Condividi

Malattie del riccio africano: le più comuni

 
Di Cecilia Natale, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. 31 maggio 2017
Malattie del riccio africano: le più comuni

Il riccio africano è la varietà di riccio che negli ultimi anni è diventata sempre più popolare come animale domestico poiché è si tratta di un animale di piccole dimensioni dall'aspetto adorabile. Questi piccoli mammiferi hanno abitudini perlopiù crepuscolari e notturne e sono capaci di percorrere lunghe distanze nonostante il loro aspetto fisico: è per questo che devono avere abbastanza spazio a disposizione per poter fare esercizio e sfogare l'energia accumulata.

Anche se prendersi cura di un riccio non è molto complicato, questi animali possono avere diverse malattie come tutti gli altri animali. In questo articolo di AnimalPedia ti presentiamo le malattie del riccio africano, le più comuni, per aiutarti a riconoscerle e a sapere come intervenire nel caso in cui il tuo piccolo amico dovesse stare male.

Potrebbe interessarti anche: Perché il riccio africano perde aculei?

Riccio africano con la pelle secca

I problemi della pelle sono molto comuni nei ricci africani. Le condizioni più comuni sono le seguenti:

  • perdita degli aculei
  • desquamazione della pelle
  • zone della pelle arrossate
  • croste nelle orecchie
  • indurimento della pelle attorno alle orecchie.

Le cause di tali problemi possono essere varie: da parassiti sulla pelle dell'animale fino a problemi di nutrizione. Per combatterli è necessario portare il riccio dal veterinario in modo che analizzi la situazione e scopra qual è l'origine del problema. È possibile che prescriva anche un trattamento per via orale e un trattamento idratante per le zone colpite a base di oli naturali.

Malattie del riccio africano: le più comuni - Riccio africano con la pelle secca

Parassiti nel riccio africano

Come succede per cani e gatti, il riccio ospita zecche, acari e funghi sulla pelle. Come saprai, le zecche si cibano del sangue degli animali, per cui possono causare anemia e trasmettere altre malattie.

Gli acari causano la rogna, che si traduce in perdita degli aculei, prurito e punti neri che si possono vedere a occhio nudo sulla pelle. Inoltre si annidano in mobili e tappeti, infettando tutta la casa. I funghi sono particolarmente pericolosi se il riccio è malato o debole e si tratta di un'infezione molto facile da prendere.

Il veterinario ti indicherà quali sono i trattamenti topici da seguire per sconfiggere questi fastidiosi invasori e i passi da seguire per pulire e disinfettare la casa. Ti consigliamo di pulire a fondo tutti gli oggetti del riccio come gabbia, coperte, ciotole di cibo e acqua e i suoi giochi.

Malattie del riccio africano: le più comuni - Parassiti nel riccio africano

Diarrea e stitichezza nel riccio africano

Fra le malattie del riccio africano più comuni, troviamo i disturbi gastrointestinali. La causa della diarrea nel riccio, di solito, è un cambiamento brusco nell'alimentazione o la mancanza di acqua, mentre la causa della stitichezza è lo stress. Questa seconda condizione può risultare mortale nei ricci più giovani se non viene riconosciuta in tempo.

Se noti dei cambiamenti nei bisogni del riccio, dovrai portarlo subito dal veterinario. I cambiamenti della dieta di un animale devono sempre avvenire in maniera graduale, per cui dovrai abituare il riccio a seguire una dieta variata sin da quando è cucciolo. Assicurati che abbia sempre dell'acqua fresca e pulita a disposizione. Evita le situazioni che lo fanno innervosire, come toccarlo troppo o tenerlo in zone troppo rumorose.

Malattie del riccio africano: le più comuni - Diarrea e stitichezza nel riccio africano

Obesità e anoressia nel riccio africano

Il riccio tene a prendere peso velocemente se mangia più del dovuto e, soprattutto, se non ha la possibilità di fare esercizio fisico quotidianamente. Infatti, in natura, questi animali percorrono grandi distanze per procurarsi del cibo. Il sovrappeso provoca lipidosi epatica e problemi alla pelle causati dall'umidità che si crea fra le pieghe dell'animale e che vi resta intrappolata.

Ti consigliamo di tenere sempre sotto controllo le dosi di cibo e lasciare che si muova libero per un po' sempre sotto la tua supervisione. Un altro modo per far fare esercizio al riccio è farlo correre su una ruota per criceti che potrai mettere nella sua gabbia: in questo modo potrà correre anche quando tu non ci sei.

Fra le malattie del riccio africano più comuni troviamo anche l'anoressia. La condizione è causata principalmente dal rifiuto del cibo che gli viene dato, dolori alla bocca, problemi di digestione e lipidosi epatica. È fondamentale scoprire qual è la causa dell'anoressia nel riccio per sapere come curarla in maniera adeguata, ma è necessario agire rapidamente per fare in modo che l'animale ricominci a mangiare e non si debba ricorrere all'alimentazione forzata.

Malattie del riccio africano: le più comuni - Obesità e anoressia nel riccio africano

Malattie respiratorie del riccio africano

Raffreddori, polmoniti e riniti sono le malattie del riccio africano più comuni per quanto riguarda l'apparato respiratorio. Sono facilmente riconoscibili perché i sintomi sono molto evidenti: produzione eccessiva di muco, brividi, perdita di appetito e, quindi, di peso e starnuti. Se noti uno di questi sintomi, porta il riccio dal veterinario per scartare eventuali problemi più gravi, come per esempio una polmonite.

I fattori scatenanti delle malattie respiratorie sono le temperature troppo basse a cui il riccio è molto sensibile, un ambiente polveroso e sporco (che può causare anche congiuntivite) e carenze nutrizionali perché le difese dell'animale sono basse, per cui è più vulnerabile ed esposto ai virus.

Se il riccio ha accesso a un giardino, è possibile che mangi lumache e prenda dei parassiti polmonari che causano tosse, dispnea e anche la morte se la condizione non viene curata in tempo.

Malattie del riccio africano: le più comuni - Malattie respiratorie del riccio africano

Problemi ai denti del riccio africano

La salute orale del riccio è molto importante, non solo perché i problemi ai denti potrebbero causargli molto dolore, ma anche perché un problema alla bocca può portare con sé diverse condizioni, come per esempio l'anoressia e le conseguenze che ne derivano.

Una bocca sana si riconosce da gengive rosee e denti bianchi, per cui se dovessi notare dei toni diversi da questi è probabile che ci sia qualcosa che non va. La parodontite è una delle malattie del riccio africano più comuni e, alla fine, provoca la caduta dei denti.

Il modo migliore per evitare problemi di questo tipo è prendendoti cura dell'alimentazione del riccio. L'ideale per dare all'animale ciò di cui ha bisogno e mantenere in ottimo stato i suoi denti è variare i cibi all'interno della sua dieta, alternando cibo crudo e morbido e cibi secchi. Controlla sempre che non abbia dei resti fra i denti e consulta il veterinario sulla possibilità di lavare i denti al riccio quando necessario.

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Malattie del riccio africano: le più comuni, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Altri problemi di salute.

Scrivi un commento su Malattie del riccio africano: le più comuni

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Malattie del riccio africano: le più comuni
1 di 6
Malattie del riccio africano: le più comuni

Torna su