menu
Condividi

Coda rotta nel cane: Cause e cure

 
Di Giuseppe Antonio Terlizzi. 25 febbraio 2021
Coda rotta nel cane: Cause e cure

Vedi schede di Cani

A volte la routine è complessa, nevrotica e stressante e quando si esce di casa chiudendosi la porta alle spalle si spera sempre in una giornata positiva. Non c'è mai la certezza che la giornata vada in questo senso ma una cosa è sicura: al rientro a casa il nostro amato cane ci verrà incontro facendoci mille feste e scodinzolando come un ossesso. Esistono sul web delle bellissime immagini (ovviamente fotomontaggi) in cui si vede la coda del cane unita al cuore da un sistema di carrucole che all'aumentare della frequenza cardiaca fanno scodinzolare il nostro amico a quattro zampe.

Naturalmente fisiologicamente il cuore e la coda non sono collegati così intimamente, ma è bello pensare a questa metafora visiva fatta di affetto e sentimento. Ci sono dei casi in cui, però, notiamo qualcosa che non va nella coda del nostro animale domestico in termini di integrità, movimento e postura: cosa può essere successo? Scopriamo in questo articolo di AnimalPedia tutte le ipotesi che conducono alla lesione o alla coda rotta nel cane e di come questo problema può essere risolto.

Potrebbe interessarti anche: Unghia rotta del cane: cura e prevenzione

Coda rotta del cane: l'anatomia

La coda è un distretto del corpo importantissimo ai fini comunicativi per il nostro amato amico a quattro zampe. Non esiste cane che, per natura, non basi alcuni comportamenti sull'utilizzo della coda. L'etologia comportamentale è una branca della veterinaria molto affascinante che ha visto uno sviluppo impressionante nell'ultimo decennio grazie alla sensibilizzazione della società nei confronti degli animali domestici. Sempre più studiosi si interrogano su alcuni comportamenti dei nostri cani andando ad indagare con rigore scientifico e passione. Lo studio della coda e dei suoi movimenti ha portato a definire 3 grandi filoni comportamentali del cane:

  • aggressività: coda alta
  • paura: coda bassa (tra le gambe)
  • felicità: coda scodinzolante

Alla luce di questa divisione (ormai largamente conosciuta) evinciamo che il cane ancia importanti segnali ai cospecifici proprio attraverso il movimento della coda. Ma cosa accade quando questa va incontro a lesioni o rotture? Scopriamo innanzitutto com'è fatta!

La coda del tuo cane rappresenta l'estremità terminale della colonna vertebrale con numero di vertebre (fuse tra loro) che varia da 4 a 5. Superficialmente troviamo la cute e il pelo a copertura terminale del corpo dello stesso spessore e la stessa struttura del resto del mantello. Appena sotto la pelle abbiamo vasi sanguigni, tessuto connettivo e una serie di muscoli che sono anche coinvolti nel controllo dell'intestino e della vescica. Questo significa che gravi lesioni alla coda possono addirittura portare all'incontinenza. Un complesso di tendini e legamenti collega i muscoli ad altri muscoli e alle vertebre caudali che formano il nucleo della coda. Questi muscoli danno una precisa motilità alla coda, permettendo così di fungere da strumento di comunicazione straordinariamente efficace.

Coda rotta del cane: le cause

La coda è un crocevia di ossa, muscoli, tendini, legamenti, vasi e nervi e questo significa che una sua rottura non è di certo un qualcosa di positivo. Allo stesso tempo parliamo di un distretto del corpo estremamente esposto soggetto ad urti, contusioni e schiacciamenti. Le cause che possono portare ad un deficit funzionale della coda sono molteplici e diversificati e di seguito ne indichiamo i più diffusi:

  • Fratture
  • Lesioni
  • Paralisi
  • Neoplasia (tumore)
  • Sindromi

Le fratture della coda rappresentano la principale causa di rottura della stessa con ripercussioni sulla salute di Fido. Spesso capita che, accidentalmente, la coda venga schiacciata da oggetti, incastrata in mezzo a porte o trazionata da cose in movimento. Il risultato è di certo lo stesso: la frattura delle vertebre con interessamento vascolare e nervoso della zona che esita in problemi di postura (il cane non riesce a sedersi) per sensazioni algiche (dolore) e per problematiche di incontinenza. Allo stesso modo le lesioni superficiali (seppur meno gravi) possono determinare dolore nel cane che vivrà una situazione di intenso malessere fino alla risoluzione della ferita. Per quanto concerne le neoplasie il problema, oltre ad essere locale, si presenta potenzialmente sistemico ed è interesse del proprietario agire in fretta per arginare il problema e salvare il cane. In fine la sindrome della coda fredda è un problema che colpisce i cani soliti all'attività del nuoto che, per un eccessivo sforzo, determina lesioni muscolari molto dolorose e guaribili solo col tempo.

Coda rotta nel cane: Cause e cure - Coda rotta del cane: le cause

Coda rotta del cane: terapie

Come indicato precedentemente le cause che portano a dei problemi funzionali della coda sono molteplici e diversi ed ognuno necessita di una cura specifica. Nel caso della frattura della coda la situazione clinica dovrà essere risolta nell'immediatezza: nelle fratture scomposte, infatti, la torsione dei due monconi può determinare compressioni di vasi e nervi portando alla stasi sanguigna e a problematiche nervose. Per questo motivo bisognerà gestire il prima possibile la frattura con la disinfezione delle lesioni di continuo e la fasciatura della zona. Solitamente queste fratture guariscono da sole col tempo senza la necessità di intervenire chirurgicamente. Di certo la parte difficile sarà monitorare il proprio cane con una genesi ossea in corso attenuando il dolore con analgesici e cercando di immobilizzare il più possibile la coda.

Una frattura se non trattata nel modo giusto può portare ad una paralisi della coda per compromissione profonda dell'innervazione periferica. Per quanto riguarda il discorso delle neoplasia la rapidità d'intervento è obbligatoria. I disturbi tumorali, infatti, non vengono definiti come problemi locali, ma sistemici. Per arginare la diffusione di quello che potrebbe diventare un vero e proprio pericolo per la salute del nostro amico a quattro zampe bisognerà valutare l'operazione chirurgica oppure procedere con i cicli radioterapici/chemioterapici.

Come avrete potuto notare nella lettura di questo articolo il range delle patologie ascrivibili alla coda sono veramente tante e presentano differenti livelli di pericolosità. Rivolgersi ad un veterinario è sempre la miglior soluzione quando si nota un malessere di Fido in quanto tutte le altre iniziative personali non sarebbero efficaci... si perderebbe solo tempo, un po' come quando un cane cerca di mordersi la coda!

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Coda rotta nel cane: Cause e cure, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Primo soccorso.

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Coda rotta nel cane: Cause e cure
1 di 2
Coda rotta nel cane: Cause e cure

Torna su