Condividi

Qual è il miglior cibo umido per cani?

 
Di María Besteiros. 11 maggio 2019
Qual è il miglior cibo umido per cani?

Vedi schede di Cani

L'alimentazione è uno dei pilastri portanti della salute del nostro cane. Proprio per questa ragione 'cosa dare da mangiare al nostro amico a quattro zampe?' è una delle domande che ci poniamo ricorrentemente. Oggigiorno la scelta più comune ricade su scatolette e mangimi industriali. Ma il cibo umido per cani che troviamo in vendita è realmente buono? Che altre opzioni ci sono?

In questo articolo di AnimalPedia spiegheremo qual'è il miglior cibo umido per cani, ripasseremo i fabbisogni nutrizionali di questa specie e le diverse alternative che esistono.

Potrebbe interessarti anche: Cibo ecologico per cani

Fabbisogno nutrizionale del cane in ogni tappa della vita

Indipendentemente dalla sua età il cane ha bisogno di ingerire principalmente: proteine, grassi e idrati di carbonio. A parte di fibre e minerali, gli animali ricchi di questi nutrienti, offriranno al vostro cane la giusta e necessaria quantità di vitamine. La percentuale di questi tre nutrienti, può però variare a seconda del momento della vita in cui il cane si trova. Per questa ragione, prima di spiegare qual'è il miglior cibo umido per cani, dobbiamo essere consapevoli che le necessità nutrizionali del nostro amico quadrupede variano a seconda della tappa della vita in cui si trova. Le varie tappe si distinguono in:

  • Lattante: durante le prime settimane di vita i cuccioli si alimenteranno esclusivamente del latte materno. In questo periodo di crescita veloce, quest'ultimo offre al cucciolo tutte le sostanze nutritive di cui ha bisogno e può essere sostituito solo nel caso di cani orfani. Lo svezzamento deve avvenire in forma naturale dopo all'incirca due mesi, per cui non è consigliato separare prima il cucciolo dalla madre, per evitare problemi futuri comportamentali e di socializzazione.
  • Cucciolo: dalle tre alle sei settimane di vita all'incirca, anche se varia a seconda del tipo di cane, questi piccoli vivono una crescita molto rapida, hanno bisogno perciò di calorie e proteine di qualità. Il cibo umido per cuccioli facilita la transizione dal latte materno agli alimento solidi.
  • Adulto: in questa fase il cane può ridurre il suo fabbisogno energetico, ha smesso di crescere e quindi deve "solo" mantenersi. Per un dieta corretta dobbiamo tener conto dell'attività fisica del cane, che influirà direttamente sulla quantità di grassi e proteine che deve ingerire.
  • Cani sterilizzati: questo intervento diminuisce il fabbisogno energetico del cane, ragione per la quale se non calibriamo bene la sua dieta potrebbe ingrassare.
  • Cani femmine in gravidanza o che allattano: l'alimentazione adeguata per loro dev'essere simile a quella che abbiamo offerto ai cuccioli in fase di crescita, poiché il loro fabbisogno nutrizionale cresce rapidamente per poter partorire o allattare i propri cuccioli.
  • Cani malati: molte cure per diverse patologie canine partono da un cambio nella dieta, che dev'essere sempre e comunque consigliata da un veterinario.
  • Anziani: a partire dai 7 agli 8 anni di vita, anche se dipende dalla loro taglia, i cani entrano nella tappa finale della loro vita. In questa fase sono più inclini alla disidratazione e alcuni smettono di mangiare o diminuiscono le dosi, fatto che gli porta a perdere peso. Per questa ragione la loro dieta dev'essere particolarmente appetibile, saporita ed energetica, con un'alta percentuale di umidità e di consistenza morbida. L'obbiettivo è agevolarne l'assunzione, per poter così idratarlo e nutrirlo, anche se mangia in quantità minore. Per questa ragione il cibo umido è consigliabile per i cani anziani.

In queste distinte fasi, l'alimentazione del cane presenterà differenze per quanto riguarda la composizione però la qualità degli ingredienti dev'essere costante.

Qual è il miglior cibo umido per cani? - Fabbisogno nutrizionale del cane in ogni tappa della vita

Qual'è il miglior cibo per cani?

La qualità degli ingredienti, come abbiamo detto, è uno dei pilastri dell'alimentazione. Ma non dobbiamo trascurare il fatto che la preparazione è altrettanto importante, affinché il nostro cane tragga dalla loro assunzione i migliori benefici. I cani dovrebbero ricevere nel proprio pasto il giusto apporto di acqua, come succederebbe in natura se si alimentassero delle proprie prede. Per questa ragione, per scegliere una buona dieta dobbiamo tener conto delle considerazioni seguenti:

  • L'etichettatura degli alimenti per cani non deve trarci in inganno. Per esempio, se nella lista degli ingredienti appare la carne, ciò non significa automaticamente che si tratti carne di qualità, potrebbero essere avanzi dell'industria carnica per umani. Potrebbe procedere da becchi, teste, zampe o qualsiasi altra parte che non si considera adatta al consumo umano.
  • La lavorazione che soffrono gli ingredienti del mangime industriale e delle scatolette influisce sui nutrienti. Questa manipolazione elimina le vitamine e gli amminoacidi essenziali. Nella lista può addirittura apparire la loro percentuale prima di essere stati processati.
  • Nel caso del mangime, durante la sua fabbricazione, gli ingredienti perdono tutta la loro umidità per impedire la crescita di batteri. Apportano alla dieta all'incirca l'8% di umidità, percentuale molto lontana da quella che offrirebbero in natura le prede. Il nostro cane dovrà dunque bere di più per compensare questa carenza, in caso contrario potrebbe avere problemi alle vie urinarie e ai reni, soprattutto gli animali d'età pi'u avanzata.
  • Per rendere il mangime più appetibile, soprattutto nelle scatolette, vengono aggiungiti grassi, che possono essere: animali o vegetali, saturai o insaturi.
  • Un'altro problema dei grassi è che possono ossidarsi e diventare acidi, situazione che cerca di essere corretta con l'aggiunta di antiossidanti, che non sempre sono naturali.

Una buona parte dei tutor propende per i mangimi industriali per cani. È un prodotto molto pubblicizzato, con molte varietà e facile da somministrare. Ma dopo l'analisi dei dati precedenti, il mangime per cani da supermercato dista molto dall'essere la miglior opzione per il nostro quadrupede, dal punto di vista nutrizionale. Per questa ragione se stiamo pensando in un altro tipo di alimentazione ci interessa sapere quale sarà il miglior cibo umido per cani o se realmente le scatolette per cani sono adeguate.

Qual'è il miglior cibo umido per cani?

Il cibo umido per cani naturale è il cibo fatto in casa, opzione che risulterà sempre vincente se stiamo scegliendo quale sia il miglior cibo umido per il nostro cane. Creare un menù con gli stessi prodotti che compriamo e mangiamo noi, come carne, pesce, frutta, verdura o uova sarà sempre la miglior scelta, così offriremo al nostro cane alimenti di qualità e con tutta l'umidità e i valori nutrizionali praticamente intatti. L'elaborazione di una dieta casalinga adeguata che rispetti il fabbisogno del cane in ogni tappa della sua vita implica un conoscimento di nutrizione canina. Per questa ragione se decidiamo realizzare da soli il cibo per il nostro amico quadrupede, allora sarà necessario che ci rivolgiamo a un veterinario specialista per assicurarci che gli alimenti che offriremo al nostro cane siano corretti. Come abbiamo visto anteriormente, le percentuali di ogni tipo dei nutrenti basici variano in funzione di molti fattori come: l'età, il livello di attività fisica e incluso le preferenze del cane. Per questo motivo è così importante consultare un esperto di nutrizione animale.

Vi sono diverse opzioni possibili per offrire al nostro cane un'alimentazione naturale, come la dieta cruda o BARF, che si basa sulla semi-cottura degli alimenti o sulla la scelta di alimenti naturali disidratati. Il problema è che, per sfortuna, normalmente non disponiamo di molto tempo per cucinare, fatto che spiega, in buona parte, il successo del mangime industriale come alimento più comprato negli ultimi decenni. Se si tratta della nostra situazione, dobbiamo sapere che possiamo ricorrere all'alternativa che abbiamo menzionato: il cibo naturale disidratato. Vi sono marche che scelgono prodotti freschi e adatti al consumo umano e che li disidrata separatamente, a una bassa temperatura, facendo così che i nutrienti si conservino e siano più facili da assimilare per il cane. Per preparare questo mangime avremo solo bisogno di reidratarlo, aggiungendo dell'acqua. In questo modo ci assicureremo di star offrendo al nostro cane un'alimentazione equilibrata, con l'apporto necessario di: umidità, proteine, carboidrati e grassi, a parte del vantaggio di impiegare poco tempo nella sua preparazione. Vista la sua consistenza molle è un un tipo di alimentazione adatta anche per i cuccioli in fase di crescita e per i cani anziani che hanno difficoltà a masticare determinati alimenti.

Dall'altro canto, uno degli effetti collaterali di smettere di assumere questi mangimi e scatolette industriali può essere l'apparizione di allergie alimentarie. Vi sono marche che offrono una gamma di prodotti specifici per questi cani, con reazioni allergiche cutanee, che permettono alleviare i sintomi. Tutti questi prodotti vengono preparati con diverse varietà di alimenti e di facile assimilazione, come pesce bianco, patata, salmone, riso, mela o yogurt. Vi sono anche diete per cani con problemi articolari, gastrointestinali, con sovrappeso o al contrario, che hanno bisogno di prendere un po' di peso.

In definitiva, abbiamo accesso a una varietà di alimenti naturali che ci permettono di alimentare il nostro cane in una forma sana e vicina alla dieta originale della specie, evitando l'uso di scatolette o altri prodotti di bassa qualità.

Qual è il miglior cibo umido per cani? - Qual'è il miglior cibo umido per cani?

Scatolette per cani: sono realmente buone?

Se osserviamo attentamente la composizione generale delle scatolette potremo osservare che non vi sono molte differenze rispetto a quella del mangime per cani. Avrà quindi gli stessi contro, facendo eccezione per l'umidità. È un buon cibo umido per cani?

Quando parliamo di cibo umido ci vengono in mente scatolette industriali, che come abbaiamo già detto, non sono la migliore scelta. Uno dei pro che si può segnalare è l'elevata percentuale di umidità. Un buon alimento ed equilibrato per un cane dovrà avere un livello alto di umidità, ma con ingredienti di alta qualità. In conclusione possiamo affermare che il cibo umido per cani è consigliato ma non quello in scatoletta. Come possiamo, dunque, sostituire questo prodotto?

Con cibo casalingo e cibo naturale disidratato. Bisogna anche sottolineare, però, che non tutte le scatolette di cibo per cani sono inadeguate, poiché vi sono pochi produttori che rispettano le necessità nutrizionali del cane ed elaborano i propri prodotti con alimenti naturali, freschi ed adatti al consumo umano. Purtroppo questi ultimi non sono così diffusi e non sempre sono riconoscibili tra gli altri, quindi si consiglia optare per le altre alternative.

Se desideri leggere altri articoli simili a Qual è il miglior cibo umido per cani?, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Diete equilibrate.

Bibliografia
  • Knowles, G.. (2016). Cocina sana para tu perro. Madrid: La esfera de los libros.
  • Ziegler, J. (2017). El libro negro de los veterinarios. Barcelona: Macro.

Scrivi un commento su Qual è il miglior cibo umido per cani?

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Qual è il miglior cibo umido per cani?
1 di 3
Qual è il miglior cibo umido per cani?

Torna su