menu
Condividi

Yulin: il festival della carne di cane in Cina

Di Giovanni Rizzo. Aggiornato: 22 maggio 2017
Yulin: il festival della carne di cane in Cina

Vedi schede di Cani

Dal 1990, nel sud della Cina, ha luogo il festival Yulin, durante il quale si consuma la carne di cane. Sono molti gli attivisti che lottano ogni anno per porre fine a questa tradizione, ma il governo cinese, consapevole della popolarità e dell'attenzione mediatica generata dall'evento, non accenna a volervi porre fine.

In questo articolo di AnimalPedia faremo un excursus della storia del consumo della carne di cane anche perché in passato anche i nostri avi hanno consumato la carne di alcuni animali domestici, per abitudine o per fame in mancanza di altre fonti di sostentamento.

Analizzeremo anche le irregolarità del festival e l'idea che molte persone hanno in Asia sulla carne di cane. Continua a leggere per saperne di più sullo Yulin: il festival della carne di cane in Cina.

Potrebbe interessarti anche: 10 Animali della steppa

Storia del consumo della carne di cane

Al giorno d'oggi, è ormai comune trovare cani in moltissime case del mondo. È proprio per questo motivo che per molte persone è una vergogna e una mostruosità sapere che si consuma carne di cane da qualche parte del mondo: non concepiscono come possa essere possibile che un essere umano si cibi di un animale come il cane.

Non bisogna dimenticare, però, che la maggior parte delle persone non ha problemi a mangiare alcuni alimenti tabù per altre culture, come la carne dei bovini (la mucca è sacra in India), dei maiali (vietato nell'islam e nell'ebraismo) o dei cavalli (malvisto in Nord Europa). Il coniglio, il porcellino d'India o la balena sono altri esempi di carne come alimento vietato in altre culture.

Stabilire quali animali dovrebbero o non dovrebbero far parte della nostra dieta è un tema controverso e complesso che non ha a che vedere solo con le abitudini del singolo, ma rientra in una sfera molto più ampia: la cultura e la società in cui si vive ci spingono verso un determinato grado di accettazione più o meno tollerante nei confronti del consumo della carne.

In quali paesi si è consumata la carne di cane?

Sapere che gli Aztechi mangiavano la carne di cane può sembrare un atto da primitivi, paradossalmente "accettato", perché per quanto riprovevole è comprensibile data l'epoca di cui si sta parlando. Tuttavia, negli anni '20 la pratica venne sperimentata anche in Francia e, ancor più di recente, nel 1996 in Svizzera. Inoltre venne usata per combattere la carestia nell'Artico. Cosa ne pensate adesso?

Yulin: il festival della carne di cane in Cina - Storia del consumo della carne di cane

Storia del festival di Yulin

Il festival di Yulin si iniziò a festeggiare nel 1990 con l'obiettivo di commemorare il solstizio d'estate a partire dal 21 giugno. 10.000 cani vengono sacrificati e mangiati da persone del luogo e dai vari turisti che la manifestazione attira nella città di Yulin. Si pensa che la carne di cane porti fortuna e salute a chi la consuma.

Tuttavia, la storia del consumo della carne di cane in Cina è molto più antica. Durante le guerre il cibo era scarso, per cui il governo decretò che il cane non doveva essere considerato come un animale domestico ma come un alimento. A causa di questa decisione, razze come lo Shar Peiu rischiarono di estinguersi.

Oggi, la società cinese è divisa fra sostenitori e detrattori del consumo di carne di cane e ciascuno lotta per le proprie credenze e opinioni. Da parte sua, il governo cinese se ne lava le mani poiché afferma di non promuovere l'evento e di prendere misure efficaci in caso di furto o avvelenamento di animali domestici.

Yulin: il festival della carne di cane in Cina - Storia del festival di Yulin

Perché lo Yulin è un festival polemico?

Mangiare carne di cane è un tema controverso, tabù o disgustoso, dipende dall'opinione di ciascuno. Inoltre, secondo alcune ricerche durante il festival di Yulin succedono queste cose:

  • Molti cani vengono maltrattati prima di essere uccisi.
  • Molti cani soffrono la fame e la sete prima di essere consumati.
  • Non esiste un controllo sanitario di tali animali.
  • Alcuni cani sono animali domestici rubati alle persone.
  • Si specula sul mercato nero del traffico illegale di animali.

Ogni anno il festival attira attivisti cinesi e stranieri, buddisti e difensori dei diritti degli animali che si oppongono a chi uccide i cani per consumarli. Grandi quantità di denaro vengono spese per salvare i cani e a volte si producono degli scontri violenti. In ogni caso, nulla sembra porre fine a questo evento spregevole.

Cosa fare per fermare lo Yulin?

Le pratiche seguite in questo festival sconvolgono sempre più persone in tutto il mondo che decidono di impegnarsi attivamente per frenare le seguenti edizioni del festival. Anche personaggi famosi, come per esempio Gisele Bundhcen, hanno chiesto al governo cinese di porre fine al festival della carne di cane di Yulin.

Se il presidente cinese non interviene, sarà impossibile smettere di celebrare l'evento. Tuttavia, ci sono delle piccole cose che puoi fare affinché la realtà cambi e di seguito ti diamo alcune idee:

  • Aiuta con la raccolta firme su Change.org: Per favore annullate il festival della carne di cane di Yulin.
  • Boicottare i prodotti di pelletteria cinese.
  • Unirti ai movimenti di protesta che vengono organizzati nelle date del festival, nel tuo paese o andando in Cina.
  • Vai in cina durante il festival per comprare i cani che ancora non sono stati sacrificati: organizzazioni di tutto il mondo accorrono in massa per evitare la morte di questi cani. Bisogna ricordare, però, che anche se si salvano dei cani, non aiuta a porre fine al festival.
  • Promuovi il festival Kukur Tihar in difesa dei diritti dei cani, un festival indù in Nepal.
  • Unisciti alla lotta per i diritti degli animali.

Sappiamo che niente di tutto ciò serve con certezza per far finire lo Yulin, il festival della carne di cane in Cina, ma se hai delle proposte saremo felici di leggerle nella sezione dedicata ai commenti.

Yulin: il festival della carne di cane in Cina - Cosa fare per fermare lo Yulin?

Se desideri leggere altri articoli simili a Yulin: il festival della carne di cane in Cina, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Curiosità sul mondo animale.

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
4 commenti
Sua valutazione:
Maria. Lenzi
Si dovrebbe assolutamente annullare questo
festival !!
Silvia
Sua valutazione:
Annamaria
Ottimo articolo divulgativo!
Cecilia Natale (Autore/autrice di AnimalPedia)
Salve Annamaria, grazie per il suo commento, è molto gradito perché ci teniamo a sensibilizzare quante più persone possibile. Un saluto da AnimalPedia.
Sua valutazione:
Marco
Molto interessante e ancora troppe poche persone si interessano alla faccenda. Grazie delle info!
Cecilia Natale (Autore/autrice di AnimalPedia)
Buongiorno Marco, siamo felici che ti sia piaciuto l'articolo. Un saluto da AnimalPedia!
Sua valutazione:
Clara
Sinceramente da dei giornalisti non mi aspettavo un articolo così dispregiativo, amo i miei cani e non li mangerei mai, ma addirittura "boicottare" i prodotti cinesi mi sembra una presa di posizione molto più che azzardata, e poiché si è fatto riferimento alla cultura diversa vorrei porre il quesito che se boicottassero la nostra pelletteria nel mondo perché molte delle nostre pellicce vengono da animali che non mangiamo neanche quali visoni, volpi ed ermellini, per non parlare della pelle, l'indignazione da parte nostra sarebbe alle stelle, così come è successo con i vegani, quindi da parte di professionisti mi aspettavo un articolo molto più incentrato sui fatti che sulle opinioni personali.
Cecilia Natale (Autore/autrice di AnimalPedia)
Salve Clara, accettiamo la sua critica anche perché siamo consapevoli del fatto che si tratti di un argomento abbastanza polemico e controverso come viene più volte ribadito all'interno dell'articolo. Tuttavia mi piacerebbe fare alcune precisazioni. Innanzitutto amiamo gli animali e sosteniamo la loro difesa, per cui la presa di posizione è inevitabile da parte nostra. In secondo luogo, lasciando da parte la cultura diversa o meno, il boicottaggio della pelletteria nazionale non deve necessariamente provenire dall'esterno, ma anche dall'interno da chi crede in determinate idee. Infine, noi abbiamo solo dato dei suggerimenti per chi vuole provare a fermare o a contenere l'uccisione dei cani in occasione di questo festival, attenendoci a ciò che riteniamo giusto, dopo aver parlato della storia e delle controversie generate dallo Yulin da un punto di vista oggettivo. Spero di averle dato una spiegazione esaustiva, un saluto da AnimalPedia.

Yulin: il festival della carne di cane in Cina
1 di 4
Yulin: il festival della carne di cane in Cina

Torna su