menu
Condividi

Frisone

14 giugno 2021
Frisone

Il cavallo frisone, probabilmente una delle razze più popolari e apprezzate al mondo, originario dei Paesi Bassi, è famoso per i suoi folti crini spesso ondulati, e per essere robusto, possente e infaticabile. Per secoli fu usato come cavallo da guerra, partecipò alla guerra degli ottant'anni e alle crociate.

Tuttavia, esistono molte altre curiosità su questa razza, vuoi scoprirle? In questa scheda di AnimalPedia ti parliamo in dettaglio del frisone, delle sue caratteristiche, carattere, problemi di salute comuni e altro ancora. Continua a leggere!

Origine
  • Europa
  • Paesi Bassi (Olanda)

Origine del frisone

Il cavallo frisone discende da una razza arcaica e si è sviluppato in Frisia, regione situata tra il nord dei Paesi Bassi e della Germania, nella quale sono stati trovati alcuni resti risalenti a circa 3000 anni fa. Il cavallo frisone discende dall'Equus robustus.

Già nel primo secolo d.C. questi equidi venivano raffigurati in marmi e opere d'arte dell'epoca, dove apparivano accompagnando monarchi e soldati. Erano così apprezzati in Frisia, che i locali perpetuarono l'esistenza di questi cavalli, perché ritenuti preziosi alleati sia nella guerra che come cavalli da lavoro nei campi, mentre le altre razze di cavalli della regione scomparvero.

Questa razza rimase pura fino all'epoca delle crociate, quando cominciarono ad essere incrociati con purosangue arabi o spagnoli. Nel XVI secolo infatti, sotto Carlo V, la dominazione spagnola si estese fino ai Paesi Bassi; furono quindi importati numerosi cavalli iberici che si incrociarono con i frisoni, dando origine ad un modello più leggero usato per trainare i cannoni o per le cerimonie.

Nel XIX secolo quando la razza si trovò sul punto di scomparire, fatto che coincide con la fine dei feudi e delle grandi piantagioni dove i frisoni venivano ampiamente utilizzati come cavalli da lavoro. In questa epoca, inoltre, giunse in Europa la moda delle corse di trotto; così si cercò di migliorare le già buone prestazioni del frisone nel trotto, incrociandolo con cavalli più leggeri come l'Orlov.

Questa fu un'altra delle cause che portarono la razza rischiò l'estinzione. Ma i frisoni riuscirono a sopravvivere grazie al loro talento per la corsa, che divenne una delle attività più popolari nelle province olandesi in quel periodo. Con l'arrivo di altre razze più competitive nel campo, il ruolo del frisone come cavallo da corsa terminò nel 1891. Fortunatamente, inoltre, nel maggio 1879 un gruppo di allevatori si riunirono e determinarono gli elementi caratteristici della razza, stendendo il Libro genealogico del cavallo Frisone. Durante la prima guerra mondiale rimanevano solo quattro stalloni puri e un centinaio di giumente. Gli allevatori, per preservare il patrimonio genetico, esclusero qualsiasi incrocio con altre razze.

Oggigiorno è la Het Friese Paarden-Stamboek, un'associazione riconosciuta nel 1954 dalla Regina Giuliana come Associazione Reale, che si occupa della preservazione della razza.

Caratteristiche fisiche del frisone

I cavalli frisoni hanno un corpo solido e robusto, con un peso considerevole, pensate che ci sono esemplari raggiungono fino a una tonnellata di peso. Ciononostante è più comune che un frisone pesi tra i 600 e i 900 chilogrammi, e misuri tra 1,60 e 1,70 metri di altezza al garrese. L'aspettativa di vita di un frisone varia tra i 25 e i 30 anni. Le zampe sono corte e il collo è molto eretto, il petto è ampio e come il resto del corpo è anch'esso muscoloso. Ha occhi grandi e luminosi, sguardo profondo ed espressivo, e orecchie piccole, attente, appuntite e sono leggermente inclinate l'una verso l'altra. I crini, sia della coda che della criniera, sono folti, possono essere ondulati o lisci e generalmente vengono lasciati lunghi. Gli arti sono ricoperti, a partire circa dalla metà degli stinchi, dal fiocco.

Il mantello del frisone è considerato il punto forte della razza, con una criniera e una coda folta, a volte intrecciata spontaneamente, imperfetta ma molto bella. Il colore di mantello più diffuso è il morello senza segni bianchi, anche se per le giumente è tollerata una piccola stella.

Carattere del frisone

Una delle ragioni per cui i cavalli frisoni sono stati apprezzati da sempre è la combinazione della loro forza e potenza, così come il loro carattere speciale. Questi cavalli sono caratterizzati da un temperamento calmo e molto amichevole, sono socievoli ed equilibrati. Queste caratteristiche hanno reso i frisoni i cavalli ideali per svolgere lavori in vari settori come l'allevamento, l'agricoltura, la guerra, le corse o il dressage, essendo una razza davvero versatile.

Sono cavalli ideali per le gare di addestramento grazie alle grandi capacità che sono in grado di acquisire in un tempo molto breve, essendo attenti e intelligenti. Sono anche ampiamente utilizzati nelle scuole di equitazione, dove giocano a loro favore il loro grande temperamento e la loro docilità.

Cure del frisone

Affinché il nostro frisone sia nelle migliori condizioni dobbiamo avere alcuni accorgimenti. Uno di questi è la cura delle orecchie, queste devono rimanere sempre pulite, in questo modo eviteremo complicazioni come le ostruzioni del condotto uditivo, possiamo ricorrere a una garza o un panno e pulire la parte più esterna del canale auricolare, sempre con cura e attenzione e assicurandoci che rimanga ben asciutto.

Anche la salute dei denti è particolarmente importante, dovremo assicurarci che siano puliti e ben curati. Sono consigliati i controlli regolari da uno specialista. In questo modo è possibile rilevare anomalie prima che queste rappresentino un rischio per la salute del nostro cavallo, come malocclusioni, ascessi o infezioni.

Ultima ma non meno importante è la cura del pelo del nostro frisone, dovremo spazzolarlo quotidianamente, rimuovendo lo sporco e il pelo in eccesso. Si consiglia l'uso della striglia per rimuovere l'eccesso di pelo che può essersi aderito con il sudore.

Infine, vorremmo sottolineare l'importanza di offrire un'alimentazione equilibrata e di qualità all'individuo, permettendogli di pascolare liberamente e in tranquillità, oltre a lasciare a sua disposizione in ogni momento acqua fresca e pulita.

Se vuoi saperne di più non perderti il nostro articolo 'Cosa mangia il cavallo'!

Salute del frisone

Nonostante tutte le qualità del frisone, dobbiamo sapere che sono animali delicati e che hanno una certa predisposizione genetica allo sviluppo di alcune malattie. Una delle malattie più comuni e preoccupanti sono le coliche, molto dolorose e che generalmente sono un sintomo di un problema nel sistema digestivo del cavallo. Queste coliche possono indicare la presenza di disturbi intestinali di vario tipo e gravità, quindi non devono essere ignorate, è consigliabile effettuare un controllo con un veterinario specializzato in cavalli.

D'altra parte, è stato dimostrato che i frisoni sono particolarmente sensibili allo stress, perché, anche se tutti i cavalli sono animali sensibili, i frisoni sembrano soffrire di più in situazioni stressanti. Ecco perché, affinché il nostro frisonenon soffra di malattie legate allo stress, dovremo evitare, per quanto possibile, di esporlo a elementi o situazioni potenzialmente stressanti.

Terminiamo questa scheda sul cavallo frisone ricordando l'importanza delle visite veterinarie regolari ogni 6 o 12 mesi, in cui verrà valutato lo stato di salute del nostro migliore amico equino. Seguiremo rigorosamente il calendario delle vaccinazioni e sverminazioni per cavalli che ci indica lo specialista.

Foto di Frisone

Articoli correlati

Carica la foto del tuo Frisone

Carica la foto del tuo animale domestico

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuta questa razza?

Frisone
1 di 8
Frisone

Torna su