menu
Condividi

Parto del cane: problemi e consigli

 
Di Giovanni Rizzo. 22 novembre 2022
Parto del cane: problemi e consigli

Vedi schede di Cani

Se la tua cagnolina è incinta, è fondamentale che ti informi su tutto ciò che è importante durante la gravidanza per sapere tutto ciò di cui ha bisogno e tutto ciò che può accadere. Quando il parto inizia, è fondamentale che tu sia pienamente informato sui problemi del parto e su come comportarti come padrone responsabile.

In questo articolo ti informeremo su questi problemi che possono presentarsi durante il parto e ti daremo alcuni consigli per cercare di assicurarti che non accadano o come prevederli per agire in tempo.

Complicazioni e problemi parto del cane

Se abbiamo seguito la gravidanza correttamente con l'aiuto del nostro veterinario di fiducia, è difficile che si verifichino problemi durante il parto. Ma può sempre succedere qualche contrattempo ed è meglio essere preparati. Di seguito sono riportati i problemi più comuni nel parto di una cagna e le situazioni che possono complicarlo:

  • Distocia: La distocia è quando i cuccioli non possono uscire senza aiuto attraverso il canale del parto a causa del loro posizionamento o qualche tipo di ostruzione. Si tratta di distocia primaria quando è il cucciolo stesso che è girato e mal posizionato per essere correttamente espulso. Invece, parliamo di distocia secondaria quando l'impedimento è causato da qualcosa che non è il cucciolo, ad esempio un'ostruzione intestinale che riduce notevolmente lo spazio del condotto del parto.
  • Problemi per la fuoriuscita del cucciolo: Può accadere che a causa della posizione del cucciolo che sta nascendo in quel momento o perché la dimensione della sua testa è troppo grande per il canale del parto della cagnolina. Il cucciolo è bloccato e non può uscire senza l'aiuto degli umani che si occupano della mamma o del veterinario. Non tirare mai il cucciolo cercando di farlo uscire fuori con forza. Questo causerà solo un grande dolore alla nostra cagnolina e la morte del cucciolo.
  • Razze brachicefale: Queste razze, come i bulldog, hanno molti problemi respiratori e cardiaci. Questo è il motivo per cui è molto comune che le femmine non riescono a partorire da sole. Inoltre, non solo non sono in grado di svolgere lo sforzo normalmente a causa delle insufficienze di cui soffrono, ma molto probabilmente, trattandosi di razze con la testa molto grande, i cuccioli non entrano nel canale del parto a causa delle dimensioni della testa. Si consiglia vivamente di evitare qualsiasi complicazione e in tali razze programmare direttamente un parto cesareo dal veterinario.
  • Problemi a tirare fuori il cucciolo dal sacco amniotico e tagliare il cordone ombelicale: È possibile che se il cucciolo che sta partorendo è primordiale o è estremamente esausto o malato, avrà difficoltà a partorire i cuccioli e a tagliare il cordoncino. In questo caso lo faremo semplicemente noi o il veterinario, perché deve essere un po' veloce una volta che il piccolo è fuori dalla madre.
  • Un cucciolo non riesce a respirare: In questo caso dobbiamo agire con calma ed efficacia. Dobbiamo rianimare il cucciolo appena nato per aiutarlo a respirare per la prima volta. È sempre meglio se lo fa un veterinario esperto, invece di farlo noi a casa. Pertanto è consigliabile che il parto sia assistito da un veterinario a casa o in clinica.
  • Sindrome di riperfusione: Si verifica quando un cucciolo è appena uscito e la madre ha un'emorragia eccessiva. Non è una delle complicazioni più comuni, ma se succede è altamente pericoloso per la cagna poiché perde molto sangue in un momento.
  • Rottura dell'utero: Non è la cosa più comune, ma se succede la vita della cagna e quella dei cuccioli è in pericolo. Pertanto un veterinario dovrebbe essere chiamato urgentemente. Può accadere perché il peso dei cuccioli è eccessivo per la madre. In un caso del genere, anche se l'utero non si spezzasse, ci sarebbero anche complicazioni poiché la madre non potrebbe espellere bene i cuccioli perché troppo grandi.
  • Problemi nel taglio cesareo e postoperatorio: Come in qualsiasi operazione con anestesia ci sono rischi per la salute del paziente. Non è il solito, ma ci possono essere infezioni, complicazioni con l'anestesia ed emorragie. Dopo il taglio cesareo ci può essere qualche problema con il recupero, ma se il cane era in buona salute prima del parto e non ci sono state complicazioni durante il taglio cesareo, il recupero non deve essere complicato o molto meno.
  • Problemi nel taglio cesareo e postoperatorio: Come in qualsiasi operazione con anestesia ci sono rischi per la salute del paziente. Non è il solito, ma ci possono essere infezioni, complicazioni con l'anestesia ed emorragie. Dopo il taglio cesareo ci può essere qualche problema con il recupero, ma se il cane era in buona salute prima del parto e non ci sono state complicazioni durante il taglio cesareo, il recupero non deve essere complicato o molto meno.
  • Malattie precedenti al parto: Se la cagnolina era malata prima del parto, probabilmente sarà debole e avrà difficoltà a partorire da sola. Inoltre, è probabile che si verifichino complicazioni durante il parto se la madre è malata da tempo. Se questo è il caso, è meglio partorire nella clinica veterinaria con il miglior controllo possibile.
Parto del cane: problemi e consigli - Complicazioni e problemi parto del cane

Come evitare problemi durante il parto della nostra cagnolina

Come abbiamo già detto, la cosa migliore per evitare questi problemi è un adeguato monitoraggio della gravidanza della nostra fedele cagnolina. Pertanto, dobbiamo portarla dal veterinario almeno una volta al mese per un controllo completo che consenta di individuare tempestivamente eventuali problemi. Durante queste visite veterinarie devono essere effettuati vari esami come ecografie e esami del sangue. È molto importante sapere quanti cuccioli sono in arrivo per tenerne conto al momento del parto, perché se sono usciti di meno e sembra che il processo si sia fermato sapremo che ce n'è qualcuno bloccato.

Nel momento in cui cominciamo a notare i primi sintomi e segni che la nostra cagna è in travaglio dovremo preparare tutto il materiale necessario come asciugamani puliti, il numero delle emergenze veterinarie, disinfettante per le nostre mani e guanti in lattice, forbici sterilizzate, filo di seta per legare il cordone ombelicale, se necessario, siringhe orali per aiutare i cuccioli a espellere il liquido amniotico, tra gli altri strumenti. Così saremo pronti ad aiutare la nostra compagna durante tutto il processo del parto e in caso di complicazioni saremo in grado di risolverle correttamente. Ma non dobbiamo intervenire nel naturale processo del parto se non ci sono complicazioni o problemi.

Tuttavia, come raccomandazione vitale e poiché non siamo esperti veterinari o medici, Sarà più sicuro per la nostra cagnolina e per i suoi cuccioli che il parto sia assistito dal suo veterinario abituale e preferibilmente nella clinica veterinaria con tutto il materiale e le conoscenze necessarie a portata di mano.

Parto del cane: problemi e consigli - Come evitare problemi durante il parto della nostra cagnolina

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Parto del cane: problemi e consigli, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Problemi della gravidanza.

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
Parto del cane: problemi e consigli
1 di 3
Parto del cane: problemi e consigli

Torna su