menu
Condividi

Come prendersi cura di un gatto?

 
Di iNetPet. 18 agosto 2021
Come prendersi cura di un gatto?

Vedi schede di Gatti

Quando decidiamo di adottare un micio per aggiungere un nuovo membro alla nostra famiglia, è comune avere dei dubbi su come prendersi cura di un gatto e domandarci se saremo in grado di soddisfare le sue necessità. Cibo, accessori, cure e, anche, un ambiente arricchito affinché possa soddisfare i suoi istinti naturali sono chiave per garantirgli una vita felice.

Se anche tu hai qualche dubbio, in questo articolo di AnimalPedia, in collaborazione con iNetPet, ti parliamo di come prendersi cura di un gatto e passiamo in rassegna ciò di cui ha assolutamente bisogno, per essere felice.

Potrebbe interessarti anche: Prendersi cura di un gatto d'estate

Accessori per gatti imprescindibili

Indipendentemente dall'età del micio che adottiamo o dalle sue caratteristiche, ci sono una serie di accessori imprescindibili che dovremo acquistare prima dell'arrivo a casa di qualsiasi gatto:

  • Cibo adeguato alla tappa della vita in cui si trova, poiché le esigenze nutrizionali di un gattino non sono le stesse di un gatto anziano.
  • Ciotole per mangiare e bere, preferibilmente separata perché è così che le preferiscono.
  • Lettiera, sabbietta e paletta. Ci sono molte opzioni sul mercato, cambiatene varie per vedere quale preferisce.
  • Un trasportino, perché, come minimo, dovrà essere portato dal veterinario.
  • Prodotti per la toelettatura, come spazzola, tagliaunghie, salviette o shampoo nel caso in cui abbia bisogno di un bagno.
  • Giocattoli e oggetti di arricchimento ambientale, come un tiragraffi ad albero.
  • Possiamo comprargli una cuccia, ma di solito è lui a scegliere dove vuole dormire.

Prima del suo arrivo a casa, dovremo portarlo in un centro veterinario di nostra scelta per un controllo generale, e per iniziare il suo programma di sverminazione e vaccinazione.

Alimentazione adeguata e di qualità

Sono diverse le opzioni disponibili oggi per alimentare correttamente il nostro gatto. Indipendentemente dal tipo di cibo che scegliamo, secco, umido o casalingo, dovremo sempre farci guidare dalla qualità dei prodotti. I gatti sono carnivori, il che significa che l'ingrediente principale della loro dieta devono essere le proteine animali, di carne o pesce. Inoltre, è importante scegliere il tipo di alimentazione in base all'età del nostro gatto. Se decidiamo di comprare il mangime dovremo assicurarci di rispettare le istruzioni del produttore per evitare problemi di sovrappeso.

Gli antenati dei gatti vivevano in climi desertici e si idratavano grazie ai liquidi delle loro prede. Questo è il motivo per cui i gatti non bevono molta acqua. Limitare la loro dieta solo al cibo secco può portare a problemi di salute, pertanto, se optiamo per il cibo secco, dovremo combinarlo, quotidianamente, con il cibo umido per garantirgli un'idratazione adeguata.

Ti è capitato di vederlo bere l'acqua dal water o dal rubinetto? I gatti sono fanatici di questi sistemi in quanto l'acqua scorre pulita e fresca. Potresti fare un investimento e comprargli una fontanella.

Cura dell'igiene

Per sapere come prendersi cura di un gatto, dobbiamo aver ben chiaro che l'igiene è uno dei pilastri che non possiamo proprio trascurare, dato che sono animali estremamente puliti. I gatti non hanno bisogno di uscire per evacuare, come fanno i cani. Tutto ciò di cui hanno bisogno è una lettiera con una quantità sufficiente di sabbietta. La lettiera dovrà essere collocata in un luogo tranquillo, lontano dal traffico domestico e dovrà essere abbastanza grande da permettere al gatto di entrare e uscire comodamente, girarsi e seppellire i suoi escrementi. Sarà essenziale, anche, mantenere una corretta igiene della lettiera per assicurarci che il gatto si senta a suo agio nell'usarla. Non perdere il nostro articolo "Come evitare che la lettiera puzzi".

D'altra parte, i gatti passano una buona parte delle loro ore di veglia a toelettarsi, quindi non è necessario lavarli, se non in occasioni specifiche. Si consiglia di spazzolarli regolarmente per aiutarli a rimuovere il pelo morto ed evitare che ne ingeriscano troppo, poiché potrebbero formarsi dei boli nel tratto digestivo. Dovremo anche controllargli regolarmente le unghie e tagliare leggermente, se necessario, come spieghiamo nel nostro articolo "Come tagliare le unghie al gatto".

Arricchimento ambientale

Abbiamo parlato dei bisogni nutrizionali e igienici, ma di cosa ha bisogno un gatto per essere felice? Un gatto felice deve poter essere sé stesso e poter compiere que comportamenti che sono tipici della sua specie come arrampicarsi, nascondersi, graffiare, saltare, ecc. Per questo motivo, è essenziale offrire loro un ambiente arricchito con oggetti come il tiragraffi, mensole a diverse altezze, giocattoli, ecc. Possiamo anche lasciarlo giocare con il trasportino in modo che si abitui e non sia traumatico il momento di metterlo dentro per portarlo dal veterinario.

Questo tipo di ambiente lo mantiene stimolato e gli permette di mantenersi in forma, aiutandolo, così, anche a prevenire l'obesità. Ma l'arricchimento ambientale non è sufficiente. Anche se spesso si dice che i gatti sono animali indipendenti e solitari, tutti hanno bisogno, in misura maggiore o minore, dell'attenzione quotidiana di chi li accudisce. Questo significa che il tempo deve essere messo da parte per il gioco e l'interazione.

Cure veterinarie

Infine, quando si parla delle cure di base di un gatto, non possiamo dimenticare le cure veterinarie. Ciò, infatti, non si limita a portare il gatto in una clinica quando pensiamo che sia malato. La prevenzione è molto importante, e questo implica seguire le visite di controllo stabilite dal professionista e seguire il programma di sverminazione interna ed esterna e il calendario delle vaccinazioni.

Le vaccinazioni e la sverminazione sono più frequenti e importanti nei gattini, poiché il loro sistema immunitario è ancora debole e, di conseguenza, sono più vulnerabili, ma non possono essere dimenticate nei gatti adulti. Quindi, sia che ti stia chiedendo di cosa ha bisogno un gatto cucciolo o se stiamo pensando di adottare un gatto adulto, dobbiamo tenere a mente di seguire le istruzioni del veterinario per quanto riguarda vaccinazioni e sverminazioni. A questo proposito, non perdetevi quest'altro articolo "Vaccino trivalente per il gatto".

Inoltre, è importante sapere che i gatti tendono a nascondere il fatto di sentirsi male o essere malati, quindi le visite di controllo sono di grande aiuto quando si tratta di individuare precocemente patologie importanti come, ad esempio, l'insufficienza renale.

Cure extra del gatto

Le nuove tecnologie possono renderci più facile il compito di soddisfare le necessità del nostro gatto. L'applicazione iNetPet, che è completamente gratuita, ad esempio, ci permette di raccogliere tutte le informazioni relative alle cure del nostro gatto, come le visite dal veterinario, il suo cibo preferito, i trattamenti di toelettatura o anche alla pensione per gatti dove lo abbiamo lasciato per qualche giorno. Tutte queste informazioni immagazzinate in un unico posto e accessibile ovunque ci troviamo. In questo modo, possiamo metterci in contatto con i professionisti che si occupano del nostro micio in tempo reale.

Inoltre, è possibile acquistare una medaglietta con un codice QR che facilita il recupero del gatto in caso di perdita. In questo modo possiamo avere tutte le informazioni relative al nostro gatto in modo semplice e veloce.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come prendersi cura di un gatto?, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Cure di base.

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Come prendersi cura di un gatto?
Come prendersi cura di un gatto?

Torna su