Condividi

Gonfiore sottocutaneo nel cane: cause e cura

Di Carolina Costa, Veterinaria. 29 gennaio 2019
Gonfiore sottocutaneo nel cane: cause e cura

Vedi schede di Cani

A volte succede che, accarezzando o lavando il nostro amico a quattro zampe, possiamo notare un piccolo bozzo sottopelle nel cane che causa preoccupazione e molti dubbi.

Quando appare una protuberanza nel cane, è istintivo pensare che sia qualcosa di grave, come ad esempio un tumore. Però non dobbiamo farci prendere dal panico: non tutti i gonfiori sottocutanei significano che sia qualcosa di grave o maligno; per questo, è importante osservarlo e analizzarlo il prima possibile.

Se hai trovato un bozzo sottopelle nel cane, dovrai portarlo dal veterinario in modo che possa fare una diagnosi e agire il prima possibile se necessario. AnimalPedia ti aiuterà a capire meglio cosa può essere il gonfiore sottocutaneo nel cane, quali sono le possibili cause e come trattarlo.

Potrebbe interessarti anche: Pancreatite nel cane - Cause, sintomi e cura

Escrescenza nella pelle del cane

Come negli esseri umani, un bozzo sottopelle nel cane può variare a seconda delle dimensioni, della forma, della posizione e della gravità ed è molto importante riconoscere in tempo la comparsa di un'escrescenza nella pelle del cane: prima viene individuato e trattato, maggiori sono le possibilità di guarigione.

Le cause possono variare notevolmente e solo il veterinario può valutare e fare una diagnosi, oltre a somministrare il trattamento adeguato a seconda della patologia per risolvere questo problema.

La maggior parte dei gonfiori nella pelle del cane sono benigni, ci mettono del tempo per crescere e si concentrano in una regione; alcuni, però, possono essere maligni e gravi, crescono molto rapidamente e si distribuiscono in varie zone del corpo. Più il cane è anziano, più è probabile che abbia dei noduli maligni.

Gonfiore sottocutaneo nel cane: cause e cura - Escrescenza nella pelle del cane
Immagine: orchardvetgroup.com

Gonfiore sottocutaneo nel cane: cause

Quando si conosce bene il corpo del proprio animale, sarà più facile identificare la presenza di un'escrescenza nella pelle che non era presente prima. Le cause possono essere diverse o possono essere addirittura la combinazione di diversi fattori. In seguito, spiegheremo ciascuna delle possibili cause della comparsa di una pallina dura sottopelle nel cane.

Granuloma da puntura di zecca

Questi parassiti mordono e alloggiano nella pelle dell'animale e possono essere scambiati per un'escrescenza nella pelle del cane.

Oltre a causare irritazioni alla pelle, le zecche trasmettono malattie e quindi devono essere rimosse attentamente assieme alla bocca, perché spesso, quando vengono rimosse, la bocca rimane nella pelle del cane e può causare una reazione che crea un vero e proprio bozzo sottopelle chiamato granuloma, che può apparire in vari punti del corpo a seconda di dove il parassito abbia punto. Il cane potrebbe essere pieno di bozzi sottopelle in tutto il corpo.

Verruche

Queste escrescenze nella pelle del cane possono nascere e causare dubbi. Le verruche sono lesioni arrotondate che assomigliano a un cavolfiore e sono causate dal Papillomavirus.

I cuccioli o i cani anziani sono i più sensibili a causa del loro sistema immunitario indebolito. Nei cuccioli possono apparire in qualsiasi mucosa, come nelle gengive, nella bocca, sulla lingua o nelle regioni come il naso, le labbra, le palpebre, gli arti e il tronco, anche se il bozzo sul muso del cane èil più comune. Nei cani più anziani può apparire in qualsiasi parte del corpo, soprattutto tra le dita e sulla pancia.

I cuccioli con questo tipo di escrescenza sulla pelle solitamente non presentano altri sintomi perché sono benigni: dopo alcuni mesi regrediscono e scompaiono, danneggiando poco la vita dell'animale.

Bozzo nel cane dopo il vaccino

L'escrescenza nella pelle del cane può comparire a causa di reazioni da iniezioni o vaccini. Queste reazioni appaiono nella zona in cui sono stati applicati, normalmente sul collo o sugli arti.

Se si nota un bozzo nel cane dopo il vaccino o dopo un'iniezione, è molto probabile che si tratti di una reazione infiammatoria.

Dermatite allergica

La dermatite è definita come un'infiammazione della pelle che provoca arrossamento, prurito e vesciche. La dermatite allergica si presenta sotto forma di piccoli noduli o vescicole in regioni in cui i peli sono scarsi.

Ci sono cani che hanno reazioni allergiche alle punture delle pulci e altri insetti (come zanzare, api o ragni) o anche a piante, polline o sostanze tossiche.

Se l'animale è infestato da pulci, avremo un cane pieno di escrescenze sulla pelle di tutto il corpo. Altre punture d'insetto tendono ad essere concentrate in un posto.

Nell'allergia alle piante sarà più comune avere un bozzo sul muso del cane, un bozzo nell'occhio o gonfiore nelle zampe del cane. Ciò avviene per la tendenza dell'animale ad annusare o camminare sulla vegetazione.

Quando si scopre la causa, è necessario eliminarla e il medico può prescrivere antiparassitari, antistaminici, antibiotici o corticosteroidi.

Dermatite atopica del cane

È caratterizzata da un'alterazione genetica che causa una mancanza di protezione naturale nella pelle del cane, che facilita l'accesso di particelle nella pelle causando un'allergia, cioè la pelle dell'animale è molto sensibile all'ambiente.

Questa forma di dermatite atopica nel cane può manifestarsi attraverso la comparsa di bozzi nella pelle del cane, ma l'origine dell'allergia è sconosciuta.

Dermatite acrale da leccamento

Deriva da un problema comportamentale, causato da ansia o stress, in cui il cane sviluppa il comportamento di leccare eccessivamente una parte del corpo e si genera un'escrescenza nella pelle del cane, di solito sugli arti.

La ferita non guarirà se l'animale continua a leccarsi, quindi è essenziale trovare il motivo che sta causando questo comportamento ed eliminarlo.

Linfonodi aumentati

I linfonodi sono piccole masse di tessuto linfatico che appartengono al sistema immunitario e sono distribuiti in varie parti del corpo, comportandosi come filtri per il sangue. Sono i primi indicatori di patologie nei tessuti e quando c'è qualche infiammazione o infezione nel corpo, i linfonodi che drenano la regione colpita aumentano.

Ci sono linfonodi in tutto il corpo del cane ma quelli che possono essere identificati si trovano vicino alla mascella e al collo, sotto le ascelle e nell'inguine. Alcuni possono raggiungere le dimensioni di una patata e la loro consistenza può variare da morbida a dura. L'animale potrebbe anche avere la febbre.

Ecchimosi

Il gonfiore sottocutaneo nel cane può essere anche provocato da grumi di sangue accumulati sotto la pelle causati da un trauma o un colpo. Se il cane ha litigato o è stato colpito o ferito, è molto probabile che presenti un gonfiore nella pelle di questo tipo.

Può avvenire anche con infezioni dell'orecchio (otoematoma) che possono risolversi da sole o che devono essere drenate.

Ascessi

Sono accumulazioni di pus e sangue sotto la pelle causati da agenti infettivi derivanti da infezioni causate da morsi o ferite mal curate.

Gli ascessi possono trovarsi in tutto il corpo, hanno dimensioni variabili e di solito devono essere drenati e disinfettati con una soluzione detergente antibatterica. In caso di infezione grave, il veterinario consiglierà un antibiotico perché un'infezione generalizzata può causare perdita di appetito e depressione nel cane.

Cisti sebacee nel cane (cisti follicolari)

Sono masse dure, morbide e senza pelo che appaiono nei cani e nei gatti a causa di un blocco delle ghiandole sebacee (ghiandole che si trovano vicino al pelo e producono una sostanza oleosa che lubrifica la pelle, il sebo) e che assomigliano a delle vesciche. Di solito sono benigne, non causano fastidio all'animale e, pertanto, non viene effettuato alcun trattamento speciale a meno che non siano infette. Quando si rompono, espellono una sostanza bianca e pastosa. I cani più anziani sono i più colpiti ed è normale vedere bozzi sulla schiena del cane.

Iperplasia delle ghiandole sebacee

Sono bozzi benigni che si formano a causa della rapida crescita delle ghiandole sebacee. Di solito si formano sulle zampe, sul tronco o sulle palpebre.

Istiocitoma cutaneo

Sebbene la causa sia sconosciuta, sono bozzi benigni arrossati, che di solito compaiono nei cuccioli. Sono escrescenze nella pelle piccole, dure e ulcerate che appaiono improvvisamente e si formano sulla testa, sulle orecchie o sugli arti, scomparendo da soli dopo un certo periodo di tempo. Se non scompaiono è meglio consultare il veterinario.

Lipoma

Sono piccoli depositi di grasso sotto forma di bozzi morbidi, lisci e non dolorosi, essendo più comuni nei gatti e nei cani obesi e più anziani. Di solito sono innocui e appaiono sul petto (costole), sull'addome e sulle zampe anteriori.

Questo tipo di escrescenze nella pelle è dovuto alla rapida crescita delle cellule adipose e raramente deve essere trattato o rimosso perché di solito è solo estetico.

La chirurgia è necessaria solo se questi bozzi causano qualche tipo di disagio o fastidio all'animale, se crescono rapidamente, se si ulcerano, se si infettano o se il cane li lecca o morde costantemente. Sono benigni, ma in rari casi possono diventare maligni e iniziare a espandersi in tutto il corpo.

Tumori della pelle maligni

Di solito, appaiono improvvisamente e sono come lesioni che non guariscono mai. Questo è uno dei casi in cui è estremamente importante che l'identificazione e la diagnosi avvengano in una fase precoce del tumore, perché quanto prima si scopre, più veloce inizierà il trattamento per aumentare le possibilità di cura. I tumori possono diffondersi su tutto il corpo e colpire diversi organi vitali. I principali noduli e tumori della pelle nei cani sono:

  • I carcinomi a cellule squamose: sono tumori delle cellule della pelle che si trovano in alcune regioni del corpo non pigmentate o glabre, come le palpebre, la vulva, le labbra e il naso, e assomigliano a ferite squamose. Sono dovute a lesioni causate da radiazioni ultraviolette dovute all'esposizione al sole e se non sono trattate possono causare deformità e dolore, oltre a raggiungere altri organi.
  • Carcinoma mammario (tumore alla mammella): è un tumore delle ghiandole mammarie ed è molto comune nelle femmine non sterilizzate. È importante notare che anche i maschi possono essere colpiti e la malignità è molto maggiore. Questo nodulo nel cane può essere benigno, tuttavia è importante eseguire sempre l'estrazione della massa per evitare che si diffonda ad altri tessuti e organi.
  • Fibrosarcoma: è un tumore invasivo che cresce rapidamente ed è comune nelle razze di taglia grande. Possono essere scambiati per lipomi, quindi è necessaria una buona diagnosi.
  • Melanoma: nei cani non è causato dall'esposizione al sole come negli esseri umani e può essere benigno o maligno e apparire come bozzi scuri nella pelle che crescono lentamente. I più aggressivi crescono nella bocca e negli arti.
  • Osteosarcoma: tumori ossei che si manifestano visivamente attraverso noduli negli arti, soprattutto nei cani maschi grandi. Devono essere rimossi chirurgicamente e, nei casi più gravi, può essere necessaria l'amputazione degli arti.
Gonfiore sottocutaneo nel cane: cause e cura - Gonfiore sottocutaneo nel cane: cause
Immagine: enpevet.de

Gonfiore sottocutaneo nel cane: diagnosi

Il veterinario dovrà conoscere l'intera anamnesi del cane: quando è apparso il gonfiore sottocutaneo nel cane, se è aumentato, se ci sono stati dei cambiamenti nel colore, nelle dimensioni e nella forma, se si è osservata perdita di appetito o cambiamento nel comportamento.

Oltre alla visita e all'ispezione del bozzo del cane, sono necessari metodi di laboratorio ed esami complementari per determinare quale tipo di protuberanza si tratta e quale cura è più appropriata:

  • Esame citologico di agoaspirato (aspirazione del contenuto con ago e siringa);
  • Biopsia (campione del tessuto o rimozione dell'intero nodulo);
  • Raggi X e / o ecografia (per vedere se sono interessati più organi);
  • Tomografia computerizzata (TC) o risonanza magnetica (MR) (in caso di sospetti tumori maligni e metastasi).
Gonfiore sottocutaneo nel cane: cause e cura - Gonfiore sottocutaneo nel cane: diagnosi

Gonfiore sottocutaneo nel cane: trattamento

Una volta confermata la diagnosi, il passo successivo è discutere tutte le opzioni di trattamento. Il trattamento dipenderà ovviamente dalla gravità della situazione. Mentre alcuni bozzi nella pelle del cane non hanno bisogno di trattamento e regrediscono da soli, altri avranno bisogno di più attenzione. Il veterinario dirà come procedere e quali medicine o quali terapie e alternative possibili utilizzare.

È molto importante che, se viene diagnosticato un tumore maligno, venga rimosso per impedire che si espanda e colpisca altri organi, causando gravi conseguenze. La chemioterapia o radioterapia sono generalmente consigliate dopo la rimozione per prevenire una ricaduta. Anche quando non è maligno, la rimozione chirurgica o la criochirurgia (utilizza azoto liquido estremamente freddo per rimuovere le lesioni cutanee superficiali) sono i metodi più comuni ed efficaci di guarigione.

Si consiglia di sterilizzare le cagnoline per evitare il rischio di tumore alla mammella e, se appaiono dei bozzi, si consiglia di rimuoverli. Se non vengono rimossi, è perché non presentano alcun pericolo imminente, però sarà necessario osservare regolarmente il cane per assicurarsi che non siano avvenuti eventuali cambiamenti che potrebbero essere pericolosi per la sua salute.

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Gonfiore sottocutaneo nel cane: cause e cura, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Problemi della pelle.

Bibliografia
  • Griffin, C; Kwochka, K; Macdonald, J. (1993) Current Veterinary Dermatology. Pubblicazioni Mosby. Linn, MO
  • Paterson, S. (1998) Skin Diseases of the Dog. Blackwell Science Ltd. Londra, Inghilterra

Scrivi un commento su Gonfiore sottocutaneo nel cane: cause e cura

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
1 commento
Loredana
Purtroppo il mio CAGNONE è morto, ho tanti dubbi a riguardo. Aveva 18 anni compiuti da poco. Ha vissuto bene fino a l anno scorso, nn ha mai avuto problemi di salute. Ha incominciato ha camminare male, quindi vista l età nn ho dato tanto peso alla situazione. Lo curavo con degli antinfiammatori, e degli integratori. A inizio estate noto dei cambiamenti, Incomincia a lamentarsi, noto che tiene la testa bassa e noto pure la perdita di peso. Chiamo il veterinario e glie lo faccio presente, mi dice.... Ha 18 anni anzi. Riflettendoci ho pensato.... È come un vecchietto di 90 anni cosa pretendo. L unica cosa che nn capivo era il fatto della testa che teneva bassa. Lascio passare qualche mese e i lamenti si fanno più forti e continui nn riusciva più ad alzarsi... Mi dicono che forse è un problema neurologico mi danno degli integratori per il cervello e per le articolazioni. Va avanti ancora così per un po', nn vedo nessun miglioramento. Si lamentava ancora. Nn Riuscivo a capire la causa, lo massaggiavo da tutte le parti per vedere se c'era un punto che gli provocava dolore, niente..
.. Anche perché quando lo mettevo sul carrellino nn si lamentava. Decido di dargli il previcox, l avevo già usato per il pastore tedesco e mi sono trovata bene. Dopo qualche giorno trovo del sangue nelle urine, e stato solo un episodio... Voglio aggiungete che da qualche mese è più era diventato incontinente, usava il pannolino. Nello stesso periodo che vedo il sangue noto che il cane tiene i denti serrati e nn riesce più a mangiare. Lo porto dal veterinario fanno gli esami e vedono che c'è un insufficienza renale. Mi consigliano di addormentarlo, ma ovviamente dico no. Lo porto a casa gli faccio le flebo ma nn succede nulla. Lo porto in clinica rifanno gli esami e una ecografiae una tac, ovviamente senza contrasto. Purtroppo scoprono un tumore al fegato un ernia cervicale e una sacrale. Mi crolla il mondo. Lo riporto a casa continuo per qualche giorno le cure ma nn ce la fa più, il suo cuore forte ha deciso di riposarsi per sempre. Ho un senso di colpa che mi sta facendo morire.... Per nn averlo portato prima, per nn aver capito che i suoi lamenti forse erano di dolore e nn perché nn riusciva ad alzarsi. Poi per avergli somministrato il previcox, penso che sia stato la causa della sua insufficienza renale. Per nn aver trovato una clinica per farlo ricoverare almeno solo per la cura ai reni. Penso di nn essere riuscita a fare le flebo correttamente, così facendo il problema è degenerato. Volevo anche aggiungere che quando defecava aveva dolore. Posso solo dire che tornando indietro mi comporterei diversamente. Mi manca tanto
Cecilia Verza (Autore/autrice di AnimalPedia)
Ci dispiace molto, Loredana.
La perdita e il dolore sono immensi. Ti mandiamo un forte abbraccio da AnimalPedia.
Come hai indicato, chiedere aiuto al veterinario è sempre la scelta migliore, anche se, senza esami più precisi come quelli che hanno rilevato la presenza del tumore, non è possibile somministrare una cura precisa.

Un abbraccio da AnimalPedia

Gonfiore sottocutaneo nel cane: cause e cura
Immagine: orchardvetgroup.com
Immagine: enpevet.de
1 di 4
Gonfiore sottocutaneo nel cane: cause e cura

Torna su