menu
Condividi

I cani possono mangiare i funghi?

 
Di Giuseppe Antonio Terlizzi. 30 gennaio 2021
I cani possono mangiare i funghi?

Vedi schede di Cani

I funghi sono un alimento molto apprezzato nel mondo della gastronomia, usato principalmente in diverse ricette sia dell’alta cucina che in quella quotidiana. La sua associazione a carni, pesce, pasta e riso lo rendono un ingrediente estremamente utile da soddisfare tutti i palati. Non è solo delizioso al palato ma ha anche un trascurabile valore calorico con dei valori nutrizionali simili a quelli degli ortaggi. I funghi nell'immaginario comune si collocano spesso con confusione e inesattezza: molti pensano che sono un tipo di ortaggio, mentre altri pensano perfino che si tratti di una tipologia particolare di frutta.

I funghi, invece, appartengono a un regno a sé denominato “Fungi o Mycetae”. All'interno di questa famiglia esistono infinite varianti capaci di far leccare i baffi a molte persone...ma i cani possono mangiare i funghi?

Potrebbe interessarti anche: I cani possono mangiare i piselli?

I funghi fanno male ai cani?

La risposta è si!

Se un cane ingerisce un fungo che non è capace di metabolizzare può essergli estremamente dannoso o addirittura letale. Dall'ingestione e la successiva digestione possono insorgere tutta una serie di conseguenze fastidiose o addirittura mortali che rendono quella da funghi un'ipotesi di intossicazione reale e concreta.

Un alimento che fa male è un alimento che presenta metaboliti, molecole o tossine dannose per il soggetto che le ingerisce. Nell'ambito della sicurezza alimentare, relazionata ai funghi, possiamo distinguere due categorie di micotossine , pensate per l’uomo ma, che per sovrapposizione, sono valide anche per il cane:

  • I sintomi acuti: si manifestano da tre a quattro ore dopo l'ingestione. Le tossine provocano problemi nell’apparato intestinale con vomito, diarrea (emorragica), allucinazioni, lacrimazione, forti dolori addominali (per quest’ultimo sintomo esiste un antidoto, l’atropina). Questo target di funghi risulta meno nocivo rispetto ad altri.
  • I sintomi cronici: insorgono in tempi relativamente brevi ma di certo più estesi dei precedenti, parliamo di 12/36 ore dopo l’ingestione. Questa tipologia di funghi ha un decorso patologico molto più grave dei precedenti, spesso irreversibile. Le evidenze sintomatologiche sono la sindrome falloidea, che blocca il metabolismo epatico (e sarebbe risolvibile solo con il trapianto), e la sindrome orellanica che porta a degenerazione renale. Entrambe le sindromi sono mortali.

Di contro esistono delle varietà di funghi che i nostri cani possono assaggiare in maniera sporadica e controllata.

Non esiste alcun antidoto o medicinale che annulla l’effetto delle micotossine (tranne l’atropina che però funziona solo con determinate specie di funghi).

Poiché i funghi sono sconsigliati (o addirittura letali) per il nostro amico a quattro zampe, il miglior metodo per evitare che il tuo animale domestico assorba delle micotossine provenienti da un fungo è evitarne totalmente la somministrazione. In caso di massiccia assunzione di funghi è importante indurre il vomito al nostro cagnolino, facendo espellere così le componenti del fungo non ancora digerite e assimilate. Importante sottolineare che anche dei funghi non pericolosi per l’uomo possono essere fatali per il cane. Dopo aver indotto il vomito il cane avrebbe espulso tutto il cibo pericoloso per la sua salute, ma portarlo dal veterinario potrebbe essere comunque una buona.

Nei casi in cui ci accorgiamo che il nostro cane ha ingerito funghi la tempestività nell'intervento è cruciale: più tempo passa e più la salute dell'animale è in pericolo. Affidarsi alle cure e alle attenzioni del proprio veterinario di fiducia potrebbe risultare risolutivo.

La prognosi, pertanto, dipende soltanto dalla specie di fungo ingerito e dal tempo intercorso tra l'assunzione e la sintomatologia. Per la maggioranza dei funghi la prognosi è di certo è favorevole (all'assunzione di limitate quantità), per altri riservata, per altri ancora è infausta, motivo per il quale è importantissimo non perdere tempo e cercare tempestivamente di indurre il vomito o portarlo dal veterinario. Elencare tutte le specie di funghi dannosi in diverse misure per il cane sarebbe un lavoro inutile se ci basiamo su un presupposto cardine: quello di evitare di dargli i funghi!

I cani possono mangiare i funghi? - I funghi fanno male ai cani?

Benefici e proprietà dei funghi ai cani

Raccolti nei boschi con l'ausilio di una buona guida, acquistati al banco ortofrutticolo o presi congelati in formato ready-to-eat i funghi sono sempre gustosi e associabili ad ogni piatto. Evitiamo però di darli al nostro fedele amico a quattro zampe! Indaghiamo un po' sulla costituzione di questi alimenti:

Sono composti per quasi il 90% da acqua e contengono una quantità ridotta di grassi e calorie , 100g di funghi porcini apportano 26 Kcal. I funghi sono per lo più fonti di fibra, e hanno una grande quantità di vitamine e sali minerali come potassio, fosforo, calcio e ferro: possiamo affermare che questo alimento può entrare a far parte di una dieta salutare, ma vale la stessa cosa per il nostro amico a quattro zampe? La risposta è no, i cani sono dei carnivori domestici ed in quanto tali la dieta si deve basare sull'assunzione di proteine animali.

Come dare i funghi ai cani

Il miglior modo di somministrare i funghi al cane è quello di NON farlo. Come detto più volte finora le micotossine dei funghi possono risultare letali per i cani quindi occhio ai premietti alimentari che spesso concediamo in cambio di dolcezza e amore. Il cane non deve assumere funghi in nessun modo: crudi, cotti, congelati o in scatola. Molto importante è fare attenzione alle passeggiate nei boschi in territori ad elevata umidità: sotto piante come le querce possono trovarsi funghi di comune utilizzo nelle diete umane ma pericolose per i cani. Lasciare che il nostro amico a quattro zampe soddisfi la sua curiosità naturalistica è una nobile intenzione, un po' meno è distrarsi e lasciare che (curiosando) ingerisca alimenti potenzialmente gravi.

Spesso i nostri compagni di vita morbidi e pelosi non conoscono il pericolo e, per puro stinto, si lanciano in situazioni pericolose. Spetta proprio a noi accudirli e proteggerli: in fondo glielo dobbiamo!

Se desideri leggere altri articoli simili a I cani possono mangiare i funghi?, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Diete equilibrate.

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

I cani possono mangiare i funghi?
1 di 2
I cani possono mangiare i funghi?

Torna su