Condividi

Gravidanza del coniglio - Durata, sintomi e cure

 
Di Giorgio Gattoni. 1 luglio 2020
Gravidanza del coniglio - Durata, sintomi e cure

Vedi schede di Conigli

Sapevate che i conigli raggiungono la maturità sessuale dopo pochi mesi di vita? Quindi se avete una coppia di conigli può essere che dopo poco tempo vi sorprendano con una gravidanza imprevista se non conoscete nel dettaglio questo argomento.

Si tratta di una tappa molto importante nella vita dei vostri animali da compagnia, de in AnimalPedia vi offriamo la possibilità di essere informati su tutte le necessità che può avere il coniglio, in modo che possiate accudirlo nel migliore dei modi.

Continuate a leggere il nostro articolo sulla gravidanza del coniglio.

Potrebbe interessarti anche: Durata gravidanza del gatto

Maturità dei conigli

I conigli raggiungono la maturità sessuale in giovane età, tra i 4 de i 6 mesi di vita nelle razze grandi, e tra i 6 de i 9 mesi nelle razze giganti. Le femmine, possono addirittura rimanere incinte dopo le 12 settimane di vita, ma è preferibile evitare gravidanze a questo punto, perché potrebbero non essere sufficientemente mature. Non è consigliabile inoltre far accoppiare conigli che abbiano compiuto già 4 o 5 anni, perché sono troppo vecchi per questo.

A differenza di altri mammiferi, il coniglio non ha periodi specifici di ‘calore’, ma può riprodursi durante tutto l’arco dell’anno. È vero però che prediligono un clima temperato per tale attività.

Le femmine sono fertili durante tutto l’anno e basta che si avvicini al maschio e questo la monti per iniziare il processo di ovulazione. Iniziato questo processo la femmina accetterà la monta dopo 12 o 14 giorni (periodo estrale), poi lo rifiuterà per 4 giorni (periodo non estrale) e successivamente avrà altri 12 giorni fecondi. Se durante questo tempo c’è stata fecondazione, comincia la tappa della gravidanza del coniglio.

Evitare una gravidanza non voluta è molto facile, bisogna rivolgersi al veterinario per trovare il momento più consono per sterilizzare l’animale.

Gravidanza del coniglio - Durata, sintomi e cure - Maturità dei conigli

Fasi della gravidanza del coniglio

La gravidanza del coniglio femmina dura tra i 28 de i 31 giorni, massimo arriva a 33. Se questo tempo è trascorso e la coniglietta non ha partorito, bisogna portarla urgentemente dal veterinario. Dopo il 34 giorno infatti è molto probabile che i feti muoiano dentro di lei se non riesce a partorirli.

Prima fase

I sintomi della gravidanza nelle femmine si notano a partire dal decimo giorno, manifestandosi con un umore irascibile e il rigonfiamento dell’addome. Inoltre la coniglia preferirà distendersi di lato, e dopo il tredicesimo giorno è possibile auscultare i feti dalla pancia della mamma.

Seconda fase

Dal quattordicesimo giorno in avanti evitate di manipolare la futura madre perché è molto delicata in questo momento e potreste provocarle un aborto accidentale. Allo stesso modo non lasciate che il maschio le si avvicini.

Terza fase

In questa ultima fase della gravidanza del coniglio, tre giorni prima di partorire, la femmina inizierà a costruire la tana, normalmente utilizzando il suo proprio pelo, che si strapperà per creare una nicchia confortevole, protetta e calda per i suoi piccoli, abituandoli cosí all'odore materno.

Il momento del parto

Le coniglie sono solite dare alla luce rapidamente, di norma lo fanno di notte o molto presto al mattino, anche se possono farlo in qualsiasi momento in cui si sentano tranquille e sicure di non essere disturbate.

Quando la femmina da alla luce è fondamentale mantenere lontano il maschio, sia per proteggere i cuccioli sia per evitare che la fecondi nuovamente, visto che è possibile concepire nelle prime 72 ore dopo il parto. Ció non solo sarebbe molto stressante per la coniglia, ma le impedirebbe di occuparsi correttamente dei piccoli ed allattarli. L’ideale è aspettare almeno 42 giorni per la successiva monta.

Bisogni del coniglio durante la gravidanza

Il periodo di gestazione delle coniglie è solitamente abbastanza tranquillo, e se i piccoli che aspetta non sono molto numerosi, non si noterà nemmeno una gran differenza nelle dimensioni dell’addome. Tuttavia ció non significa che potete trascurarla, vi sono alcune cose in particolare cui dovrete prestare attenzione:

Alimentazione - la produzione di latte e il corretto sviluppo dei cuccioli dipendono dalla buona alimentazione che la madre riceva. Cambiate la sua dieta di fieno con una di fieno di alfalfa, e integratelo con carote, pomodoro, prezzemolo e lattuga.

Acqua – durante la gestazione il consumo di acqua da parte della femmina aumenterà, per cui dovrete sempre lasciarle a disposizione una ciotola di acqua pulita e fresca.

Tana – in natura le coniglie femmine cercano uno spazio caldo e nascosto dove tenere i piccoli, che riempiono con ciocche del loro pelo. Per facilitare loro il compito, procuratevi una cassetta di legno per conigli che possa contenere la madre e lasciate che la utilizzi durante la gravidanza. Per aiutarla nel rendere più accogliente la tana procuratevi paglia e carta da mettere all'interno.

Protezione – mantenete il maschio lontano dalla femmina incinta per evitare che la attacchi o che cerchi di montarla nuovamente. La femmina è molto delicata in questo periodo e allo stesso modo evitate che altri animali possano disturbarla, nemmeno eventuali cani o gatti della casa.

Gravidanza del coniglio - Durata, sintomi e cure - Bisogni del coniglio durante la  gravidanza

Nascita e cure dei coniglietti

Il numero di cuccioli varia a seconda dei casi. I parti di solito sono tra i 4 ed i 12 cuccioli. Di solito la femmina dará alla luce di notte o il mattino presto. Il parto sarà più veloce e sicuro se la femmina si sente tranquilla e rilassata.

La femmina si metterà ad accudire i piccoli inmediatamente, quindi, a meno che notiate qualcosa di anormale non avrà bisogno di molto aiuto. Appena nati, assicuratevi che tutti i cuccioli respirino e riescano ad alimentarsi con il latte materno. Tuttavia non toccate mai i cuccioli perché il vostro odore indurrà la femmina ad abbandonarli o a divorarli. La madre li alimenterà due volte al dí, la mattina e al crepuscolo. Durante l’allattamento la madre necessiterà grandi quantità di acqua.

Se notate alcuni piccoli morti, cosa che può avvenire se si tratta di una cucciolata numerosa, portateli via inmediatamente e sempre in presenza della madre. Non toccate mai i cuccioli se non è strettamente necessario o sono in pericolo, questo perché sono estremamente fragili e delicati e in secondo luogo alla madre non piace sentire su di loro il vostro odore. Se dovete toccarli fatelo coi guanti e dopo strofinateli con un poco di pelo materno.

I piccoli non apriranno gli occhi sino al decimo giorno. In precedenza sono totalmente ciechi e necessitano del calore della tana. A partire dal giorno 17 cominciano a sviluppare il pelo e dal giorno 20 li noterete più attivi e vivaci, cominciano a camminare e a esplorare ció che li circonda. Continueranno a bere il latte materno fino alla quinta settimana di vita, da lì in avanti la madre inizierà a alimentarli meno. È questo il momento di iniziare l’alimentazione con crocchette per conigli.

Nell'ottava settimana la madre inizierà a rifiutare de anche aggredire i piccoli: è venuto il momento di separarli e permettere ai piccoli di divenire indipendenti. Per offrir loro tutto ció che necessitano in questa delicata tappa della loro vita, leggete il nostro articolo di AnimalPedia: cure basiche per conigli.

Se desideri leggere altri articoli simili a Gravidanza del coniglio - Durata, sintomi e cure, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Gestazione.

Video relazionati con Gravidanza del coniglio - Durata, sintomi e cure

1 di 2
Video relazionati con Gravidanza del coniglio - Durata, sintomi e cure

Scrivi un commento su Gravidanza del coniglio - Durata, sintomi e cure

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Gravidanza del coniglio - Durata, sintomi e cure
1 di 3
Gravidanza del coniglio - Durata, sintomi e cure

Torna su