menu
Condividi

Cavallo andaluso

23 settembre 2021
Cavallo andaluso

Come si può dedurre dal loro nome, i cavalli andalusi provengono dall'Andalusia, dove hanno avuto origine migliaia di anni fa, essendo una delle razze di cavalli più antiche del mondo. L'Andaluso è un cavallo di tipo meso-dolicomorfo, dal portamento nobile e molto elegante. Questi cavalli hanno avuto molta importanza durante il corso della storia e sono i precursori di molte altre razze equine. Vuoi saperne di più sul cavallo andaluso? In questa scheda di AnimalPedia ti parliamo in dettaglio di questa razza equina, continua a leggere!

Origine
  • Europa
  • Spagna

Origine del cavallo andaluso

I cavalli andalusi sono discendenti diretti dei cavalli iberici, cioè endemici del territorio spagnolo. Si parla di cavalli con più di 20.000 anni di storia con un'origine remota. I cavalli andalusi esistevano già alla fine del Neolitico, quando iniziarono ad essere addomesticati e cavalcati da guerrieri e tribù nomadi.

Durante il periodo romano questi cavalli venivano molto apprezzati, partecipavano ai circhi romani, e furono incrociati con altre razze equine di cui sono precursori. Alcune di queste razze sono ormai conosciute e riconosciute in tutto il mondo, come il mustang, l'ispano-arabo o il frisone. Tuttavia, per preservare la purezza della razza, fu proibito, dal XII al XIX secolo, incrociare i cavalli andalusi con altre razze di cavalli. Questi cavalli erano molto apprezzati dai nobili, che pagavano enormi somme di denaro per ottenere gli esemplari più "puri".

Durante il 18° secolo, a causa della popolarità delle corse di cavalli, la razza subì un leggero declino, poiché furono preferiti cavalli più leggeri. Tuttavia, si riprese rapidamente; nel 1912 fu aperto il primo libro per la registrazione di questi purosangue e nel 1972 fu fondata a Siviglia l'Associazione Nazionale degli Allevatori di Cavalli Spagnoli (ANCEE).

Caratteristiche fisiche del cavallo andaluso

I cavalli andalusi sono cavalli di taglia media, con un'altezza al garrese tra 155 e 175 centimetri e un peso tra 400 e 650 chilogrammi. Hanno un'aspettativa di vita tra i 20 e i 35 anni. Il corpo di questi cavalli è muscoloso con proporzioni armoniose ed eleganti. Il garrese è prominente e la groppa possente e arrotondata; la coda è attaccata bassa, come anche i crini è lunga e folta. Il petto è aperto, il torace ampio e profondo, con costole ben arcuate, e l'addome tende a essere arrotondato. Le zampe sono di media lunghezza, lisce e molto forti.

La testa è di medie dimensioni, proporzionata al resto del corpo, con occhi neri o marroni vivaci ed espressivi. La testa è sormontata da orecchie di medie dimensioni e triangolari. Il mantello più comune è il grigio, ma compaiono anche il baio, il morello e il roano.

Carattere e comportamento del cavallo andaluso

I cavalli andalusi, generalmente, sono cavalli impetuosi con un carattere forte, ma facili da domare, poiché sono docili e obbedienti se si lavora con loro con pazienza e rispetto. Inoltre, questo addomesticamento sarà facilitato dalla loro grande facilità di apprendimento e dalla loro gran intelligenza.

Sono anche cavalli molto coraggiosi e un po' audaci, forti e resistenti alle alte temperature raggiunte nelle estati andaluse. Sono conosciuti anche per la loro capacità di recuperarsi rapidamente dopo grandi sforzi. Un cavallo andaluso ha un carattere molto equilibrato.

Cure del cavallo andaluso

Inizieremo con le cure del cavallo andaluso parlando della sua alimentazione, perché come ogni equino, questo animale deve ricevere una dieta equilibrata, basata su fieno, verdure e foraggio. Eccezionalmente, si può offrire mangime per cavalli, anche se non è del tutto consigliabile. La quantità di mangime giornaliero dovrebbe aggirarsi intorno al 2-3% del peso corporeo dell'animale, variando a seconda della quantità e dell'intensità dell'esercizio. Acqua fresca e pulita dovrebbe essere sempre messa a disposizione dell'animale.

Un altro degli aspetti che richiederanno la nostra attenzione saranno i compiti di igiene e toelettatura, che comprendono una doccia almeno una volta al giorno, essendo molto scrupolosi al momento di asciugarlo se è inverno, mentre in estate si consigliano due docce e lasciarli asciugare naturalmente, rinfrescandoli e proteggendoli dalle alte temperature. Dopo questi bagni dobbiamo spazzolarli accuratamente, prestando particolare attenzione ai loro folti crini, che si aggrovigliano facilmente e sono spesso annodati. Per quanto riguarda gli zoccoli, useremo un nettapiedi, una spazzola e un unguento speciale per mantenerli sani, stimolando la loro crescita ed evitando l'accumulo di sporco e infezioni.

Salute del cavallo andaluso

Il cavallo andaluso è suscettibile alle malattie, come qualsiasi altra razza equina. Tuttavia, non sono conosciute malattie ereditarie e si tratta di una razza forte che, generalmente, si recupera facilmente dalla maggior parte dei disturbi. Le malattie più comuni nei cavalli sono le coliche, le patologie gastrointestinali e gli ascessi dentali.

Per evitare e prevenire la comparsa di problemi di salute, è essenziale fornire al cavallo le migliori cure, e accudire alle visite veterinarie preventive ogni 6-12 mesi, seguendo il programma di vaccinazione per cavalli stabilito dallo specialista.

Foto di Cavallo andaluso

Articoli correlati

Carica la foto del tuo Cavallo andaluso

Carica la foto del tuo animale domestico

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuta questa razza?

Cavallo andaluso
1 di 6
Cavallo andaluso

Torna su