Condividi

Come prendersi cura del Carlino o Pug

 
Di Cecilia Natale, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. Aggiornato: 10 agosto 2017
Come prendersi cura del Carlino o Pug

Scheda dell'animale: Carlino

Questa razza di piccole dimensioni è conosciuta in italiano come Carlino, anche se attualmente viene usato spesso anche il nome in inglese, Pug. Le origini di questa razza sono da ricercare in Cina, anche se oggi è diffuso in moltissimi paesi del mondo. La sua popolarità non sorprende: si tratta di un animale adorabile, caratterizzato da un temperamento equilibrato e allegro.

Pur trattandosi di un cane piccolo, rientra nella categoria dei molossoidi, cioè ha una costituzione muscolosa, la testa di grandi dimensioni, il muso corto e la mandibola potente. Nonostante ciò si tratta di un ottimo animale da compagnia e si trova fra le 30 razze più popolari nel mondo.

Date tutte queste caratteristiche è possibile che tu abbia deciso che si tratta del cane che fa per te, per cui in questo articolo di AnimalPedia ti spiegheremo come prendersi cura del Carlino o Pug.

Potrebbe interessarti anche: Come prendersi cura di un Chihuahua

Attività fisica del Carlino

Come abbiamo appena visto, il Carlino ha una struttura molto muscolosa, per cui fare esercizio fisico sarà fondamentale per mantenerla. In ogni caso, l'attività deve essere proporzionata in funzione delle caratteristiche di ciascun cane.

Il Carlino non è un animale che si entusiasma facilmente, ma ciò non implica che non sia un cane energico. Un ottimo modo per canalizzare le sue energie è portarlo a spasso almeno due volte al giorno facendolo correre e giocare: si divertirà molto e si sentirà più stimolato. Puoi insegnargli, per esempio, a riportare la palla, portarlo a nuotare o fargli fare dei giochi di attivazione mentale.

Dato il muso corto, è possibile che soffra di alcune difficoltà respiratorie, per cui non appena ti rendi conto che il cane si sta stancando o non respira bene, l'esercizio deve essere interrotto. In caso di temperature elevate, prendi le dovute precauzioni affinché non abbia un colpo di calore.

Abbinare una corretta alimentazione all'esercizio fisico è fondamentale affinché il cane goda di buona salute. Sia se segue una dieta a base di cibo industriale che a base di piatti preparati interamente da te, devi ricordare che non deve mangiare molto perché adora farlo, per cui rischia di soffrire di obesità. A questo proposito, ti consigliamo di consultare il nostro articolo su come prevenire l'obesità nei cani.

Come prendersi cura del Carlino o Pug - Attività fisica del Carlino

Cura del pelo del Carlino

Il Pug o Carlino ha il pelo corto e liscio, aspetto che lo rende relativamente facile da mantenere in buone condizioni, sempre brillante. Il fatto che il pelo sia facile da mantenere non significa che debba essere trascurato o che non abbia bisogno di attenzioni.

Dovrai pettinarlo regolarmente, meglio se con un pettine di gomma, e terminare con una spazzola a setole dure. Nei periodi di muta del pelo, come è normale, il cane perde più pelo, per cui dovrai pettinarlo più spesso.

Quest'abitudine ti aiuterà anche a trovare eventuali parassiti e a far abituare il cane ad essere toccato, fondamentale per cani di questa razza che a volte possono essere testardi.

L'igiene del Carlino

Ti consigliamo di fare il bagno al Carlino solo quando necessario e con prodotti specifici per l'igiene di questo cane. Inoltre, dovrai lavarlo quando si sporca o puzza.

Ancora più importante di sapere come fare il bagno a un Carlino è sapere come asciugarlo, dato che questa razza non tollera bene i cambiamenti di temperatura. Per questo motivo, dopo averlo lavato, dovrai asciugarlo con attenzione per evitare che prenda freddo.

È importante concentrarsi sulle pieghe della pelle di corpo e viso del cane poiché trattengono molta umidità e dovranno essere asciugate con maggiore attenzione per evitare la comparsa di funghi e la proliferazione di batteri. Le pieghe possono trattenere più sporcizia del resto del corpo, per cui ti consigliamo di controllarle ed eventualmente pulirle ogni tanto. Per prenderti cura di un Carlino, ti consigliamo di seguire le stesse indicazioni dopo averlo portato in spiaggia o in piscina.

Come prendersi cura del Carlino o Pug - L'igiene del Carlino

Ogni quanto portare il Carlino dal veterinario

La speranza di vita di un Carlino o Pug è compresa fra 13 e 15 anni, anche se per arrivare a quest'età e godere di una buona qualità di vita è necessario portarlo regolarmente dal veterinario. Per prendersi cura del Carlino o Pug in maniera adeguata, oltre a rispettare il calendario delle vaccinazioni del cane e realizzare i trattamenti antiparassitari, è importante riconoscere eventuali disturbi di cui può soffrire.

Dato che ha un muso corto, il Carlino è predisposto a soffrire varie alterazioni dell'apparato respiratorio, allergie e problemi della pelle, come la dermatite. Le visite periodiche dal veterinario sono importanti per trattare per tempo qualsiasi patologia.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come prendersi cura del Carlino o Pug, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Cure di base.

Scrivi un commento su Come prendersi cura del Carlino o Pug

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Come prendersi cura del Carlino o Pug
1 di 3
Come prendersi cura del Carlino o Pug

Torna su