Condividi

Alimentazione del cane in gravidanza

 
Di Cecilia Natale, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. Aggiornato: 10 agosto 2017
Alimentazione del cane in gravidanza

Vedi schede di Cani

Le esigenze nutrizionali di una cagnolina incinta non sono le stesse che ha in altre fasi della sua vita. Per farle seguire una dieta adeguata rispettando la sua condizione dovrai conoscere ciò di cui ha bisogno dal punto di vista energetico e nutrizionale in modo che non abbia nessun carenza alimentare in questa fase così delicata della sua vita.

Offrire una dieta completa e di qualità al cane è fondamentale in tutte le tappe della vita, a maggior ragione durante la gravidanza perché farà godere sia la madre che i cuccioli d un buono stato di salute. Scopri in AnimalPedia come deve essere l'alimentazione del cane in gravidanza.

La gravidanza della cagna

La gestazione delle cagnoline dura circa 64 giorni e si divide in due fasi:

  1. Prima fase della gravidanza: consiste nello sviluppo dell'embrione fino al 42º giorno. In questo periodo la madre quasi non prende peso.
  2. Seconda fase della gravidanza: a partire dal 42º giorno, i feti crescono sempre più velocemente e raggiungono circa l'80% del peso di nascita, per cui l'aumento di peso della madre è significativo. L'aumento di peso della madre non deve superare il 25% (nei cani di grande taglia) o il 30% (nel caso dei cani di piccola taglia) del peso di partenza. Dopo il parto deve potersi rimettere in forma senza problemi.

È importante sottolineare il fatto che i feti si alimentano attraverso la placenta, per questo è molto importante dare da mangiare correttamente alla madre, altrimenti potrebbe anche perdere i cuccioli.

Alimentazione del cane in gravidanza - La gravidanza della cagna

Alimentazione di un cane incinta

Nella prima fase descritta della gravidanza del cane non è necessario modificare il tipo di cibo né le dosi. Trascorso un mese e mezzo, ovvero nella seconda fase, dovrai introdurre piano piano degli alimenti più digeribili e ricchi dal punto di vista energetico in modo da coprire tutte le necessità del cane con piccole dosi.

Quando le cagnoline sono incinte, l'addome si distende a causa dell'utero, provocando una diminuzione della capacità digestiva da parte dell'apparato digerente. L'ideale per dare da mangiare correttamente a un cane in gravidanza sarebbe dividere la quantità giornaliera in diversi pasti per evitare di sovraccaricare lo stomaco.

La dose di cibo deve aumentare di settimana in settimana a partire dalla quarta: in questo modo arriverà alla nona settimana con una razione di un 30% superiore alla solita.

  • Esigenze energetiche: nell'ultima fase della gravidanza, tali esigenze devono essere moltiplicate per 1,5 per cui l'apporto calorico nella dieta deve essere elevato.
  • Esigenze proteiche: il bisogno di proteine in quest'ultima fase della gravidanza è molto elevato a causa dello sviluppo delle mammelle e, soprattutto, della crescita dei feti. Si calcola che il bisogno di proteine è superiore del 70% rispetto a quello di una cagna in condizioni normali. Se l'apporto di proteine non è sufficiente, i cuccioli potrebbero nascere sottopeso.
  • Acidi grassi: gli acidi grassi sono importanti nelle prime fasi dello sviluppo dei cuccioli, soprattutto per il cervello e per la retina, poiché li aiutano a migliorare vista, capacità di apprendimento e memoria.
  • Acido folico: riduce la probabilità di soffrire di labbro leporino nei cani brachicefali.
  • Minerali: da somministrare in dosi equilibrate attraverso il cibo. Non è necessario ricorrere a integratori.

Le esigenze nutrizionali che abbiamo citato sono rispettate dai cosiddetti cibi per cuccioli o puppy ed è molto importante sceglierne tipi di cibi per cani di alta qualità.

Sovrappeso nel cane in gravidanza e altri problemi

Come abbiamo anticipato, a fine gravidanza è normale che il peso del cane superi del 25-30% il peso normale, per cui è importante tenerlo sotto controllo durante tutto questo periodo. Per farlo, segnati il peso del cane dall'inizio della gestazione su un quaderno.

L'ideale è assicurarsi che il cane rientri nel peso ideale prima di restare incinta perché l'eccesso di tessuto adiposo interferisce con le funzioni riproduttive dando origine a degli embrioni di scarsa qualità. Inoltre, l'obesità del cane causa dei problemi nel parto perché il grasso si infiltra nel miometrio, riducendo la forza delle contrazioni uterine.

Molti padroni pensano che l'alimentazione di un cane in gravidanza debba essere molto più ricca e abbondante sin dall'inizio della gestazione, per cui aumentano le dosi fomentando l'obesità. Infine, sottolineiamo che la mancanza di sostanze nutritive può causare malformazioni congenite nei cuccioli, alterazioni del sistema nervoso centrale e altre patologie.

Alimentazione del cane in gravidanza - Sovrappeso nel cane in gravidanza e altri problemi

Se desideri leggere altri articoli simili a Alimentazione del cane in gravidanza, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Gestazione.

Scrivi un commento su Alimentazione del cane in gravidanza

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Alimentazione del cane in gravidanza
1 di 3
Alimentazione del cane in gravidanza

Torna su