Condividi

Leishmaniosi nei gatti - Sintomi e cura

Di Cecilia Natale, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. 26 luglio 2017
Leishmaniosi nei gatti - Sintomi e cura

Vedi schede di Gatti

La leishmaniosi è una malattia causata dal protozoo (organismo unicellulare eucariota) Leishmania infantum. È endemica del mar Mediterraneo e in Italia si trova soprattutto sulle coste. Si tratta di una zoonosi perché può colpire gli esseri umani, anche se colpisce principalmente i cani.

La leishmaniosi viene trasmessa attraverso la puntura dei flebotomi, insetti simili a zanzare. l'insetto punge un cane malato e/o portatore e una volta che il protozoo matura nell'insetto, punge un altro animale, contagiandolo con l'agente patogeno. Senza questo insetto la malattia non può essere trasmessa. Anche se i cani sono le vittime principali, la leishmaniosi può colpire anche animali come i gatti. In questo articolo di AnimalPedia parleremo della leishmaniosi nei gatti, sintomi e cura per aiutarti a sapere cosa fare nel caso in cui il tuo felino dovesse soffrire di questo problema.

Potrebbe interessarti anche: Leishmaniosi nei cani - Sintomi e cura

La leishmaniosi nei gatti

Malattia frequente nei cani, fino a poco tempo fa la leishmaniosi era considerata una malattia sporadica nei gatti data la loro resistenza naturale e la risposta efficace del sistema immunitario nei confronti della malattia. Oggi, però, l'incidenza della malattia è aumentata. La possibilità che il gatto venga contagiato è maggiore se soffre già di altre malattie che debilitano il sistema immunitario come la FIV del gatto o la toxoplasmosi.

Leishmaniosi nei gatti: sintomi

La leishmaniosi nei gatti è una malattia che ha un lungo periodo di incubazione (i sintomi tardano molto a manifestarsi) ma quando si sviluppano sono abbastanza specifici. nel gatto la malattia può avanzare in 3 modi diversi:

  1. Leishmaniosi cutanea. Si osservano noduli sottocutanei indolori, localizzati soprattutto su collo e testa. Inoltre, questi sintomi della leishmaniosi felina sono accompagnati da un aumento delle dimensioni dei gangli linfatici. tali gangli, possono aprirsi e soffrire delle ulcere. Possono comparire altri sintomi cutanei.

  2. Leishmaniosi oculare. Gli occhi sono colpiti e il gatto presenta congiuntivite, blefarite (infiammazione delle palpebre), uveite (infiammazione dell'uvea), alopecia peri-orbicolare (caduta del pelo intorno agli occhi), ecc.

  3. Leishmaniosi sistemica-generalizzata. È la forma meno frequente della leishmaniosi nei gatti. Il sintomo principale è l'aumento delle dimensioni dei gangli linfatici. Si hanno anche sintomi generali meno specifici, come anoressia, dimagrimento progressivo, apatia, ecc.
Leishmaniosi nei gatti - Sintomi e cura - Leishmaniosi nei gatti: sintomi

Leishmaniosi nei gatti: diagnosi

La malattia viene diagnosticata con degli esami specifici, come l'analisi del sangue, con un esame che cerca e quantifica gli anticorpi generati dall'animale in presenza del protozoo. Non è possibile effettuare una diagnosi sintomatica perché i sintomi non sono molto specifici.

Leishmaniosi nei gatti: cura

Esistono due modi per trattare la leishmaniosi negli esseri umani, ma anche nel cane e nel gatto. Da un lato troviamo il trattamento preventivo e dall'altro il trattamento curativo una volta diagnosticata la malattia.

  • Il trattamento preventivo contro la leishmaniosi felina consiste nell'evitare il contato con la zanzara. Per farlo si usano barriere fisiche (per esempio delle zanzariere alle finestre) o alcuni insetticidi o repellenti. Usare dei repellenti nel gatto non è un'opzione molto usata perché la maggior parte di essi sono tossici per i mici. Consulta sempre il veterinario prima di adottare qualsiasi trattamento preventivo.
  • Nel caso del trattamento per curare la leishmaniosi nei gatti, non esistono cure efficaci come per i cani per il fatto che i casi nei gatti sono stati scarsi. Si usano alcuni farmaci specifici, ma è sempre il veterinario a determinare se sia necessario o meno
Leishmaniosi nei gatti - Sintomi e cura - Leishmaniosi nei gatti: cura

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Leishmaniosi nei gatti - Sintomi e cura, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Malattie parassitarie.

Scrivi un commento su Leishmaniosi nei gatti - Sintomi e cura

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
1 commento
Pietro Giuliani
Ilgatto che è nel mio giardino,che non si lascia prendere,presenta nella zona alla coscia interna della zampa posteriore una zona di circa 10cm di diametropriva di pelo e un po arrossata.Non posso portarlo dal veterinario,per il motivo descritto.cosa potrebbe esere e cosa posso fare?Posso solo dargli qualcosa nel mangiare.Grazie
Cecilia Natale (Autore/autrice di AnimalPedia)
Salve Pietro,
senza visitare il gatto è molto difficile riuscire a stabilire cosa possa essere. Se non puoi portarlo dal veterinario puoi chiamarne uno che venga a domicilio e che lo possa visitare. Ci dispiace non poter essere di ulteriore aiuto, un saluto da AnimalPedia.

Leishmaniosi nei gatti - Sintomi e cura
1 di 3
Leishmaniosi nei gatti - Sintomi e cura

Torna su