animale lo scopra e una volta mangiato il cibo la sputerà. Inoltre, se succedesse, il gatto se lo ricorderà e si mostrerà molto più diffidente in futuro.

Se si tratta di un gatto particolarmente mansueto e collaborativo puoi provare ad aprirgli la bocca delicatamente e appoggiare la pillola sulla lingua. In seguito, devi chiudergliela mentre lo massaggi gentilmente sul collo per rilassarlo. Se non ci sei riuscito al primo tentativo ma il gatto non si è infastidito, riprova in maniera ancora più delicata. Esistono molti consigli su come dare la pillola al gatto, ma indubbiamente l'essere pazienti e comprensivi e ciò che funziona meglio.

Come curare un gatto - Curare il gatto con pillole o compresse

Curare il gatto con i liquidi

Se si tratta di un liquido che deve prendere a digiuno puoi utilizzare una siringa senza ago, da inserire sul lato della bocca del gatto per evitare sensazioni spiacevoli. Se invece non è necessario che lo ingerisca a stomaco vuoto curare il gatto sarà molto più semplice.

Puoi versare il liquido in un po' di cibo, ma non nella sua razione giornaliera di croccantini in quanto si perderebbe molto del liquido e non sarai sicuro che lo abbia ingerito interamente. Pertanto, il miscuglio del liquido con il cibo (paté o tonno) è sempre la migliore opzione. Inoltre, se subito dopo avergli dato la medicina lo distrai per cinque o dieci minuti facendolo giocare, con ottime probabilità si scorderà di quel momento anche se sospettava che ci fosse qualcosa di strano nel cibo.

Per quanto riguarda le medicine omeopatiche e alcuni tranquillanti per gatti, è opportuno avvisare la farmacia che verranno somministrate per medicare un gatto, in modo che le preparino con una dose minore di alcool, cosa che aiuterà a non insospettire l'olfatto del gatto. Ora sai come curare un gatto, ricordati che essere paziente è la migliore strategia che puoi adottare.

Come curare un gatto - Curare il gatto con i liquidi

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come curare un gatto, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Altri problemi di salute.

Scrivi un commento su Come curare un gatto

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Come curare un gatto
1 di 4
Come curare un gatto

Torna su