Condividi

La tigna nel cane - Sintomi e cura

 
Di Cecilia Natale, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. 23 febbraio 2017
La tigna nel cane - Sintomi e cura

Vedi schede di Cani

Se sospetti o sai per certo che il tuo cane ha la tigna, dovrai iniziare una cura al più presto. È importante portarlo dal veterinario per fare delle analisi e confermare o meno la diagnosi.

In questo articolo di AnimalPedia ti spieghiamo tutto quello che devi sapere per curare la tigna nel cane e troverai i sintomi della malattia e alcuni rimedi casalinghi per curarla. È importante intervenire appena la si individua perché si tratta di una malattia della pelle dei cani parassitaria causata da un fungo che si riproduce rapidamente.

Potrebbe interessarti anche: Filaria cane - Sintomi, cura e prevenzione

Cos'è la tigna?

La tigna è una malattia causata da funghi. È una malattia infettiva, contagiosa e che può colpire diverse specie animali, compresi gli animali domestici, ma anche l'uomo.

Essendo contagiosa, è frequente negli animali che vivono in branco o in gruppo, come per esempio negli allevamenti, nei canili, ecc. Per questo motivo è di fondamentale importanza iniziare la cura della malattia immediatamente quando viene identificata per cercare di contenere e di ridurre il contagio.

Come succede nel caso della maggior parte delle malattie, se il cane che ha preso la tigna non sta molto bene e ha un sistema immunitario debole, la tigna si diffonderà facilmente per tutto il corpo in poco tempo. I sintomi iniziano ad essere visibili nel periodo compreso fra le 2 e le 4 settimane posteriori al contagio.

La tigna nel cane - Sintomi e cura - Cos'è la tigna?

Quali sono i sintomi della tigna nel cane?

I principali sintomi della tigna sono delle lesioni di forma circolare accompagnate da alopecia. Si creano delle croste e delle squame giallognole che emanano un odore strano. Queste lesioni possono trovarsi sia in forma localizzata sia in forma estesa per tutto il corpo a seconda dello stato di avanzamento della malattia. nel caso dei cani, la tigna non causa prurito o fastidio come succede per gli esseri umani.

La tigna ha dei sintomi abbastanza definiti, tuttavia è difficile da individuare con certezza perché i sintomi sono simili a quelli di altre malattie come la rogna demodettica che, a differenza di altri tipi di rogna, non dà prurito. La cosa migliore è portare il cane dal veterinario affinché possa dire con precisione cosa ha il cane, attraverso analisi come il tricogramma realizzato con il microscopio per osservare il pelo della zona colpita e individuare i funghi patogeni responsabili della tigna, detti dermatofiti.

La tigna nel cane - Sintomi e cura - Quali sono i sintomi della tigna nel cane?

Curare la tigna nel cane

Spesso la tigna viene diagnosticata nella fase acuta ed è sufficiente rinforzare il sistema immunitario dell'animale per far retrocedere la malattia. Per questo motivo, oltre a rinforzare il sistema immunitario del cane, il trattamento sarà anche sintomatico per evitare la diffusione del fungo.

Un trattamento topico ad azione fungicida come una pomata, in polvere o sotto forma di lozione dovrebbe essere sufficiente. Se si usa una pomata o una lozione, potrai aiutarti con un pettine per stendere bene il prodotto ed eliminare allo stesso tempo le spore dei funghi accumulate nel pelo. Fatti indicare il prodotto adatto dal veterinario. È molto importante realizzare il trattamento su tutto il corpo del cane anche se le lesioni si trovano solo in un punto per assicurarti che i funghi non continuino a diffondersi senza mostrare sintomi.

Il trattamento più usato nei cani è a base di clorexidina o ketoconazolo. Nei casi più gravi, invece, si ricorre a un trattamento sistemico attraverso l'uso di antimicotici come la griseofulvina. Il veterinario ti indicherà la dose del farmaco che dipenderà da fattori quali, per esempio, il peso del cane.

In generale i trattamenti durano da 1 a 3 mesi, anche se di solito vengono prolungati per 2 o 4 settimane rispetto all'apparente guarigione del cane per assicurarsi che i funghi siano scomparsi definitivamente e non compaiano dopo poco tempo. Per essere sicuro che il cane sia guarito del tutto, dovrai portarlo di nuovo dal veterinario affinché realizzi nuovamente le analisi e confermi che il fungo è scomparso perché con la semplice osservazione non puoi averne la certezza.

La tigna nel cane - Sintomi e cura - Curare la tigna nel cane

Consigli e rimedi casalinghi contro i sintomi della tigna nei cani

Anche se, come abbiamo appena spiegato, dovrai continuare ad applicare il trattamento che ti ha dato il veterinario per sconfiggere la tigna, di seguito ti offriamo alcuni consigli e rimedi naturali e casalinghi per curare la tigna nel cane:

  • Proteggersi bene: come abbiamo anticipato, la tigna può essere trasmessa anche agli esseri umani. Per questo motivo, se il tuo animale domestico ha questa malattia cutanea, è molto importante che tu prenda delle precauzioni per non venire contagiato. Usa dei guanti in lattice per toccare il cane e applicare il trattamento sulla sua pelle. Lavati bene le mani prima e dopo averlo fatto.
  • Pulisci e disinfetta la casa: per evitare che il fungo continui a diffondersi, dovrai pulire a fondo e disinfettare la casa. Potrai farlo con cloro e detersivo. Passa l'aspirapolvere dappertutto e pulisci e lava mobili, divani, cucce, giochi e coperte del cane, sia quando inizia che quando finisce il trattamento del cane.
  • Taglio del pelo: taglia il pelo intorno alle calvizie affinché la diffusione del fungo per tutto il corpo sia più difficile. Una volta tagliato il pelo è importante buttarlo via e pulire la stanza perché i funghi della tigna sono capaci di sopravvivere anche sui peli tagliati.
  • Bagno: di certo il trattamento che ti ha dato il veterinario comprende dei bagni frequenti. Lascia agire lo shampoo per minimo 10 minuti e assicurati che l'acqua non superi i 27ºC.
  • Tea tree oil: quest'olio essenziale ha delle proprietà antisettiche molto potenti e viene usato per molti scopi diversi. Puoi applicarlo direttamente sulle zone del corpo colpite dalla tigna per notare dei miglioramenti in poco tempo.
  • Olio di Neem: quest'olio possiede potenti proprietà antifungine. Un modo per usarlo è mettendo due cucchiai e mezzo di quest'olio in un barattolo insieme all'aloe vera e mescolare bene. Dovrai spalmare la miscela sulle zone interessate dalla tigna due volte al giorno.
  • Olio di semi di pompelmo: quest'olio ha delle proprietà antibatteriche e antifungine eccezionali, per questo è un prodotto naturale molto usato por curare la tigna. In questo caso dovrai mischiare dell'olio di semi di pompelmo con un po' di acqua tiepida e applicare la miscela due volte al giorno sulla zona interessata dalla tigna. Vedrai miglioramenti in poco tempo.
  • Aglio: è risaputo che l'aglio è un potente disinfettante che ha anche proprietà antifungine. In questo caso, il modo migliore per usarlo, è sminuzzare dell'aglio, mischiarlo con della vaselina neutra, spalmarlo sulle zone colpite dalla tigna e coprirle con una garza per un'azione migliore. Lascialo agire per tutta la notte e ripeti il procedimento per almeno 3 giorni.
  • Aceto e sale: mischia del sale iodato con l'aceto per creare una specie di pasta da applicare sulle zone colpite dalla tigna sulla pelle del cane. Lascia agire per 5 minuti, rimuovi e sciacqua bene. Ripeti il procedimento per almeno una settimana.
La tigna nel cane - Sintomi e cura - Consigli e rimedi casalinghi contro i sintomi della tigna nei cani

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a La tigna nel cane - Sintomi e cura, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Malattie parassitarie.

Scrivi un commento su La tigna nel cane - Sintomi e cura

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

La tigna nel cane - Sintomi e cura
1 di 5
La tigna nel cane - Sintomi e cura

Torna su