menu
Condividi

Differenze tra Shiba inu e Akita inu

 
Di María Besteiros. 21 agosto 2021
Differenze tra Shiba inu e Akita inu

Vedi schede di Cani

Sono varie le razze canine giapponesi che hanno ottenuto popolarità fuori del paese. Tra queste spiccano lo Shiba inu e soprattutto l'Akita inu. Nonostante condividano il luogo di provenienza, le differenze tra shiba e akita sono importanti e fondamentali di fronte ad una possibile adozione. Per questo, se state pensando di adottare uno di questi cani, è bene sapere quale razza si adatta meglio alle vostre esigenze, o semplicemente leggete il nostro articolo di AnimalPedia per conoscere curiosità, caratteristiche e differenze di questi splendidi animali.

Potrebbe interessarti anche: Tipi di Akita

Origine dello Shiba inu e dell'Akita inu

Come si è detto sia lo Shiba che l'Akita sono cani di origine giapponese, e di ascendenza molto antica. L'origine genetica di entrambe le razze deriva dai cani spitz che arrivarono in Giappone dalla Corea. Per quanto riguarda lo Shiba, si sono trovate ossa che risalgono a 2500 anni fa. Viceversa, le prove dell'esistenza dell'Akita sono più recenti. Si parla del XVII secolo.

Entrambi questi cani sono usati per la caccia, ma con delle differenze. L'Akita è nato come cane da combattimento, e veniva utilizzato quindi per lottare contro altri cani. Quando fortunatamente questo costume perse di popolarità, si iniziò ad impiegare gli Akita nella caccia grossa. Viceversa lo Shiba è sempre stato fin dalle sue origini un cane da caccia di animali più piccoli. Oggigiorno entrambe le razze sono impiegate principalmente come animali da compagnia, anche se l'Akita viene anche usato come cane da difesa e da guardia.

Sia lo Shiba che l'Akita sono molto popolari nel loro paese d'origine. Si ritiene che lo Shiba sia la razza autoctona più diffusa ed entrambe sono divenute più conosciute anche fuori dal Giappone, in zone come l'Australia, l'Europa e il Nordamerica. Non è sempre stato così però, infatti nel XX secolo, durante la decade degli anni '30 in particolare, l'Akita era arrivato sull'orlo dell'estinzione. Grazie poi al lavoro di persone impegnate nella conservazione, queste razze giapponesi sono riuscite a conservarsi fino ai giorni nostri.

Caratteristiche fisiche dello Shiba inu e dell'Akita innu

In questo paragrafo ci occuperemo di descrivere le più rilevanti caratteristiche fisiche di entrambe le razze, sottolineandone le differenze che permettono di riconoscerli:

  • Dimensioni: lo Shiba è una cane di tipo Spitz di taglia piccola. Gli esemplari si attestano di solito tra gli 8 ed gli 11 kg, con una altezza al garrese di 35-41 cm. Di fatto sono la razza di cani giapponesi più piccola. E' una differenza ben evidente rispetto all'Akita, che invece è la razza più grande in Giappone, visto che supera di parecchio le dimensioni dello Shiba. Gli Akita misurano 60-70 cm e pesano dai 20 kg delle femmine fino ai 45 kg di alcuni maschi.
  • Testa: la testa dell'Akita attira l'attenzione per le sue dimensioni, niente a che vedere con lo Shiba inu. Ciò che invece hanno di molto simile sono gli occhi, in entrambi i cani piccoli e di forma triangolare. Anche le orecchie sono molto simili. Sono triangolari, molto piccole ed erette. Invece nel muso si nota qualche differenza. Lo Shiba ha un muso appuntito in alcuni casi, con il tartufo nero. Nell'Akita il muso è più largo e va restringendosi verso la punta ma non ha la stessa forma allungata dello Shiba.
  • Corpo: il corpo dello Shiba è robusto elegante e proporzionato. L'Akita invece è, in poche parole, imponente. Sono cani molto robusti e potenti. Entrambe le razze hanno i gomiti attaccati al corpo ed entrambi sono caratterizzati dalla coda folta e che si incurva sulla groppa. La differenza è che la coda dell'Akita è più robusta, e un po' più lunga e pelosa.
  • Mantello: il pelo in entrambe le razze ha due strati e si ammettono varietà di colore, anche se il classico è color miele. Il loro mantello permette loro di vivere in climi freddi. Gli Akita sono cani che stanno bene all'aperto vista la densità del loro sottopelo.
Differenze tra Shiba inu e Akita inu - Caratteristiche fisiche dello Shiba inu e dell'Akita innu

Caratterre dello Shiba inu e dell'Akita inu

Oltre alle caratteristiche fisiche, che, senza dubbio, ci permettono di riconoscere le differenze tra Akita e Shiba, anche il loro carattere differisce per alcuni aspetti e ne forgia dei cani abbastanza diversi:

  • Convivenza coi bambini: lo Shiba inu è un cane giocherellone e adatto ai bambini. Invece l'Akita ha un carattere più diffidente e riservato e non è la razza migliore per stare con dei bambini. La sua forte personalità potrebbe creare qualche spavento.
  • Dimostrazioni d'affetto: mentre lo Shiba è un cane abbastanza affettuoso, l'Akita nonostante ami il suo tutore mantiene sempre una certa distanza affettiva e sono rare le dimostrazioni di affetto. E' una cane che sembra imperturbabile.
  • Convivenza con altri cani: vale lo stesso discorso fatto per i bambini. Lo Shiba si adatta bene a convivere con altri cani, l'Akita che è più territoriale e aggressivo può avere problemi, soprattutto con i maschi. Non è raro che gli Akita siano coinvolti in zuffe e combattimenti.
  • Apprendimento: entrambe le razze sono consigliate per tutori che abbiano già un'esperienza canina previa, non solo nella convivenza con i cani ma anche nella loro educazione ed addestramento. Ci vuole per loro un lavoro paziente e costante, sono cani che richiedono molte capacità. Questo aspetto è importante nello Shiba inu e imprescindibile per l'Akita, che può necessitare di un addestramento con un professionista. L'educazione è un pilastro fondamentale per trasformare questi cani in eccellenti compagni di vita.
  • Istinto di guardia: lo Shiba inu è un buon cane da guardia, seppur, come il basenji, abbai molto raramente. Preferisce emettere un sibilo particolare. Con gli sconosciuti può mostrarsi timido. L'Akita condivide questo istinto di guardia, ma più che timido, con gli estranei si mostra diffidente e sospettoso.
Differenze tra Shiba inu e Akita inu - Caratterre dello Shiba inu e dell'Akita inu

Cure dello Shiba inu e dell'Akita inu

Oltre all'educazione della quale abbiamo già parlato, all'interno delle cure basiche dello Shiba e Akita inu sono da rilevare alcune differenze come il livello di attività e l'igiene. Lo Shiba è un cane attivo che ha bisogno di molto movimento per poter bruciare energia fisica e mentale. In caso contrario potreste ritrovarvi con un esemplare eccessivamente nervoso, che potrebbe manifestare problemi di comportamento. Si consiglia di offrirgli almeno tre passeggiate di mezzora ogni giorno.

Per quel che riguarda l'Akita, si tratta di un altro cane che necessita di buon movimento. Più che l'esercizio intenso però, gradisce lunghe passeggiate. Delle sue tre uscite giornaliere, almeno una si deve prolungare per più di un'ora. Dando loro le giuste stimolazioni fisiche e mentali entrambe le razze possono vivere bene in appartamento.

Quanto all'igiene, per lo Shiba basta una spazzolata ogni tanto per mantenere il pelo lucido. Il bagno va fatto solo quando l'animale è veramente sporco. Nel caso dell'Akita, anche se non ha un pelo particolarmente lungo, è necessario dedicare del tempo per spazzolarlo con regolarità, quotidianamente ancora meglio.

Infine va ricordato che l'Akita è inserito nella lista delle razze considerate potenzialmente pericolose. Questo implica determinati requisiti per poterlo adottare, come avere stipulato un'assicurazione per la responsabilità civile e l'obbligo di uscire sempre con guinzaglio e museruola.

Salute dello Shiba inu e dell'Akita inu

In generale entrambe le razze godono di buona salute, soprattutto se gli si offrono le cure adeguate, gli si da una alimentazione equilibrata e si seguono i calendari delle vaccinazioni. Nello specifico, l'Akita ha una speranza di vita più breve di quella dello Shiba. I Primi vivono 10-12 anni mentre gli altri arrivano ai 12-15.

Inoltre, come quasi tutti i cani di grossa taglia, l'Akita tende a soffrire di varie malattie legate alla razza, come l'artrosi o la torsione-dilatazione dello stomaco. Possono anche presentare problemi cardiaci. Infine bisogna stare attenti con il peso e la quantità di cibo perché sono cani golosi che tendono ad ingrassare.

Non perderti questo video di AnimalPedia in cui spieghiamo la storia del fedele cane che mostrò grande fedeltà e amore incondizionato nei confronti del suo migliore amico, il professor Hidesaburo Ueno.

Se desideri leggere altri articoli simili a Differenze tra Shiba inu e Akita inu, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Confrontare.

Bibliografia
  • Fogle, Bruce. 1995. The Encyclopedia of the Dog. London. Dorling Kindersley.

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Differenze tra Shiba inu e Akita inu
1 di 3
Differenze tra Shiba inu e Akita inu

Torna su