Condividi

Pidocchi nei gatti: come riconoscerli ed eliminarli

 
Di Cecilia Natale, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. 29 settembre 2017
Pidocchi nei gatti: come riconoscerli ed eliminarli

Vedi schede di Gatti

I pidocchi sono i parassiti esterni che infestano più spesso i gatti. In generale colpiscono i gatti randagi o i gatti domestici che sono liberi di uscire di casa, in particolar modo se sono giovani, anziani o malati.

Anche se non sono contagiosi come pulci e zecche, i pidocchi sono fastidiosi lo stesso per i gatti poiché causano prurito e perdita del pelo e possono anche trasmettergli malattie. In questo articolo di AnimalPedia, ti parleremo dei pidocchi nei gatti, come riconoscerli ed eliminarli e anche come prevenire questo fastidioso problema.

Pidocchi nei gatti: come riconoscerli

Il pidocchio è un insetto attero di pochi millimetri, senza ali e non in grado di saltare ma che vive come parassita su alcuni mammiferi. Esistono circa 3000 tipi diversi di ftirapteri (Phtiraptera) e ciascuno di essi si attacca a una particolare specie.

Il pidocchio che sceglie il gatto come ospite è il Felicola subrostratus. È importante sottolineare che i pidocchi dei gatti non si attaccano all'uomo né ad altri animali, a meno che non si tratti di altri felini. Colpisce soprattutto gatti giovani che ancora non hanno sviluppato bene le difese, gatti in età avanzata che non si occupano più molto della propria pulizia e in generale i gatti deboli o immunodepressi per diverse cause (cattiva alimentazione o malattie). I gatti a pelo lungo tendono ad essere attaccati dai pidocchi più di quelli a pelo corto.

Sono più comuni quando fa freddo e si trasmettono tra i gatti che passano molto tempo insieme, dato che non saltano, non volano, e non sono nascosti nell'erba in attesa di un ospite. Passano tutta la vita sul corpo dell'ospite e muore dopo 1 o 2 giorni.

Pidocchi nei gatti: come riconoscerli ed eliminarli - Pidocchi nei gatti: come riconoscerli

Pidocchi nei gatti: sintomi

La presenza dei pidocchi sul pelo del gatto è abbastanza evidente, soprattutto perché sono visibili a occhio nudo, sono di colore scuro e camminano sul pelo. Sono facilmente visibili anche nei gatti a pelo lungo se si sposta leggermente lo strato più esterno con le dita. Il sintomo più evidente sono le uova, bianche, che si attaccano facilmente alla pelle. Usa una spazzola anti pidocchi per gatti per controllare se effettivamente il micio li ha.

I sintomi più comuni dei pidocchi nei gatti sono:

  • Pelo sporco e arruffato.
  • Il prurito è abbastanza intenso, per cui è probabile che il gatto si gratti spesso e cerchi di mordere le zone in cui sente più fastidio, anche mordendosi e staccandosi la pelle.
  • Come conseguenza del grattarsi e mordersi, noterai ferite sulla pelle. fai attenzione perché potrebbero gonfiarsi o infiammarsi.

Pidocchi nei gatti: come eliminarli

Esistono diverse opzioni per eliminare i pidocchi nei gatti, anche se nessun rimedio è specifico per questi parassiti, dato che sono i meno comuni.

In ogni caso, se il tuo gatto ha un'infestazione di pidocchi, la prima cosa da fare è lavare il gatto son uno shampoo antiparassitario. Dopodiché dovrai usare un pettine anti-pidocchi per rimuovere le uova e i parassiti rimasti. Una volta tolti, immergili in dell'alcol o in acqua calda. Assicurati di passare il pettine su tutto il pelo.

Se è la prima volta che lavi il gatto in casa, armati di molta pazienza. Oltre al bagno potrebbe essere utile dare al gatto una pillola antiparassitaria prescritta dal veterinario per eliminare completamente questi parassiti esterni. Se è impossibile fare il bagno al gatto o dargli la pillola, consulta il veterinario.

Trascorsi due giorni dall'applicazione di qualsiasi prodotto antiparassitario, usa una fialetta, un collare o uno spray per eliminare eventuali parassiti rimasti e prevenire la comparsa di nuovi. Se hai altri gatti in casa, ti consigliamo di applicare un trattamento preventivo. I pidocchi non sopravvivono se non sono sul gatto, ma in ogni caso ti consigliamo di lavare con acqua calda o pulire letto, divani, coperte, giochi e altri oggetti del gatto per precauzione.

Pidocchi nei gatti: come riconoscerli ed eliminarli - Pidocchi nei gatti: come eliminarli

Pidocchi nei gatti: prevenzione

È molto importante prevenire la comparsa di parassiti negli animali che hanno accesso all'esterno o in quelli che convivono con altri animali, come per esempio cani e gatti.

L'ideale è applicare trattamenti antiparassitari come fialette, collari o spray. Per sapere ogni quanto applicare trattamenti antiparassitari al gatto, consulta il veterinario e segui attentamente le indicazioni riportate sulla confezione del prodotto usato.

Se desideri leggere altri articoli simili a Pidocchi nei gatti: come riconoscerli ed eliminarli, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Cura del pelo.

Scrivi un commento su Pidocchi nei gatti: come riconoscerli ed eliminarli

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Pidocchi nei gatti: come riconoscerli ed eliminarli
1 di 3
Pidocchi nei gatti: come riconoscerli ed eliminarli

Torna su