Piante NON velenose per gatti

Piante NON velenose per gatti

I gatto sono animali curiosi per natura e quindi non sorprende che si fermino ad annusare oggetti appena introdotti in casa o piante decorative. Con le piante sia da interno che da esterno c'è il rischio che possano essere tossiche per i gatti e che producano reazioni cutanee entrando in contatto con loro, oppure diano problemi digestivi quando le ingeriscono.

Per evitare problemi di salute al vostro gatto, in questo articolo di AnmalPedia vi proponiamo una lista di piante che vanno bene per i gatti. Alcune di esse sono considerate piante medicinali, per cui sono anche degli ottimi rimedi per trattare diversi disturbi che possa avere l'animale. Altre invece non hanno questa capacità, e sono solo piante decorative non tossiche per i gatti. Continuate a leggere il nostro articolo per sapere quali sono le piante sicure.

Catnip o erba gatta

Se cercate una pianta che non sia tossica per il gatto ma che viceversa gli apporti dei benefici alla salute, l'erba gatta è quello di cui avete bisogno. La Nepeta cataria, conosciuta appunto come erba gatta, esercita sui felini un effetto che potremmo definire narcotico. La nepelactone infatti è un principio attivo che si trova in questa pianta, in grado di stimolare i neuroni sensoriali del gatto. In questi casi il gatto sperimenta un certo eccesso di stimolazione che dimostra strusciandosi contro la pianta, leccandola e mordendola.

L'erba gatta permette di alleviare lo stress nei gatti che ne soffrono o evitare che ne sviluppino i sintomi, contribuisce a tranquillizzare il gatto ed inoltre offe una stimolazione mentale. Leggete il nostro articolo sulle varie proprietà dell'erba gatta.

Aloe vera

Aloe vera è un'altra di queste piante altamente benefiche per il gatto, specialmente per trattare problemi cutanei. Questa pianta succulenta si può tenere sia all'esterno che dentro casa, ammesso che abbia sufficiente luce solare. Inoltre l'aloe ha grandi proprietà anche sull'uomo.

Concentrandoci sui benefici dell'aloe sui gatti possiamo dire che allevia i sintomi della dermatite e aiuta la cicatrizzazione delle ferite. Grazie ai suoi componenti l'aloe vera ha proprietà antibiotiche, rigeneranti, antinfiammatorie, antisettiche ed analgesiche. Va però precisato che, se il gatto ne assume piccole quantità è benefica, ma se morde questa pianta in eccesso può avere problemi gastrointestinali. È bene non mantenerla alla sua portata.

Va detto che tutte le piante succulente non sono tossiche per i gatti, anche se non apportano nemmeno benefici.

Camomilla e valeriana

Sia la camomilla che la valeriana sono piante da esterno molto raccomandabili per i gatti. Sono piante belle che possono decorare il vostro giardino. La camomilla può essere un ottimo rimedio per eliminare le zecche e si applica in maniera topica. Serve per pulire gli occhi dalle cispe, per alleviare la congiuntivite o calmare la pelle irritata. Se viene ingerita la camomilla è utile per problemi gastrointestinali lievi.

La valeriana invece produce un effetto sedante nei gatti, quindi è un eccellente tranquillante naturale per gatti nervosi o stressati. Tuttavia nonostante dia buoni risultati è fondamentale trovare la causa del nervosismo o dell'ansia e curarla.

Rosmarino, timo, prezzemolo e menta

Le piante aromatiche non solo ci permettono di decorare il nostro balcone o giardino, ma le possiamo anche utilizzare per cucinare, ed anche come rimedi naturali. Queste erbe fini sono considerate piante non tossiche per i gatti, e le possiamo anche utilizzare come condimento del loro cibo.

Anche se sono moltissime le piante aromatiche, le più adatte ai gatti sono il rosmarino, il timo, il prezzemolo e la menta per le loro proprietà. Queste piante apportano al gatto sostanze positive come vitamine e minerali, hanno proprietà diuretiche, antiinfiammatorie e depurative. Inoltre ognuna di esse da ulteriori benefici:

  • Prezzemolo - utile al sistema urinario, indicato per gatti che soffrono di infezioni alla vescica o calcoli renali
  • Rosmarino - eccellente rilassante muscolare, l'olio di rosmarino serve per i massaggi.
  • Timo - rinforza il sistema immunitario e aiuta a combattere le malattie come la cistite, la bronchite e le coliche grazie alle sue proprietà espettoranti, balsamiche e diuretiche.
  • Menta - ha proprietà decongestionanti, per cui sono consigliate inalazioni di menta per gatti con problemi respiratori.

Palma gialla

La palma gialla anche conosciuta come palma areca, è una delle piante da interno più utilizzate nelle case per la loro bellezza. Inoltre si tratta di una pianta non tossica per i gatti e facile da curare. Non dovrete così preoccuparvi se il vostro felino vi si struscia o ne morde le foglie.

Essendo una pianta che non vuole luce diretta, starà bene in un ambiente luminoso, ma senza eccessivo calore. Non è strano vedere il gatto disteso accanto alla pianta per godere dello stesso benessere.

Orchidea

Esistono molti tipi di orchidee, piante decorative molto ricercate per la loro bellezza. Tuttavia mantenere queste piante in buono stato non è facilissimo, vanno conosciute le cure basiche dell'orchidea. Se il vostro gatto è di quelli che amano mordicchiare piante e fiori non ve la consigliamo, visto che è una pianta un po' delicata. Tuttavia se malauguratamente il gatto dovesse mangiarsela, sappiate che non si tratta di una pianta tossica ed il felino non avrà problemi.

Altre piante non velenose per gatti

Altre piante non pericolose per il gatto che potrete usare come rimedio naturale o come piante decorative, senza che il gatto ne risenta sono:

  • Dente di leone
  • Calatea
  • Basilico
  • Salvia
  • Bambù
  • Palma coda di cavallo
  • Cinta
  • Maranta
  • Fragaria
  • Filicopsida

Se desideri leggere altri articoli simili a Piante NON velenose per gatti, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Cure extra.

Bibliografia
  • Cebrián, J. (2017). Diccionario de plantas medicinales. Barcelona. Editorial: RBALibros.
  • Libros Cúpula. (2018). Remedios caseros para perros y gatos. Más de 1000 soluciones para los problemas de tu mascota.