Condividi

Caratteristiche delle balene

 
Di Giorgio Gattoni. 18 novembre 2019
Caratteristiche delle balene

Chi non ha sognato almeno una volta di vedere da vicino una balena? Ci sono molte ragioni per cui ci affascinano questi maestosi animali. Sarà perché fin da piccoli impariamo che sono gli animali più grandi del mondo? Sarà perché sono mammiferi, ma vivono nell'oceano? Sarà per il loro bel canto?

In ogni caso, se da sempre ti affascinano le balene o semplicemente sei curioso, in questo articolo di AnimalPedia ti raccontiamo alcune delle caratteristiche delle balene che più sorprendono.

Potrebbe interessarti anche: Tipi di balene

A che ordine appartengono le balene?

Prima di tutto va ricordato che nonostante la loro somiglianza con i pesci le balene sono dei mammiferi. Questo gruppo di animali, insieme ai delfini appartiene alla specie dei cetacei. Tuttavia si differenziano dai delfini, e formano una famiglia a parte che prende il nome di misticeti. La principale caratteristica che differenzia le balene dai delfini sono i loro peculiari fanoni, delle barbe di cheratina che sostituiscono i denti, ed inoltre il fatto di avere due orifizi nasali anziché uno, che funzionano da sfiatatoio.

Ad esempio l'orca, che viene erroneamente chiamata 'balena assassina', fa in realtà parte della famiglia dei delfini, fatto facilmente comprovabile visto che hanno i denti e non i fanoni. Per conoscere più precisamente il peso e le dimensioni delle balene dobbiamo scendere nel dettaglio, giacché esistono 14 specie differenti di balena che hanno ovviamente caratteristiche e dimensioni molto diverse. Se volete saperne di più in questo articolo ci concentriamo sui diversi tipi di balena.

La specie più piccola di balena è la Caperea (Caperea marginata) che misura circa 6 metri da adulta, mentre la più grande è la balenottera azzurra (Balaenoptera musculus) che può raggiungere i 30 metri di lunghezza e il cui peso si aggira tra le 50 e le 150 tonnellate. Il record registrato è quello di una femmina avvistata nel 1947 che pesava 190 tonnellate.

Caratteristiche delle balene - A che ordine appartengono le balene?

Evoluzione delle balene

Visto che vivono all'interno dell'ambiente acquatico, si potrebbe pensare che le balene siano evolutivamente legate ai pesci anziché ai mammiferi. Tuttavia, i cetacei sono in realtà discendenti di un gruppo di artiodattili, che include i cammelli, le vacche, le pecore, gli ippopotami ed i cinghiali, tra gli altri mammiferi terrestri. Di fatto hanno una relazione di vicinanza soprattutto con gli ippopotami.

Si ritiene che circa 50 milioni di anni fa, si originò il gruppo degli Archaeoceti, precursori dei cetacei attuali, e che includeva animali che trascorrevano la loro vita parzialmente in acqua e parzialmente in terraferma. I cetacei attuali ebbero origine invece circa 30 milioni di anni fa, e nell'Oligocene (25-40 milioni di anni) i misticeti (fanoni) si differenziarono dagli odontoceti (denti), a partire dalla loro maniera di alimentarsi.

Le balene essendo mammiferi e vivendo sott'acqua, hanno la necessità di stare in apnea per molte ore. Prendono e rilasciano aria attraverso gli sfiatatoi che sono ubicati sulla parte superiore del cranio.

Tipi di balene

Esistono quattro famiglie di misticeti che si differenziano a seconda delle caratteristiche delle balene che ne fanno parte:

Balene Balaenidae

Sono le balene che hanno la pinna dorsale e che hanno la pelle ventrale liscia. Inoltre la loro mandibola inferiore ha una forma molto arcuata. Questa famiglia include 4 specie:

  • Balena della Groenlandia (Balaena mysticetus).
  • Balena Franca nord-atlantica (Eubalaena glacialis).
  • Balena Franca nord-pacifica (Eubalaena japónica).
  • Balena Franca Australe (Eubalaena australis).

Balene Balaenopteridae

Di questo gruppo fanno parte le balenottere. Hanno la pinna dorsale molto spostata all'indietro nel corpo e solchi nella pelle molto pronunciati sotto la gola che si prolungano fino dietro le pinne pettorali. Questa famiglia è formata da 7 o 8 specie, tra le quali troviamo:

  • Megattera (Megaptera novaeangliae).
  • Balenottera azzurra (Balaenoptera musculus).
  • Balenottera comune (Balaenoptera physalus).

Balene Eschrichtiidae

Oggigiorno esiste solo una specie di questa famiglia: la balena grigia (Eschrichtius robustus). Questa specie si caratterizza per l'assenza della pinna dorsale e per avere due solchi brevi sulla pelle sotto la gola.

Balene Cetotheriidae

Anche questa famiglia è rappresentata nell'attualità da una sola specie: la Caperea (Caperea marginata), che ha un aspetto simile alle balene della famiglia Balaenidae, ma è molto più piccola e pesa circa tre tonnellate.

Caratteristiche delle balene - Tipi di balene

Habitat delle balene

Le balene sono cosmopolite, si possono trovare negli oceani e mari di tutto il mondo. Sono adattate a vivere in acqua salata e intraprendono lunghe migrazioni per trovare alimento e temperature più adeguate alla stagione dell'anno.

Si trovano di solito in zone con temperature calde, ma sono anche resistenti alle temperature basse e possono tranquillamente vivere nelle acque artiche o antartiche. Inoltre si muovono sia nelle zone oceaniche in acque profonde, sia nelle acque costiere. Possiamo dunque dire che le balene si adattano a vivere in tutte le condizioni climatiche possibili.

Alimentazione dele balene

Le balene si alimentano di differenti microorganismi come lo zoo-plancton, i cefalopodi, i crostacei e piccoli pesci. Possono mangiare in tre maniere diverse, in ogni caso fanno entrare l'acqua insieme al cibo e attraverso i fanoni la filtrano.

  • Con la bocca aperta: una delle loro maniere di assumere il cibo è nuotare con la bocca aperta, lasciando semplicemente che l'acqua entri in bocca con tutto ciò che contiene.
  • Muovendo la lingua: un'altra maniera di mangiare è quella ad esempio della balenottera azzurra, che apre la bocca e produce dei movimenti verso il basso con la lingua che creano una differenza di pressione e provocano un movimento di suzione che fa entrare l'acqua che sta attorno
  • In gruppo: sicuramente la maniera di alimentarsi più interessante è quella messa in atto dalle Megattere. Queste balene cacciano in gruppo attraverso un sistema di richiami denominato “bubble-feeding”, in cui una balena produce delle bolle liberando aria attraverso lo sfiatatoio, e le altre balene si muovono al di sotto del banco di pesci, spingendoli verso le bolle. Le bolle funzionano come una rete che impedisce ai pesci di oltrepassarla. In questo modo i pesci rimangono intrappolati e vengono ingoiati dalle balene. Per effettuare questo sistema di caccia in gruppo le balene comunicano tra loro.

Come riescono a comunicare le balene

Le balene, è risaputo, possono emettere delle vocalizzazioni facendo passare l'aria attraverso la loro laringe, che possiede delle pieghe che vibrano ed emettono suoni. Si è soliti definire queste vocalizzazioni, come 'il canto della balena', ma in realtà hanno delle funzioni pratiche che servono in varie circostanze: durante la caccia appunto, durante il corteggiamento, per comunicare coi piccoli o durante le migrazioni. Con il loro canto le balene possono comunicare anche a più di 1000 km di distanza.

Caratteristiche delle balene - Alimentazione dele balene

Riproduzione delle balene

Le balene seguono la riproduzione sessuata. Sia le ovaie delle femmine che i testicoli dei maschi si trovano contenuti nella cavità addominale. Quando non è eretto il pene si trova dentro ad una tasca genitale.

I maschi realizzano il corteggiamento per essere scelti dalle femmine. Tale corteggiamento può includere vocalizzazione, movimenti e combattimenti. Le balene hanno fecondazione interna e la copula è di solito molto rapida. La gravidanza dura circa 10-12 mesi, a seconda della specie, ed essendo animali vivipari, una volta conclusa la gestazione partoriscono cuccioli vivi. Dopo aver dato alla luce le femmine alimentano i cuccioli per un anno con il latte prodotto dalle loro ghiandole mammarie, che si trovano ubicate nele fenditure ai lati dell'apertura genitale.

Caratteristiche delle balene - Riproduzione delle balene

Le balene sono in pericolo d'estinzione?

sono molte le balene che si trovano ora in pericolo di estinzione o in grave pericolo di estinzione, così catalogate dalla Lista Rossa della IUCN.

Perché le balene sono in pericolo? Principalmente, i problemi di conservazione delle balene sono dovuti alla caccia massiva alla quale sono sottoposte, per fini economici. Altre cause sono il cambiamento climatico, l'inquinamento da prodotti tossici rilasciati in mare e le collisioni con le navi. Infine, l'inquinamento acustico negli oceani causato dalle navi e da altre attività umane interferisce con la comunicazione delle balene, interrompendo la caccia, il corteggiamento e le migrazioni.

Se desideri leggere altri articoli simili a Caratteristiche delle balene, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Curiosità sul mondo animale.

Bibliografia

Scrivi un commento su Caratteristiche delle balene

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Caratteristiche delle balene
1 di 5
Caratteristiche delle balene

Torna su