Condividi

Cani Boxer: tipi e caratteristiche

 
Di Eduarda Piamore. 4 luglio 2019
Cani Boxer: tipi e caratteristiche

Scheda dell'animale: Boxer

Il Boxer è una razza di cani di origine tedesca, di taglia medio-grande che è stata formata durante il XVIII secolo partendo da incroci di Bulldog con il Bullenbeisser, un cane di tipo molossoide proveniente dalla Germania che era impiegato per la caccia grossa prima che si estinguesse.

Attualmente i Boxer si annoverano tra i cani più popolari al mondo, sia per la bellezza che per il loro aspetto elegante, che per il temperamento amichevole e giocoso. Se ben socializzato il Boxer è un eccellente compagno di giochi per i bambini, che proteggerà con il suo gran coraggio.

Essendo un cane tanto popolare è normale che molti cerchino informazioni, curiosità e le cure che hanno bisogno i Boxer. Ma soprattutto è molto comune incontrare riferimenti a vari tipi di Boxer: il Boxer tedesco, il Boxer inglese e quello americano. Quindi viene da chiedersi se non esistano differenti varianti del cane Boxer. Per saperne di più continuate a leggere il nostro articolo di AnimalPedia.

Cani Boxer: mito o realtà?

Cerchiamo di fare un po' di chiarezza. La razza Boxer ha origine in Germania, e rapidamente guadagna popolarità in tutto il mondo per le sue numerose qualità. Quando viene introdotto in altri paesi, i Boxer originali o tipicamente tedeschi iniziano ad essere incrociati in maniera selettiva per sviluppare determinate caratteristiche che venivano considerate desiderabili o gradevoli per la società dell'epoca. In quest modo si sviluppano cani Boxer con alcune caratteristiche diverse nel loro aspetto, ma che mantengono l'eredità genetica e i tratti fondamentali nella loro morfologia fisica e nel loro carattere, tipici della razza Boxer.

Tuttavia, al momento di stabilire gli standard ufficiali della razza, le principali società canine internazionali hanno fornito le caratteristiche del cane di razza Boxer nel loro paese o regione. Per questo troviamo leggere differenze negli standard creati dalla FCI (Federation Cynologique Internationale), che si rifà al cane tipicamente tedesco (conosciuto come Boxer tedesco), la UKC (United Kennel Club), che riflette la morfologia tipica dei Boxer nel Regno Unito (conosciuti come Boxer inglese)e la AKC (American Kennel Club), che riflette le caratteristiche predominanti nel Boxer negli Stati Uniti (Boxer americano).

Per cui possiamo dire che esiste una unica razza di Boxer, con caratteristiche leggermente distintive nei vari paesi in cui è divenuto popolare, con una conseguente variazione negli standard di ciascuna nazione.

Cani Boxer: tipi e caratteristiche - Cani Boxer: mito o realtà?

Boxer Tedesco

Il Boxer tedesco è considerato il Boxer per eccellenza. È quello che più somiglia ai primi Boxer che furono standardizzati grazie al contributo di Friedrich Robert, Elard König y R. Höpner, fondatori del primo club al mondo di questa razza, il "Deutscher Boxer Club". Tuttavia, stranamente lo standard associato al Boxer tedesco è stato l'ultimo ad essere depositato, essendo stato approvato dalla FCI solo nell'anno 1955.

Morfologicamente si tratta di un cane leggermente più grande e robusto rispetto agli altri 'tipi'. Le sue ossa sono più grandi e dense. Come conseguenza le zampe sono più lunghe e i loro muscoli più sviluppati. L'altezza ideale al garrese è di 60 cm per i maschi e 56 cm per le femmine. Altro aspetto tipico del Boxer tedesco è la proporzione di 1.2 tra la lunghezza del muso e la lunghezza del cranio. Osservando il suo muso, risulta più ampio del Boxer inglese, e più `piccolo di quello del Boxer americano.

Nella fotografia è ritratto Best Baby, un boxer americano nel World Dog Show 2016 di Mosca.

Cani Boxer: tipi e caratteristiche - Boxer Tedesco
Immagine: https://www.facebook.com/FederationCynologiqueInternationale/

Boxer del Regno Unito

Lo standard inglese del Boxer venne pubblicato dal Kennel Club del Regno Unito nel 1948, ed è quindi il secondo standard ratificato di questa razza. Inoltre esiste una ipotesi molto famosa secondo la quale il nome della razza è inglese, provenendo dalla maniera in cui questi cani muovono le zampe anteriori, che sembrano simili ai pugili durante l'azione. Tuttavia esistono diverse teoria circa l'origine del nome Boxer, una di queste sostiene che il nome proviene dalla parola boxl , che era utilizzato popolarmente in Germania per definire il Bullenbeisser, cane ora estinto.

A parte le controversie originate dal nome, il Boxer inglese è un cane più atletico, leggero ed elegante rispetto agli altri standard. Il suo corpo stilizzato e la sua muscolatura asciutta e ben sviluppata permettono lo sviluppo di movimenti agili e precisi e non perdono mai la grazia che li caratterizza. Generalmente quelli inglesi sono gli esemplari più piccoli della razza, con zampe più corte e sottili (anche se molto forti). È anche possibile identificarlo dalle dita più alte rispetto agli altri Boxer.

Boxer Americano

Anche se il Boxer americano fu l'ultimo a essere sviluppato, il suo standard è stato il primo a essere pubblicato dal Kennel Club degli Stati Uniti, nel 1904. Probabilmente si tratta del tipo di Boxer più riconoscibile, grazie all'assenza di rughe negli individui adulti. Inoltre si può notare che il suo manto è più folto, forte e brillante rispetto a quello degli altri Boxer. Il suo muso come detto è più ampio rispetto agli standard tedeschi e inglesi.

Inoltre, è possibile osservare Boxer che sono nati da incroci di diversi standard, per cui le loro caratteristiche specifiche risulteranno meno accentuate. Tuttavia se decidete di adottare un Boxer da un allevatore professionale, potete richiedere il pedigree per verificare da dove provengano i genitori.

Esistono i Boxer bianchi?

Una delle caratteristiche comuni dei tre tipi di standard di Boxer è che il loro manto può presentare una ampia gamma di colorazioni. In generale, il Boxer tigrato è il più popolare, ma ne esistono di pelo marrone, castano fino anche al nero, con o senza macchie bianche sul muso sulle zampe e sul petto.

A sua volta, il Boxer bianco è un animale albino, e anche se ne esistono esemplari non vengono accettati dalla FCI, AKC o UKC. Tenendo conto dei problemi di salute che si associano ai cani albini, queste associazioni disincentivano gli incroci con cani albini per non diffondere le loro caratteristiche negative nelle future generazioni. Se avete deciso di adottare un Boxer bianco qui in AnimalPedia potete conoscere le cure che richiede un cane albino.

Se desideri leggere altri articoli simili a Cani Boxer: tipi e caratteristiche, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Confrontare.

Bibliografia
  • FCI. (1955). Estándar-FCI N° 144 BOXER (Deutscher Boxer). 2019, de FEDERATION CYNOLOGIQUE INTERNATIONALE (AISBL) Sitio web: http://www.fci.be/Nomenclature/Standards/144g02-es.pdf
  • UKC. (1948). Boxer, Guardian Dog Group. 2019, de United Kennel Club Sitio web: https://www.ukcdogs.com/boxer
  • AKC. (1904). Boxer, Breed Standard. 2019, de American Kennel Club Sitio web: https://www.akc.org/dog-breeds/boxer/

Scrivi un commento su Cani Boxer: tipi e caratteristiche

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Cani Boxer: tipi e caratteristiche
Immagine: https://www.facebook.com/FederationCynologiqueInternationale/
1 di 3
Cani Boxer: tipi e caratteristiche

Torna su