Condividi

Elefanti in pericolo d'estinzione: perché e come fare per salvarli

Elefanti in pericolo d'estinzione: perché e come fare per salvarli

Gli elefanti sono famosi per le loro grandi dimensioni e per le imponenti zanne, e si fregiano di essere l'animale terrestre più grande al mondo. Nonostante ciò la popolazione degli elefanti si è ridotta considerevolmente nel corso dei decenni ed oggigiorno se ne contano qualche migliaio, anziché qualche milione come in passato.

Volete sapere per quale ragione gli elefanti sono in pericolo di estinzione? allora non perdetevi questo articolo di AnimalPedia con dati aggiornati al 2019, dove inoltre suggeriamo alcune misure che possono essere intraprese per salvare questa specie dalla scomparsa.

Potrebbe interessarti anche: Perché i pesci si inseguono?

Curiosità sugli elefanti

Esistono molte curiosità sugli elefanti! Questi mammiferi placentati si contraddistinguono per un carattere tranquillo e pacifico, ma qui di seguito vi forniamo alcuni dati meno noti, per conoscere meglio questo animale:

  • Gli elefanti vivono all'incirca una settantina d'anni.
  • Quando il sole è molto intenso si riscoprono la pelle di fango per proteggersi dal calore.
  • Dormono molto poco, tra due e quattro ore al giorno. Per il resto del tempo camminano in cerca di cibo.
  • L'elefante è l'unico animale che possiede quattro ginocchia.
  • Solo nella proboscide hanno più di 100.000 muscoli.
  • Possono consumare più di 250 kg di cibo al giorno.
  • Sono capaci di sollevare circa 300 kg e di immagazzinare fino a 15 litri di acqua
  • Il loro cervello è il più grande del regno animale.
  • Le orecchie dell'elefante svolgono diverse funzioni come regolare la temperatura corporea, mantenere lontane le potenziali minacce e sentire suoni a grande distanza.
  • Il suono che producono si chiama barrito.
  • Quando un esemplare muore il resto del clan scava un buco in cui colloca il cadavere che poi ricopre con terra e rami.
  • I maschi abbandonano il branco a 12 anni.
  • Più dei topi temono le api e le formiche.
  • Possono soffrire di stress dopo la morte di un altro elefante.
  • Sono gli unici mammiferi che non possono saltare.

Ora risponderemo alla domanda, del perché sono in pericolo di estinzione, e cosa li ha portati a questa drammatica situazione. Prima di rispondere inoltre dovremo conoscere le diverse specie di elefanti.

Tipi di elefanti

Anticamente esistevano circa 350 specie diverse di elefanti nel mondo, tuttavia, col passare del tempo e del comportamento umano se ne sono estinti la quasi totalità. Attualmente ne esistono due specie, una delle quali ha altre tre sottospecie. I tipi di elefanti sono dunque:

Elefante asiatico

L'elefante asiatico (Elephas maximus) originario di questo continente, dove si può trovare a Sumatra, in Sri Lanka, India, Cina ed Indonesia. Vive in zone di boscaglia e spazi aperti dove prevale la vegetazione bassa. Misura da due a due metri e mezzo, e pesa addirittura 5.500 Kg!

In quanto al suo aspetto l'elefante asiatico presenta un corpo muscoloso con la pelle di color grigio-marrone. La testa è allungata ed ha una forma peculiare nella zona della fronte, oltre a grandi orecchie, anche se più piccole di quelle dell'elefante africano. Questa specie è molto tranquilla e docile, vive in gruppi di più di dieci esemplari ed i maschi sono solitamente un po' più solitari delle femmine.

L'elefante asiatico ha tre sottospecie:

  • Elefante dello Sri Lanka (Elephas maximus maximus).
  • Elefante indiano (Elephas maximus indicus).
  • Elefante di Sumatra (Elephas maximus sumatranus).

Elefante africano della savana

L'elefante africano (Loxodonta africana) è conosciuto come il mammifero terrestre più grande del pianeta. Il suo corpo raggiunge i 7 metri di lunghezza, i 4 di altezza e in media i maschi pesano circa 6 tonnellate. Le femmine sono un po`più piccole, misurano circa 3 metri e pesano 4,5 tonnellate.

La pelle dell'elefante della savana è grigia o marrone con peli sulla punta della coda. I maschi sviluppano lunghe zanne di avorio. La specie è socievole e tranquilla, abita in comunità di 20 unità dove le femmine guidano il gruppo.

Se vi interessa vi invitiamo a leggere il nostro articolo sulle differenze tra elefante asiatico ed elefante africano. Ora, scopriamo quali sono gli elefanti più in pericolo, con dati che risalgono al 2019.

Elefanti in pericolo d'estinzione: perché e come fare per salvarli - Tipi di elefanti
Immagine: Encarta Enciclopedia, @Microsoft Corporation

Quanti elefanti esistono

Secondo l'Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN), sia gli elefanti asiatici che quelli africani si trovano in pericolo di estinzione, ma le due specie sono situate in due classificazioni di pericolo diverse.

L'elefante africano si trova nel rango di 'vulnerabile', mentre l'elefante asiatico è segnalato come 'in pericolo'. A questo proposito le stime dicono che esistono circa 352.271 elefanti africani, mentre quella degli elefanti asiatici si calcola attorno alle 15.000 unità.

Nonostante i numeri non sembrino molto allarmanti per alcuni, rispetto ad altre specie in pericolo di estinzione, la popolazione degli elefanti continua a ridursi anche a causa della caccia di frodo e del bracconaggio, per recuperare le preziose zanne.

Perché gli elefanti sono in pericolo d'estinzione

Visto il numero ridotto di esemplari rimasti ci si chiede quali possano esseri i pericoli e i predatori di questi grandi animali.

La caccia di frodo è la più grande delle minacce per gli elefanti, che vengono uccisi per prenderne in primo luogo le zanne e anche la carne. A questa orribile pratica va aggiunta la frammentazione del loro habitat, dovuta a disboscamento indiscriminato e sfruttamento del territorio. La conseguenza di ciò è che i branchi devono muoversi per chilometri, fino a luoghi remoti, per poter trovare il cibo che gli serve a sopravvivere.

Un altra minaccia per gli elefanti è l'abitudine di usare gli elefanti nello sviluppo turistico e ricreativo di alcune zone. A questo scopo gli elefanti vengono catturati per essere usati come mezzo di trasporto o intrattenimento, come nei circhi o nei festival, dove praticamente vengono obbligati a lavorare e a svolgere esercizi.

Infine i conflitti bellici che spazzano molti paesi africani e di cui nessuno parla, inevitabilmente coinvolgono anche le specie animali, le cui risorse vegetali sono minacciate e l'acqua scarseggia o viene contaminata a causa dell'attività umana.

Elefanti in pericolo d'estinzione: perché e come fare per salvarli - Perché gli elefanti sono in pericolo d'estinzione

Come salvare gli elefanti

Ci si chiede, ma noi, come possiamo contribuire? esistono varie azioni e comportamenti che possiamo svolgere che aiutano la salvaguardia degli elefanti, la maggior parte delle quali vengono implementate dalle varie associazioni in favore degli elefanti. Tra queste misure spiccano:

Sradicare la caccia di frodo

Con l'intenzione di stroncare la pratica della caccia di frodo i governi di vari paesi africani ed asiatici hanno preso misure restrittive in questo senso. Per questo vengono applicate sanzioni alle persone arrestate mentre cacciavano, che va da multe a vari anni di prigione. Nonostante le leggi, ancora risulta difficile poter garantire la sicurezza degli elefanti, perché a causa della corruzione spesso la legge non viene applicata, visto anche che si parla di zone di territorio molto ampie e e difficili da monitorare efficacemente.

Appoggiare le associazioni ambientaliste

Nell'attualità diverse associazioni prestano aiuto alla salvaguardia degli elefanti: tra queste possiamo elencare tra le più importanti Save the Elephants, che si trova in Kenya, e Save de Elephants Fundation, in Thailandia. Entrambe si incaricano di portare cure e salvare elefanti che sono stati vittime di maltrattamenti e abusi, con programmi che includono riabilitazione ed eco-turismo.

Evitare di comprare oggetti fabbricati con l'avorio

Non comprate oggetti di avorio, in nessun caso. Sono oggetti sporchi del sangue di elefanti innocenti, e fomentano guerre e devastazioni in vari paesi africani.

Contribuire alla conservazione dell'ambiente

Una delle grandi minacce per questi incredibili pachidermi è la distruzione dell'habitat, dovuto a guerre, inquinamento e speculazioni di multinazionali senza scrupoli.

Elefanti in pericolo d'estinzione: perché e come fare per salvarli - Come salvare gli elefanti

Se desideri leggere altri articoli simili a Elefanti in pericolo d'estinzione: perché e come fare per salvarli, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Animali in pericolo di estinzione.

Bibliografia
  • Blanc, J. 2008. Loxodonta africana. The IUCN Red List of Threatened Species 2008: e.T12392A3339343. http://dx.doi.org/10.2305/IUCN.UK.2008.RLTS.T12392A3339343.en. Downloaded on 10 July 2019.
  • Choudhury, A., Lahiri Choudhury, D.K., Desai, A., Duckworth, J.W., Easa, P.S., Johnsingh, A.J.T., Fernando, P., Hedges, S., Gunawardena, M., Kurt, F., Karanth, U., Lister, A., Menon, V., Riddle, H., Rübel, A. & Wikramanayake, E. (IUCN SSC Asian Elephant Specialist Group) 2008. Elephas maximus. The IUCN Red List of Threatened Species 2008: e.T7140A12828813. http://dx.doi.org/10.2305/IUCN.UK.2008.RLTS.T7140A12828813.en. Downloaded on 10 July 2019.

Scrivi un commento su Elefanti in pericolo d'estinzione: perché e come fare per salvarli

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
1 commento
Sua valutazione:
graziella
Ogni volta che leggo queste notizie penso che tutti gli stati del mondo, dovrebbero intervenire per salvaguardare la sopravvivenza di questi animali e di tanti altri, facendo smettere la caccia e far capire a tutto l'essere umano che queste animali oltre che ai leoni , tigri ecc. sono un bene indispensabile per l'habitat del nostro pianeta. Speriamo che i governi interessati possano fare qualche cosa.

Elefanti in pericolo d'estinzione: perché e come fare per salvarli
Immagine: Encarta Enciclopedia, @Microsoft Corporation
1 di 4
Elefanti in pericolo d'estinzione: perché e come fare per salvarli

Torna su