Condividi

Tarantola golia

Aggiornato: 8 luglio 2020
Tarantola golia

La tarantola golia (Theraphosa blondi) è il ragno più grande al mondo e si tratta di un migalomorfo della famiglia Theraphosidae. I Mygalomorphae sono un infraordine di ragni caratterizzato dall'orientamento dei due cheliceri che, a differenza degli altri ragni, non si incrociano ma sono disposti longitudinalmente al corpo.

Questa tarantola vive principalmente nella foresta Amazzonica, nelle zone del Suriname, Venezuela, Guyana francese e Brasile è una specie velenosa, ma non letale per l'uomo.

Origine
  • America
  • Brasile
  • Guyana
  • Venezuela

Aspetto fisico della tarantola golia

Come accennato, si tratta del ragno più grande del mondo, può arrivare a pesare fino a 170 g. Questi animali quando nascono misurano circa 2 cm. Generalmente vivono 15 anni, ma alcuni esemplari possono raggiungere persino i 25 anni d'età. Il maschio arriva a misurare 20 cm e la femmina 30 cm e generalmente il maschio è più snello della femmina.

Comportamento della tarantola golia

Le tarantole giganti in natura costruiscono tane o usano quelle abbandonate dai roditori. Non si allontana di molto dal suo nido per cacciare, a pochi metri di distanza, e le sue vittime sono generalmente serpenti, roditori e lucertole. È un animale solitario che solo cerca i membri della propria specie durante la stagione degli amori. Dopo l'accoppiamento, solitamente, la femmina depone circa 50 uova in un bozzolo all'interno della tana che impiega circa 21-25 giorni per schiudersi. I cuccioli di ragno impiegano all'incirca 3 anni per raggiungere la maturità ed essere indipendenti.

Si tratta di una specie aggressiva e territoriale che emette una specie di "fischio" per allontanare i potenziali nemici. La tarantola gigante è un ragno velenoso, ma non letale per l'uomo. La reazione del veleno provocata dai morsi è inferiore a quello della puntura di una vespa anche se può variare a seconda dei soggetti colpiti. In alcuni casi la reazione colpisce gli esseri umani per circa 48 ore con sensazioni di nausea e sudorazione. I peli urticanti dell'animale che disperde nell'aria non fanno altro che irritare la pelle.

Questa specie non rientra comunque nella legge nº 213 poiché il suo veleno non è considerato pericoloso e/o mortale infatti questa specie non ha mai ucciso un uomo.

Cure della tarantola golia

La tarantola gigante ha bisogno di un grande terrario in cui potersi muovere. Un terrario di 40 x 30 centimetri sarà sufficiente, ma se se vogliamo che il nostro animale si senta completamente a suo agio, dovremmo cercare qualcosa di più grande nel quale inseriremo un piccolo contenitore con acqua.

La temperatura dovrebbe essere compresa tra 23ºC e 26ºC, proprio come sarebbe nel suo ambiente naturale, e l'umidità dovrebbe essere intorno al 70%. Come substrato aggiungeremo torba (la più adatta è la torba irlandese) di almeno 10 cm di spessore in modo che il ragno possa scavare la sua tana.

Quando si sente minacciato, il ragno alza le prime zampe anteriori, quelle più vicine ai cheliceri, e rizza i peli, pronto a lanciarli. Consigliamo di avere cautela quando ci si ha a che fare e di non toccarlo o sollevarlo, sia per la propria sicurezza sia per quella dell'animale, per il quale, dato il peso corporeo, una caduta potrebbe rivelarsi fatale.

La taratola gigante in natura si nutre di invertebrati e insetti come grilli, scarafaggi e ragni più piccoli o di specie diverse. Occasionalmente può cibarsi anche di piccoli topi o piccoli uccelli. Sono animali carnivori, quindi dovrete offrire loro insetti, piccoli roditori o uccelli 2 o 3 volte a settimana.

Salute della tarantola golia

Le tarantole giganti fanno la muta della pelle ogni anno, mentre gli esemplari giovani due o tre volte all'anno. Questo processo dura circa 24 ore ed è facilmente riconoscibile perché il ragno smette di muoversi e di nutrirsi. È importante che l'umidità dell'ambiente in questa fase sia corretta e che l'animale abbia sempre a disposizione acqua fresca.

Se notate che il vostro ragno al di fuori del periodo di muta rizza eccessivamente i peli o beve molta acqua potrebbe essere affetto da una malattia. Rivolgetevi al veterinario il prima possibile.

Curiosità

  • L'esemplare di tarantola golia più pesante pesava 155 grammi e si trattava di una femmina in cattività.

Foto di Tarantola golia

Articoli correlati

Carica la foto del tuo Tarantola golia

Carica la foto del tuo animale domestico

Scrivi un commento su Tarantola golia

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuta questa razza?
Tarantola golia
1 di 6
Tarantola golia

Torna su