Condividi

Come respirano i rettili

Come respirano i rettili

Sai come respirano i rettili? Questi animali hanno anatomie diverse che si adattano all'ambiente in cui vivono, vi sono infatti sia rettili terrestri che marini. Per questo motivo, sono muniti di diversi meccanismi per eseguire il processo di respirazione, che variano tra le diverse specie di sauropsidi.

Se vuoi sapere tutto sulla respirazione dei rettili, allora non puoi perderti il seguente articolo di AnimalPedia. Continua a leggere!

Potrebbe interessarti anche: Rettili: caratteristiche e curiosità

Come respirano i rettili?

I rettili sono animali vertebrati e molte delle specie che conosciamo oggi, esistono fin dai tempi preistorici. La maggioranza dei rettili sono animali terrestri, ma alcuni si sono adattati al mezzo acquatico ed anche al mare.

Quindi, la domanda iniziale è, come ottengono ossigeno? Da dove respirano i rettili? Questi animali hanno una respirazione polmonare, e questo processo vitale si realizza in due fasi. Una esterna e l'altra interna. Per questo i rettili hanno le seguenti caratteristiche strutturali:

  • Fosse nasali
  • Trachea
  • Epiglottide
  • Bronchi
  • Polmoni

Per poter effettuare lo scambio di gas i rettili dipendono dai polmoni. L'aria penetra dalle fosse nasali o dalla bocca, attraversa il palato e incontra la trachea, dove l'epiglottide smista l'aria per portarla ai bronchi, da dove il gas viene trasportato ai polmoni. I polmoni a loro volta sono formati da numerosi alveoli che permettono lo scambio gassoso: ossigeno-anidride carbonica.

Nella respirazione dei rettili sono indispensabili i muscoli del torace, che dilatano la cassa toracica e permettono, espandendosi, all'aria di entrare nei polmoni. La capacità polmonare dipenderà dalla grandezza della gabbia toracica.

In generale tutti i rettili terrestri hanno due polmoni perfettamente sviluppati, tuttavia, la maggior parte dei serpenti, marini e non, hanno un solo polmone, visto che l'altro è atrofizzato. Esistono altre specie, inoltre, in cui la respirazione avviene attraverso un flusso d'aria unidirezionale simile a quello degli uccelli, come nel caso del varano della steppa (Varanus exanthematicus).

Scoprite nel nostro articolo di AnimalPedia quali sono le caratteristiche e le curiosità dei rettili!

Come respirano i rettili marini

Per ciò che riguarda la respirazione, i rettili marini si differenziano da quelli terrestri.

La maggior parte delle tartarughe e serpenti marini, ad esempio, prendono aria in superficie e sono capaci di immagazzinarla nei polmoni e stare in apnea piuttosto a lungo, mezzora o anche un'ora a seconda della specie. I serpenti inoltre, sono capaci di ridurre il loro livello metabolico quando si trovano sott'acqua, realizzando una respirazione anaerobica e approfittando della quantità di ATP che si trova ne corpo, per cui non necessitano di ossigeno in maniera immediata.

Nell'acqua, anche le diverse specie di tartaruga e i serpenti utilizzano meccanismi diversi. Anche se alcune tartarughe salgono in superficie per prendere aria e inalare ossigeno, altre sono capaci di ottenere ossigeno attraverso la cloaca (ubicate nell'ano) o grazie alla faringe. In questa maniera possono utilizzare l'ossigeno contenuto nell'acqua.

Come respirano i rettili - Come respirano i rettili marini

Come respirano i coccodrilli

Tra i rettili, un posto di riguardo lo occupano i coccodrilli, predatori che si muovono a loro agio sia in terra che in acqua. Il loro metodo di respirazione è lo stesso che utilizzano gli altri sauri terrestri: l'aria attraversa l'orifizio nasale, passa per la trachea e l'epiglottide, e si divide Per arrivare ai bronchi e da lì ai polmoni.

Inoltre, per espandere la sua gabbia toracica, il coccodrillo deve spingere indietro il fegato, che ritorna poi al suo posto quando l'animale esala. Questo processo si realizza in maniera meccanica. Gran parte della vita del coccodrillo si svolge sott'acqua dove riposa e caccia.

Per stare sott'acqua invece basta che blocchi la glottide, e facendo ciò l'ossigeno rimane intrappolato nel corpo ed i gas vengono espulsi attraverso l'emoglobina, in un processo che anche in questo caso è meccanico ed involontario. Il coccodrillo può quindi aprire la bocca per cacciare sott'acqua senza che il liquido entri in gola.

Respirazione dei coccodrilli spiegata ai bambini

Se il vostro bambino deve fare una ricerca per la scuola potete sinteticamente spiegarne il funzionamento con questo breve schema:

  • Il serpente assorbe l'aria dal naso
  • L'aria dal palato entra nel corpo
  • L'aria scende ai bronchi attraverso la gola
  • Nei bronchi il flusso d'aria si divide
  • L'aria passa ai polmoni
  • Ora il serpente espelle il diossido di carbonio attraverso il naso

Con questa semplice spiegazione il fenomeno della respirazione può essere compreso più facilmente.

Come respirano i rettili - Respirazione dei coccodrilli spiegata ai bambini

Se desideri leggere altri articoli simili a Come respirano i rettili, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Curiosità sul mondo animale.

Bibliografia
  • "Tipos de sistemas de respiración". Proyecto biosfera. Ministerio de Educación de España. Consulta: http://recursos.cnice.mec.es/biosfera/alumno/1bachillerato/animal/index.htm
  • "Los lagartos respiran en una sola dirección, como las aves". (2013, 13 de diciembre). National Geographic. Consulta: https://www.nationalgeographic.es/animales/los-lagartos-respiran-en-una-sola-direccion-como-las-aves
  • Arévalo Gutiérrez, Carlos. (2000). Biología de reptiles. Universidad de Guadalajara, México.
  • Mendoza Alvarado, Katherine. (2018). Estudio macroscópico y microscópico del aparato respiratorio del cañán (Dicrodon guttulatum) en la provincia de Trujillo. Universidad Privada Antenor Orrego, Perú. Tesis de grado.

Scrivi un commento su Come respirano i rettili

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
1 commento
Sua valutazione:
Deborah
Sempre interessantissimi i vostri articoli, continuate così!

Come respirano i rettili
1 di 3
Come respirano i rettili

Torna su