menu
Condividi

Quanto dura la muta del pelo del cane: Periodo e come gestirla

 
Di Giorgio Gattoni. 27 dicembre 2021
Quanto dura la muta del pelo del cane: Periodo e come gestirla

Vedi schede di Cani

Il cambio del pelo nei cani è un fenomeno naturale in cui l'animale perde il pelo per stare più fresco in estate, e torna a perderlo in autunno per rinnovarlo e stare più caldo in inverno. Di conseguenza, nella maggior parte delle razze la muta del pelo avviene un paio di volte l'anno.

Nei cani da fattoria o da pastore, la muta ha molto a che vedere con la temperatura dell'ambiente e il fotoperiodo, che sarebbe la quantità di luce che in ciascuna stagione il cane percepisce. Per questo motivo, questi cani non hanno alcun problema nelle periodo della muta, mentre i cani che vivono in città negli appartamenti non percepiscono questi fattori e per cui sono sempre in un continuo cambio di pelo. Leggete questo articolo di AnimalPedia e imparerete concetti molto importanti sulla muta del pelo nei cani: periodo, sintomi e durata.

Potrebbe interessarti anche: Cura del pelo dello Schnauzer

Perché il cane perde il pelo?

La perdita del pelo nei cani è un processo naturale in cui il pelo del nostro cane si rigenera a cadenza annuale per adattarsi alle temperature esterne, cioè stare più fresco in estate e più riparato in inverno. Inoltre la muta del pelo nei cani è strettamente associata a due fattori: il tipo di pelo e il luogo in cui vivono.

E' dimostrato che i cani che vivono in città o in luoghi urbanizzati hanno una muta di pelo ininterrotta per tutto l'anno, e ciò è dovuto al fatto che vivendo in appartamento dove c'è aria condizionata e termosifoni, e anche all'esterno per via del cambio climatico, l'organismo di questi animali percepisce che non è necessaria una muta completa del mantello, che invece viene cambiato lentamente nel corso dell'anno intero. Invece i cani che vivono in campagna e all'aperto hanno due periodi di muta del pelo ben marcati.

Ovviamente vi sono altri fattori che interferiscono con la caduta del pelo nei cani e non sono in relazione con la muta, come ad esempio l'alimentazione, la salute e la predisposizione genetica del cane.

Quanto dura la muta del pelo del cane: Periodo e come gestirla - Perché il cane perde il pelo?

Periodo della muta dei cani

Come si è accennato prima, i periodi di muta del pelo nei cani sono l'autunno e la primavera. In particolare i mesi interessati in questo fenomeno sono aprile e ottobre di solito. Tuttavia con i cambi climatici che stiamo sperimentando il periodo può giungere prima o dopo, oppure prolungarsi per più tempo.

Inoltre la durata della muta del pelo nei cani può variare a seconda della razza, se il cane sta molto tempo dentro casa oppure no, come anche la quantità di spazzolate che diamo al mantello.

Quanto dura la muta del pelo del cane: Periodo e come gestirla - Periodo della muta dei cani

Quanto dura la muta del cane?

Sicuramente più d'una volta avete avuto dei dubbi sulla durata del cambio del pelo del vostro cane. Va precisato che anche se la maggior parte dei cani cambiano il loro pelo in uno o due mesi, vi sono diversi fattori che possono allungare o accorciare la durata della muta del pelo, come ad esempio:

1) Il tipo di pelo: questo processo interessa solo gli esemplari che hanno sia pelo che sottopelo. Il pelo, infatti, per alcune razze si distingue in:

  • Giarra: il pelo esterno di copertura, costituito da una peluria più lunga, rigida e ruvida che protegge dagli agenti ambientali, come freddo, pioggia e vento.
  • Borra:il sottopelo, uno strato più corto e lanuginoso che ha la funzione di isolare il corpo del cane.

Durante la muta primaverile si rinnova la giarra, durante quella autunnale si infoltisce la borra. I cani che non hanno il sottopelo non compiono quindi la muta, perché il loro pelo li protegge tutto l’anno: tra questi ci sono il Barboncino, il Lagotto, lo Schnauzer, lo Yorkshire, il Border terrier...

2) Razza: alcune razze per caratteristiche genetiche proprie tendono a perdere pelo di altre. Eccovi qui un articolo sulle razze che non perdono pelo.
3) Alimentazione: una buona alimentazione è indispensabile per avere un pelo sano e forte, per cui l'animale perde meno pelo se mangia bene. Vi suggeriamo i nostri articoli sulle diete particolari per cani.
4) Spazzolate: il modo migliore per accorciare il periodo della muta è quello di dare al cane delle spazzolate regolari per togliere il pelo morto.

Ovviamente anche la salute è un fattore importante nella perdita di pelo, se il cane perde troppo pelo o ha delle zone di alopecia, questo può necessitare una visita dal veterinario.

Sintomi della muta del cane

Come si è detto, a seconda del tipo di pelo di cane possiamo avere una muta diversa. Per cui è bene osservare i possibili indizi che ci possono aiutare a capire se il periodo della muta è già iniziato:

  • Peli per casa o sui vestiti: si tratta di uno dei segni più evidenti della perdita di pelo nei cani. Tuttavia alcuni cani perdono pelo tutto l'anno. Per capire se si tratta del periodo di muta bisogna notare se la quantità di pelo perduto aumenta.
  • Palle o ciocche di pelo sparse: di solito nel periodo della muta si possono vedere intere ciocche di pelo a terra o che si staccano dal vostro cane.
  • Il cane si gratta: altro sintomo della muta è vedere il cane grattarsi con frequenza. Ciò avviene perché il pelo morto che ancora aderisce al mantello del cane gli genera prurito, per cui si gratta più spesso. Tuttavia il fatto che un cane si gratti molto non sempre è sintomo della muta del mantello. A questo proposito vi suggeriamo il nostro articolo 'perché il cane si gratta molto?'.
  • Strati e tipi di pelo diversi: durante il periodo della muta potrete notare delle differenze nella consistenza e nel colore del pelo del vostro cane. Ciò è dovuto al fatto che il pelo cade ed il nuovo che compare di sotto è diverso per via del cambio di stagione.

Tuttavia vi sono altre cause che possono portare alla perdita di pelo nel cane, vediamole nel nostro articolo di AnimalPedia.

Quanto dura la muta del pelo del cane: Periodo e come gestirla - Sintomi della muta del cane

Tipi di pelo dei cani

Esistono vari di tipi di pelo a seconda della razza del cane. Conoscere a fondo il tipo di mantello del nostro cane ci aiuta a curarlo meglio durante il periodo della muta, scegliendo con cura la spazzola corretta e lo shampoo più indicato. Di seguito elenchiamo i vari tipi di pelo.

  • Pelo raso: si tratta di un pelo molto corto, duro e omogeneo su tutto il corpo dell'animale. Il Boxer, il dalmata e il dobermann sono tre razze che si caratterizzano per questo pelo. E' il tipico pelo che rimane attaccato ai vestiti.
  • Pelo corto doppio: è formato da un sotto-strato di lana densa e abbondante, ricoperto da una copertura corta, morbida e liscia. IL pastore tedesco, il labrador o l'husky hanno questo tipo di pelo. Il pelo si condensa in mucchi per tutto l'appartamento. La lunghezza varia a seconda della parte del corpo.
  • Pelo semilungo: è un pelo composto da una lana corta e folta, protetta da una copertura di media lunghezza, morbida, densa e brillante. Il cocker ha un pelo di questo tipo.
  • Pelo lungo: questo tipo di pelo possiede una lana folta e morbida,coperta da un manto lungo, setoso, brillante e di lunghezza irregolare a seconda della zona del corpo. Il levriero afgano, il border collie ed il terranova hanno questo tipo di pelo.
  • Pelo riccio: questo mantello non ha sottopelo. Il pelo è tutto arricciato in ciocche lanose che crescono costantemente. Il bichon e il barboncino sono due buoni esempi di questo tipo di pelo.
  • Pelo duro: è un pelo molto duro al tatto. Vi è appena sottopelo. Il Fox terrier è un buon esempio.

Per mantenere un mantello sano e bello al vostro cane, leggete il nostro articolo su 'alimenti per rendere lucido il pelo del cane.

Quanto dura la muta del pelo del cane: Periodo e come gestirla - Tipi di pelo dei cani

Cosa fare nel periodo di muta del cane

Visto che si tratta di un processo naturale non vi è alcuna maniera per evitare o bloccare il cambio del pelo nei cani, ma esistono varie maniere di ridurre la quantità di pelo che il cane perde nella stagione della muta. Vedremo alcuni aspetti che possono influenzare la caduta.

Spazzolate frequenti

Quale che sia il tipo di pelo del vostro cane, spazzolandolo frequentemente l'animale perderà il pelo in maniera graduale e il pelo morto non gli darà fastidio. Spazzolare il cane quotidianamente è un buon modo per tenere il suo pelo sano.

Nel periodo della muta il cane perde molto più pelo e quindi dovrete spazzolarlo giornalmente per evitare di trovare molto pelo sparso per casa. In particolare si consiglia di spazzolare:

  • Almeno una volta al giorno se il cane è a pelo lungo.
  • Almeno una volta ogni due giorni se il cane è a pelo corto.
  • Una o due volte a settimana se il cane è a pelo raso.

Ciascun tipo di pelo richiederà degli attrezzi appositi a seconda della lunghezza e della consistenza:

  • Le spazzole migliori sono quelle che hanno crini corti ed elastici, i migliori sono quelli di cavallo. Sono anche funzionali i guanti apposta per togliere il pelo. Una spazzolata prima in contro pelo e poi nel senso del pelo, elimineranno tutto il mantello morto.
  • Il pelo semilungo deve essere spazzolato con una spazzola metallica o con uno spazzolino di crini di media lunghezza e con le punte che terminano in forma arrotondata. Va usato con delicatezza.
  • Il pelo lungo è il più complicato e quello che richiede più attenzione, poiché è più facile che si annodi. Un pettine metallico o una carda sono gli attrezzi adatti a questo tipo di pelo. Un paio di volte l'anno è consigliabile una visita da un parrucchiere per cani.
  • Nel pelo riccio è consigliabile controllare la comparsa di nodi ed eliminarli con la forbice. Dovete pettinare il cane con le dita o con una spazzola con crini molto morbidi e separati fra loro in modo da non disfare i boccoli.
  • Il pelo duro deve venir spazzolato con cura, cercando di togliere i possibili nodi.

Bagni

Durante il periodo della muta è una buona abitudine fare un bel bagno. Prima di lavarlo però dovrete spazzolarlo per bene, perché il pelo morto durante il bagno potrebbe formare nodi difficili da eliminare successivamente. Tuttavia ricordate sempre che non è bene lavare troppo spesso il cane. Bisogna sempre usare shampi specifici per cani, perché il Ph della loro pelle è meno acido di quello umano. Gli shampoo per gli uomini possono essere irritanti sui cani.

Sverminazione

Dopo aver fatto il bagno al cane è fondamentale prevenire la comparsa di parassiti, una misura igienica imprescindibile.

Le pulci, ad esempio, vivono e mangiano nel pelo dei cani; ma a volte si staccano dal cane e attaccarsi all'uomo. Il nostro sangue è un cambio di dieta eccellente per le pulci che inoltre trasmettono anche malattie. Specialmente nel periodo della muta e dopo aver fatto il bagno il cane va sverminato con le pipette.

Alimentazione

Una corretta alimentazione è fondamentale perché il cane possa avere un mantello lucido e sano. Durante il periodo della muta, dopo aver consultato il veterinario, potrebbe essere utile un integratore per favorire la crescita del nuovo pelo più sano.

Esistono anche cibi secchi o alimenti che contengono omega 3 e omega 6, cibi che rendono il pelo più brillante. Esistono anche altri alimenti e trucchi che contribuiscono a rendere il pelo del cane bello e brillante.

Se desideri leggere altri articoli simili a Quanto dura la muta del pelo del cane: Periodo e come gestirla, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Cura del pelo.

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
Quanto dura la muta del pelo del cane: Periodo e come gestirla
1 di 6
Quanto dura la muta del pelo del cane: Periodo e come gestirla

Torna su