menu
Condividi

Come rinfrescare un coniglio

 
Di Laura García Ortiz, Veterinaria in medicina felina. 12 luglio 2021
Come rinfrescare un coniglio

Vedi schede di Conigli

Anche i conigli possono soffrire le conseguenze del caldo durante i mesi estivi dell'anno. Anche se sono animali che non escono di casa, potrebbero essere colpiti dal temuto colpo di calore. A partire da 30 ºC, soprattutto se il clima è umido, i conigli possono iniziare a diventare letargici e soffrire molto il caldo.

Per questo motivo, i conigli, come il resto dei nostri animali domestici, devono essere tenuti al fresco. Ma, come possiamo evitare che i conigli abbiano caldo? In questo articolo di AnimalPedia ti spieghiamo come rinfrescare un coniglio, segui questi consigli quando le temperature della tua città aumentano!

Potrebbe interessarti anche: Come rinfrescare un cane quando fa caldo

Come sapere se il coniglio ha caldo

La temperatura ambiente ideale per un coniglio si aggira intorno ai 15 e i 21 ºC. Quando la temperatura è maggiore, il loro organismo comincia a soffrire le conseguenze del calore. Oltre al rischio di soffrire un colpo di calore, i conigli esposti ad alte temperature possono disidratarsi.

Per sapere se il nostro coniglio ha caldo dovremmo prestare particolare attenzione alle sue orecchie. Con il calore saranno più arrossate del normale a causa della vasodilatazione dei vasi sanguigni. Inoltre, potrà manifestare i seguenti sintomi:

  • Respirazione rapida e agitata.
  • Dilatazione delle narici.
  • Pelo bagnato sotto il naso.
  • Orecchie e zampe calde.
  • Occhi socchiusi.
  • Letargia.
  • Anoressia.
  • Posizione distesa sul pavimento.
Come rinfrescare un coniglio - Come sapere se il coniglio ha caldo

Colpo di calore nel coniglio

Se non si prendono misure adeguate per proteggere i conigli dalle alte temperature c'è il rischio che soffrano un colpo di calore. I principali sintomi del colpo di calore nei conigli sono i seguenti:

  • Orecchie eccessivamente arrossate.
  • Ansimare e ipersalivazione.
  • Disorientamento e debolezza.
  • Tremore muscolare e convulsioni.
  • Letargia.
  • Shock.
  • Morte.

È importante che sappiate che non dovrete mai cercare di rinfrescare un coniglio che si è accaldato improvvisamente con acqua fredda o ghiaccio, poiché questo potrebbe produrre uno shock termico. In caso di colpo di calore l’intervento di primo soccorso consiste nello spostare immediatamente il coniglio all'ombra e al fresco e bagnarlo con acqua fresca facendo aria per favorire l’evaporazione e quindi il raffreddamento. Se non si assiste ad una rapida ripresa, occorre portarlo subito da un veterinario.

La miglior cura, in ogni caso, è come sempre la prevenzione, ed è per questo che nei prossimi paragrafi ti spieghiamo le principali misure da applicare per prevenire il colpo di calore nei conigli, la disidratazione e in generale la sofferenza causata dalle alte temperature.

Come rinfrescare un coniglio - Colpo di calore nel coniglio

L'importanza dell'idratazione

La disidratazione predispone i corpicini dei conigli ai colpi di sole e di calore perciò è essenziale che abbiano sempre a disposizione acqua pulita e fresca. Possiamo aggiungere alla ciotola dei cubetti di ghiaccio in modo che rimanga fresca più a lungo.

Puoi integrare alla loro dieta anche cibi freschi e ricchi di acqua, come frutta, lattuga o verdura. Non perdetevi il nostro articolo in cui vi spieghiamo quali frutti e verdure sono i più consigliati per i conigli.

Come rinfrescare un coniglio - L'importanza dell'idratazione

La posizione della gabbietta

La maggior parte dei conigli passa la maggior parte della giornata nella gabbietta, per questa ragione è di vitale importanza posizionarla in un luogo fresco e ventilato in casa ma non all'aria aperta. Se non abbiamo l'aria condizionata, possiamo lasciare un ventilatore vicino per mitigare il calore, ma mai puntarlo direttamente sul coniglio. Un'altra opzione è quella di mettere un ventilatore a muro rivolto verso la gabbietta.

L'aria del ventilatore combinata ad un asciugamano umido sopra la gabbietta aiuteranno a mantenere una buona temperatura per un periodo di tempo prolungato, in modo da evitare che il coniglio abbia caldo. Dovremo solo fare attenzione che non goccioli e che non impedisca una corretta ventilazione.

Bisognerà evitare, inoltre, chela gabbietta riceva sole diretto che aumenterà la temperatura del coniglio, predisponendolo all'insolazione. Riducendo la quantità di paglia che usiamo per raccogliere i bisogni del nostro coniglio e per il suo comfort gli permetteremo di avere un migliore accesso al fondo della gabbietta che è più fresco del resto, perché a contatto diretto con il terreno.

Nel caso in cui questi accorgimenti non siano sufficienti, potremo provare a mettere degli impacchi di ghiaccio sotto la gabbietta per mantenere il pavimento fresco. È anche possibile congelare una bottiglia d'acqua e metterla dentro la gabbia in modo che il coniglio possa avvicinarsi e rinfrescarsi.

Come rinfrescare un coniglio - La posizione della gabbietta

Mantenere fresco un coniglio

Sicuramente a questo punto vi starete chiedendo se si può bagnare un coniglio o se esistono piscine per conigli. La risposta è no. Si può spruzzare leggermente dell'acqua sulle orecchie e le zampette, ma non è consigliabile bagnare tutto il coniglio. Introducendoli in acqua i conigli possono stressarsi e questa ansia fa salire la loro temperatura corporea, peggiorando la situazione. In questo articolo vi spieghiamo in dettaglio se si può fare il bagno al coniglio.

Come rinfrescare un coniglio - Mantenere fresco un coniglio

Prendersi cura del pelo

Se il nostro coniglio ha un eccesso di pelo morto perché non lo pettiniamo spesso, questo agirà come uno strato di isolamento termico, che aumenterà la sensazione di calore. Pertanto, se vi chiedete come rinfrescare un coniglio, non potete dimenticare di spazzolarlo regolarmente, in quanto è il modo migliore per rimuovere tutto quel pelo morto che funge da cappotto proprio quando il coniglio meno ne ha bisogno.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come rinfrescare un coniglio, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Cure di base.

Bibliografia

Wegler, M. (2008). El conejo enano. Editorial Hispano Europea.

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Come rinfrescare un coniglio
1 di 6
Come rinfrescare un coniglio

Torna su