menu
Condividi

Il raffreddore nei cani - Sintomi e cura

 
Di Piergiorgio Zotti, Copywriter per AnimalPedia. Aggiornato: 17 febbraio 2017
Il raffreddore nei cani - Sintomi e cura

Vedi schede di Cani

I cani, come le persone, possono essere colpiti dal raffreddore: l'esposizione al freddo e a determinati batteri possono portare il tuo cane a raffreddarsi. Fortunatamente, non si tratta di una malattia pericolosa se sappiamo come aiutare il nostro cane a superarla.

Questo tipo di condizione può essere vinta dopo circa una settimana se si agisce di conseguenza. Proprio come noi, i cani con il raffreddore hanno bisogno di stare al caldo, non bagnarsi e alimentarsi correttamente.

Se il tuo amico a quattro zampe starnutisce spesso o ha la tosse, è probabile che sia raffreddato, pertanto continua a leggere questo articolo di AnimalPedia per scoprire come funziona il raffreddore nei cani, quali sono i sintomi e come si cura.

Sintomi del raffreddore nei cani

Il raffreddore si produce a seguito di un'infezione del tratto respiratorio superiore. In generale, i sintomi non sono gravi ma è opportuno prestare attenzione visto che si potrebbe confondere un semplice raffreddore con un problema respiratorio grave e viceversa. I sintomi del raffreddore nei cani sono i seguenti:

  • Tosse
  • Starnuti
  • Congestione
  • Secrezione nasale
  • Occhi che lacrimano
  • Perdita dell'appetito
  • Malessere generale
  • Febbre

Questi sintomi possono essere presenti per una o due settimane. Il tempo di guarigione dipende da ogni cane nello specifico e dalle cure che gli offriamo.

Nei casi gravi possono presentarsi difficoltà a respirare o si può notare un fischio provenire dal respiro del cane. Inoltre, in alcune circostanze, questa condizione potrebbe venire accompagnata da un po' di febbre. In quest'ultimo caso, conviene rivolgersi al veterinario per scoprire come è più opportuno prendersi cura del cane.

Il raffreddore nei cani - Sintomi e cura - Sintomi del raffreddore nei cani

Cosa provoca il raffreddore nei cani?

Proprio come per gli umani, il raffreddore del cane può essere provocato da differenti cause. Esporsi per troppo tempo al freddo e alle intemperie, o il contagio avvenuto da un altro cane sono quelle più comuni.

In generale, il raffreddore viene provocato dal virus della Parainfluenza, molto comune e contagioso, oppure, dall'Adenovirus di tipo 2, conosciuto anche come "la tosse dei cani". Entrambi provocano tosse, starnuti e altri sintomi del raffreddore.

Alcuni sintomi del raffreddore possono essere confusi con quelli della malattia di Carré, una malattia molto contagiosa che colpisce il sistema respiratorio. Per questo motivo, è importante controllare accuratamente il nostro cane quando presenta sintomi di malessere, in modo da scartare l'ipotesi di malattie gravi.

Il raffreddore nei cani - Sintomi e cura - Cosa provoca il raffreddore nei cani?

Cura del raffreddore del cane

Questo problema non ha un vero e proprio trattamento, ma esistono rimedi naturali per il raffreddore del cane che servono da pagliativi per i sintomi, aiutando a migliorare i disagi.

Qui di seguito ti dettagliamo alcuni consigli utili per far sì che il tuo cane si recuperi dal raffreddore quanto prima.

  • Mantieni il cane in un luogo caldo e secco: proprio come gli esseri umani, durante il raffreddore, anche i cani risentono dei cambi di temperatura. Fallo stare vicino al termosifone o assicurati che abbia delle coperte a disposizione. Dopo averlo portato a fare la passeggiata, ricordati di asciugargli per bene le zampe.
  • Riduci il tempo delle passeggiate: non sottoporlo ad eccessivo esercizio fisico. Durante il raffreddore è normale che il tuo cane sia apatico e senza voglia di giocare, pertanto evita di uscire con lui nelle ore più fredde della giornata.
  • Incitalo a bere: è possibile che il tuo cane non beva e non mangi molto durante questa fase. Pertanto, assicurati che abbia sempre a disposizione acqua e sforzati di convincerlo a idratarsi. Anche se in piccola quantità, l'idratazione lo aiuta a recuperare i liquidi che perde a causa dei muchi. Potresti offrirgli del brodo di pollo (senza sale), lo aiuterà a combattere i muchi e allo stesso tempo gli apporterà una buona quantità di nutrienti.
  • Fallo riposare: non devi incitarlo o forzarlo a giocare, è normale che sia abbastanza passivo quando è raffreddato. È fondamentale che riposi più tempo del normale, dopo qualche giorno lo noterai già più attivo.
  • Evita il contagio: se hai vari cani in casa è molto probabile che si contagino avvicenda, pertanto, cerca di tenerli separati durante questi giorni.
  • Vitamina C: puoi aiutarlo a migliorare le sue difese immunitarie dandogli dei supplementi di vitamina C. Saranno molto utili a contrastare il raffreddore, se vuoi saperne di più chiedi un parere al tuo veterinario di fiducia.
  • Miele: se il tuo cane tossisce molto, puoi dargli un cucchiaino di miele per aiutarlo.

In una o due settimane dovrebbe recuperarsi completamente. Per evitare ricadute, proteggilo dal freddo e offrigli sempre una corretta alimentazione tutto l'anno in modo che il suo sistema immunitario possa contrastare meglio l'insorgenza del raffreddore.

Nei casi più gravi di raffreddore del cane, si curerà il malanno con antibiotici. Ricorda sempre che questa medicine devono essere prescritte da uno specialista, non scegliere mai la terapia da solo.

Il raffreddore nei cani - Sintomi e cura - Cura del raffreddore del cane

Quando rivolgersi al veterinario

In generale, in una o due settimane il tuo cane dovrebbe essersi ripreso correttamente dal raffreddore, ma esistono casi in cui è necessario far visita al veterinario per scartare l'ipotesi di altre malattie o per farsi consigliare una cura specifica.

Ti consigliamo di rivolgerti al veterinario se si presenta uno di questi casi:

  • Sono passate due settimane e non noti alcuni miglioramento nel cane.
  • C'è presenza di sangue nei muchi e nelle secrezioni nasali.
  • Non mangia e non beve.
  • Se il tuo cane è anziano o cucciolo, devi sempre andare dal veterinario. Le difese immunitarie di questi cani non sono uguali a quelle di un esemplare giovane e in salute.
  • Se noti il tuo cane emettere un fischio o un sibilo mentre respira.
Il raffreddore nei cani - Sintomi e cura - Quando rivolgersi al veterinario

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Il raffreddore nei cani - Sintomi e cura, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Malattie respiratorie.

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Il raffreddore nei cani - Sintomi e cura
1 di 5
Il raffreddore nei cani - Sintomi e cura

Torna su