Condividi

Criceto maschio o femmina: come riconoscerlo?

 
Di Cecilia Natale, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. 23 aprile 2018
Criceto maschio o femmina: come riconoscerlo?

Capire se un criceto è maschio o femmina non è sempre facile, soprattutto se non si ha esperienza con questi piccoli roditori. Per saperlo è necessario aspettare che raggiunga la maturità sessuale ed esaminare la zona genitale con molta delicatezza e attenzione, senza stressare il criceto. Se non lo tocchi correttamente, infatti, potrebbe morderti e, di conseguenza, sarà più difficile prenderlo in mano la prossima volta che ti avvicinerai. In questo articolo di AnimalPedia ti aiuteremo a risolvere questo dubbio: criceto maschio o femmina, come riconoscerlo? Ti mostreremo le caratteristiche fisiche che aiutano a capire il sesso dei criceti e infine ti aiuteremo a scegliere se non sai ancora se scegliere un maschio una femmina.

Potrebbe interessarti anche: Prendere un cane maschio o femmina?

Come riconoscere il sesso di un criceto?

Prima di spiegare come capire se un criceto è maschio o femmina è bene chiarire alcuni punti per aiutarti ad accudirlo al meglio ed evitare brutte esperienze per entrambi. Prendere in mano l'animale in maniera sbagliata, per esempio, può dargli fastidio tanto da portarlo a reagire con aggressività e morderti. Di conseguenza, se vive un'esperienza negativa di questo tipo, può smettere di fidarsi di te e non si lascerà prendere più facilmente.

Per conoscere con esattezza il sesso di un criceto, bisogna aspettare che raggiunga la maturità sessuale. In generale, un criceto maschio o femmina si considera sessualmente attivo nel periodo compreso tra i 30 e i 50 giorni di vita, anche se i maschi tardano un po' di più. Ovviamente molto dipende dalla specie, per cui se hai dei dubbi ti consigliamo di portarlo dal veterinario trascorso questo tempo. Inoltre, se un criceto è sessualmente maturo non significa che può già avere dei cuccioli, anche perché una gravidanza prima delle 10 settimane di vita è da evitare assolutamente. Più avanti parleremo nello specifico dell'accoppiamento e riproduzione dei criceti.

Per capire il sesso di un criceto, assicurati che stia tranquillo e rilassato. Inizia ad accarezzarlo dolcemente, dagli qualcosa da mangiare che adora e tienilo in mano. Ora puoi provare a girarlo per osservare se si tratta di un maschio o una femmina. Non tenerlo completamente a pancia in su: potrebbe spaventarsi e cercare di liberarsi facendosi male. Il modo corretto per osservarlo senza che abbia paura è tenendolo in diagonale, in modo da non farlo sentire in pericolo né in trappola. Per sicurezza, metti un asciugamano o una superficie morbida sotto, così che non si faccia male qualora riuscisse a "scappare" dalle tue mani.

Criceto maschio o femmina: come riconoscerlo? - Come riconoscere il sesso di un criceto?

Come capire se un criceto è maschio?

Basarsi sulle dimensioni per determinare il sesso del criceto non aiuta quasi mai, perché a volte le femmine sono più grandi, dipende dalla razza. Per esempio se stiamo parlando del criceto russo o del criceto cinese, il maschio è più grande della femmina, ma con altre specie succede il contrario.

Per sapere se il criceto è maschio osserva la zona perianale, proprio sotto la coda, premendo leggermente e spostando il pelo. Nei maschi, infatti, tra la papilla genitale (pene) e l'ano c'e una distanza maggiore. Inoltre, la parte posteriore dell'animale ha una forma quasi appuntita proprio per la presenza dei testicoli. In alcune specie questa parte è più protuberante che in altre, per cui è più facile capire se ci si trova di fronte a un maschio o una femmina, come accade per esempio per il criceto cinese.

Anche la ghiandola ombelicale aiuta a capire il sesso dei criceti perché nei maschi è molto più evidente rispetto alle femmine. Per vederla, basta tenere il criceto nella posizione che abbiamo indicato separando il pelo nella parte che corrisponde all'ombelico.

Criceto maschio o femmina: come riconoscerlo? - Come capire se un criceto è maschio?

Come capire se un criceto è femmina?

Se la parte posteriore di un criceto maschio è appuntita per la presenza dei testicoli, in maniera analoga la parte posteriore del corpo delle femmine è arrotondata proprio per la loro assenza. Tuttavia il modo migliore per capire che si è di fronte a una cricetina è osservando i genitali perché nelle femmine la distanza tra ano e papilla genitale (vulva) è molto ridotta, i due orifizi sono molto vicini tra loro. Inoltre nelle femmine si possono osservare le mammelle nella parte inferiore dell'addome, anche se non è sempre facile negli esemplari giovani.

Per riconoscere il sesso dei criceti, quindi, è fondamentale controllare la zona perianale, sotto la coda, e osservare la distanza tra l'ano e l'orifizio genitale: se sono molto vicini si tratta di una femmina, se sono molto separati, invece, si tratta di un maschio. È una tecnica che funziona nella maggior parte dei casi. Il più difficile da riconoscere è il criceto Roborovsky perché è molto piccolo, per cui se non riesci a farlo seguendo queste indicazioni rivolgiti al veterinario.

Criceto maschio o femmina: come riconoscerlo? - Come capire se un criceto è femmina?

Criceto maschio o femmina: quale scegliere?

La scelta dipende dalla situazione e da se si vuole avere solo un criceto o più di uno. Se ne vuoi prendere solo uno, puoi scegliere un criceto maschio o femmina senza problemi. Se vuoi tenerne due, invece, di seguito ti diamo alcuni consigli:

  • In generale, i maschi tendono a litigare tra loro per motivi di territorialità, per cui non ti consigliamo di tenerli insieme in una stessa gabbia.
  • Due femmine, di solito, convivono senza problemi.
  • I criceti sono animali molto ricettivi e attivi e le femmine vanno in calore circa ogni 4-5 giorni. Se hai un criceto maschio e una femmina e li tieni insieme, quindi, in poco tempo potresti avere tanti cricetini.
  • Se hai già un criceto adulto e vuoi prenderne uno cucciolo ti consigliamo di non metterli insieme perché i veterano non tollerano facilmente la presenza di un nuovo arrivato.

Una volta scelto se prenderai un maschio o una femmina ti consigliamo di consultare i seguenti articoli per accudirlo al meglio:

Se desideri leggere altri articoli simili a Criceto maschio o femmina: come riconoscerlo?, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Cosa devi sapere.

Bibliografia
  • Fernando J. Benavides; Jean-Louis Guénet. Manual de Genética de roedores de laboratorio. 2003. Universidad de Alcalá de Henares y SECAL.

Scrivi un commento su Criceto maschio o femmina: come riconoscerlo?

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Criceto maschio o femmina: come riconoscerlo?
1 di 4
Criceto maschio o femmina: come riconoscerlo?

Torna su