Condividi

Il riccio come animale domestico

Di Cecilia Natale, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. Aggiornato: 20 ottobre 2017
Il riccio come animale domestico

Il riccio è un piccolo mammifero ricoperto di aculei che si può trovare in Europa, in Asia e in Africa. Ne esistono 16 specie diverse, anche se in cattività le più comuni sono il riccio dalle orecchie lunghe o il riccio pigmeo africano. Sono animali notturni che si nutrono principalmente di insetti. Non sono difficili da accudire ma bisogna informarsi a dovere perché hanno bisogno di cure speciali viste le loro caratteristiche fisiche così peculiari.

Non è facile trovare questo piccolo animale in tutti i negozi di animali, tuttavia è sempre più frequente la scelta di tenere il riccio come animale domestico. Se anche tu stai pensando di prenderne uno, in questo articolo di AnimalPedia troverai varie informazioni sui ricci.

Potrebbe interessarti anche: La riproduzione del riccio africano

Il riccio in libertà

I ricci sono noti per i loro aculei, ovvero dei peli con una struttura modificata che contengono al loro interno uno strato spesso di cheratina e caratterizzati dall'estremità appuntita. Gli aculei non sono velenosi né taglienti (anche se la puntura è dolorosa) e possono staccarsi in gioventù o i momenti di particolare stress. Se si sentono minacciati, sono capaci di chiudersi su se stessi formando una pallina di aculei, riuscendo così a salvarsi la vita in varie occasioni.

Le loro dimensioni vanno dai 10 ai 15 cm e possono pesare al massimo 400 grammi. Dormono per gran parte della giornata nell'erba o nella loro tana, dove si sentono al sicuro. In determinati periodi dell'anno, che possono corrispondere con l'inverno o con l'estate, vanno in letargo in base al clima e alle risorse che trovano nell'ambiente circostante. Hanno cinque dita caratterizzate da unghie affilate con cui possono scavare e trovare cibo nel terreno. Si nutrono principalmente di insetti e annusano tutto continuamente.

Comunicano fra loro con una grande varietà di suoni, da grugniti a urla. Sono sensibili a rumori e movimenti bruschi perché li destabilizzano, quindi reagiscono proteggendosi con gli aculei e la respirazione accelera finché non sentono che il pericolo è scomparso.

I ricci hanno un'abitudine o un rituale molto particolare: quando sentono un odore nuovo, vi vanno incontro per mordicchiare e annusare l'oggetto dal quale proviene e poi lo bagnano con la saliva. Al momento, il motivo vero di questo comportamento è sconosciuto.

Il riccio come animale domestico - Il riccio in libertà

Cure di base del riccio come animale domestico

Per conoscere il sesso del riccio, si può osservare il basso ventre dell'animale, dove si possono notare due piccoli testicoli nel caso di un maschio o nulla se si tratta di una femmina. Per la loro salute, non si consiglia di farli riprodurre in casa.

Il riccio può convivere con altri animali domestici come per esempio cani e gatti, anche se si tratta di un animale piuttosto solitario. Tuttavia, avrà bisogno di spazio per muoversi perché sarà difficile farlo abituare a uno spazio chiuso. Per educarlo correttamente, è importante farlo socializzare sin da piccolo; è un animale timido ma dal carattere dolce.

Il riccio come animale domestico ha bisogno di vivere in un posto in cui la temperatura ideale è compresa fra i 25ºC e i 27ºC per cui in inverno è fondamentale tenerlo al caldo perché altrimenti potrebbe andare in letargo, situazione sconsigliata. Preferiscono ambienti poco luminosi.

Il riccio ha bisogno di una gabbia in cui nascondersi, la cui dimensione consigliata è di un metro e mezzo. All'interno dovrai disporre un materiale che assorba i suoi bisogni (per un'igiene maggiore) e costruire una tana o in rifugio di almeno 14 x 26 cm. Sconsigliamo di introdurre qualsiasi tipo di tessuto perché il riccio potrebbe rimanere impigliato nei fili. Al suo posto usa della carta assorbente da cucina o dell'ovatta in modo che la rompa e la usi correttamente. Infine dagli anche un po' di terra affinché possa scavare come in natura. Durante la notte, puoi lasciarlo libero per casa o in una qualche stanza e, volendo, puoi comprare una ruota simile a quella dei criceti ma più grande (di almeno 30 cm di diametro) perché faccia esercizio.

Non hanno bisogno di essere lavati, ma è molto importante disinfettare l'ambiente in cui vivono per evitare malattie. Per quanto riguarda l'alimentazione del riccio, consigliamo di dar loro da mangiare di sera. Possono mangiare cibo per mammiferi insettivori (povero di grassi) o cibo specifico per ricci (si trova in alcuni negozi di animali). Bisogna fare attenzione alle dosi perché ingrassano facilmente. È molto importante dargli anche insetti, frutta e verdura.

Per poter prendere e toccare il riccio animale domestico, avrai bisogno di un guanto da cucina. Lascia che ti annusi affinché ti riconosca piano piano. La speranza di vita di un riccio è al massimo di 8 anni.

Il riccio come animale domestico - Cure di base del riccio come animale domestico

Malattie più comuni dei ricci

Fra le malattie più comuni dei ricci come animali domestici troviamo:

  • Pelle secca: possono arrivare persino a perdere aculei; è necessario idratarli con della vaselina liquida.

  • Acari, zecche e pulci: passeremo dell'insetticida specifico sul dorso, dove non si può leccare. Puliscilo dappertutto.

  • Funghi: il veterinario effettuerà un raschiamento e ti darà la cura adatta.

  • Orecchie screpolate: se derivano da un problema come acari o funghi, una volta risolto il problema principale possiamo idratarle con della crema di cacao.

  • Diarrea: di solito ha un colorito verdognolo e può comparire come conseguenza d un cambiamento nell'alimentazione. Bisognerà dargli acqua per evitare la disidratazione. Se il problema persiste, consultare il veterinario.

  • Vomito: non è comune ma un riccio potrebbe vomitare in alcune situazioni, come per esempio se viene portato in macchina. Avrà bisogno di acqua per non disidratarsi. Se il problema persiste, consultare il veterinario per escludere eventuali problemi gastrointestinali.

  • Obesità: è un problema serio che ha bisogno innanzitutto di una buona prevenzione e una dieta equilibrata. Consultare il veterinario.

  • Raffreddore: è un problema comune, bisognerà alzare la temperatura dell'ambiente del riccio e, in casi gravi, andare dal veterinario.

In realtà tutti questi problemi dovrebbero essere risolti da un veterinario perché il riccio è un animale esotico molto sensibile. Oltre alle malattie elencate, che sono le più frequenti, potrebbero presentarne altre meno comuni fra i ricci, come la congiuntivite o persino il cancro.

Il riccio come animale domestico - Malattie più comuni dei ricci

Dove adottare un riccio

  • Privati: ti sconsigliamo di prendere un riccio da un privato. Non sai come è stato trattato l'animale e se non ha ricevuto le cure adeguate può essere pauroso o aggressivo. Non avrai garanzie dal punto di vista sanitario per assicurarti che stia bene e sia in perfette condizioni fisiche e, se si tratta di un adulto, potrebbe soffrire molto stress che può degenerare in malattie comuni.

  • Negozi di animali: la maggior parte dei negozi di animali non sempre hanno ricci e, per questo, spesso non hanno le informazioni necessarie di cui hai bisogno. Per questo, non sempre avrai la certezza che stai adottando un esemplare sano e ben curato.

  • Allevatori professionali di ricci: sono degli esperti e in questi posti conoscono a fondo questi piccoli mammiferi perché sono specializzati nella loro cura e manutenzione. È il luogo migliore per sapere come prendertene cura e potrai inoltre scegliere quello che ti piace di più in base al colore, età e comportamento.

  • Centri di accoglienza per animali: ci sono persone che scelgono il riccio come animale domestico e non sanno cosa comporta e quindi poi lo abbandonano. Adottando un riccio in un centro d'accoglienza per animali si darà una seconda opportunità a un animale che non è stato trattato come si deve in passato.
Il riccio come animale domestico - Dove adottare un riccio

Carattere del riccio come animale domestico

Come abbiamo spiegato in precedenza, il riccio è un animale solitario e notturno. Non aspettarti che ti segua dappertutto in casa come un cane o che cerchi affetto e coccole come un altro roditore, come per esempio un criceto.

Dovrai giocare e avvicinarti a lui a partire dal tramonto o nelle prime ora del mattino, momenti della giornata in cui è più attivo. Puoi cercare di guadagnarti il suo affetto e fiducia dandogli piccoli vermetti (li adorano) o piccole porzioni di frutta. Nelle prime settimane, forse anche mesi, dovrai toccare il tuo riccio con dei guanti perché la puntura degli aculei è dolorosa e all'inizio tendono a chiudersi a pallina se non hanno fiducia di chi gli sta intorno.

È normale che si muovano compulsivamente, che starnutiscano e muovano il naso in continuazione. Assicurati sempre però che la temperatura del loro ambiente sia adeguata. Non tutti i ricci sono socievoli, anzi alcuni potrebbero avere sempre paura degli esseri umani con cui vivono: tieni bene a mente questo punto prima si scegliere il riccio come animale domestico. L'abbandono di ricci spesso deriva da una scarsa considerazione di questo aspetto.

Il riccio come animale domestico - Carattere del riccio come animale domestico

Se desideri leggere altri articoli simili a Il riccio come animale domestico, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Cosa devi sapere.

Scrivi un commento su Il riccio come animale domestico

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
1 commento
rosalba
ho trovato un riccio europeo sotto casa, volevo sapere se lo posso tenere in casa o se devo per forza portarlo in un centro o liberarlo?
Cecilia Verza (Autore/autrice di AnimalPedia)
Salve Rosalba,

Le consigliamo di portarlo in un centro o liberarlo: il riccio è un animale che vive libero e solitario, ha dei ritmi di vita e delle esigenze che in una casa non possiamo soddisfare e ha bisogno di spazi aperti per poter essere stimolato e vivere sano psicologicamente e fisicamente.

Un saluto da AnimalPedia

Il riccio come animale domestico
1 di 6
Il riccio come animale domestico

Torna su