Condividi

Credelio per gatto - Prospetto ed effetti collaterali

Credelio per gatto - Prospetto ed effetti collaterali

Vedi schede di Gatti

Credelio per gatti è un prodotto contro le pulci e le zecche che si può somministrare lungo l'arco di un mese. Anche se gli antiparassitari vengono usati abitualmente dai tutor di animali, senza consultare un professionista, la verità è che si tratta sempre e comunque di farmaci con indicazioni d'uso specifiche e che possono avere controindicazioni. Sarà indispensabile pertanto la prescrizione di un veterinario.

In questo articolo di AnimalPedia vi spieghiamo come funziona e per cosa serve Credelio oltre a tutti i fattori da tenere in conto prima di utilizzarlo.

Cos'è credelio per gatti?

Credelio per gatti è una medicina veterinaria il cui principio attivo è il lotilaner. Si tratta di una enantiomero (coppia di entità molecolari speculari) puro del tipo isoxaolina. È attivo contro pulci e zecche e la sua azione inizia circa dopo 4 ore dall'assunzione, che è quando raggiunge il picco di concentrazione nel sangue dell'animale. È un farmaco che si inscrive dentro a un ampio gruppo di farmaci antiparassitari.

In questo caso è un ectoparassiticida di uso sistemico. Ciò significa che riesce a eliminare i parassiti esterni, quelli che vivono sulla pelle e nei peli dell'animale. Le pulci che si trovano sul corpo del gatto moriranno nell'arco di 8 ore. Le zecche invece hanno bisogno di un po' di più, vengono eliminate in circa 18 ore.

La durata dell'effetto di questo antiparassitario è di un mese, per cui, passato questo tempo, si dovrà ripetere l'operazione. La somministrazione del farmaco dovrà perciò durare per tutto l'arco dell'anno o almeno nei periodi di maggior incidenza dei parassiti (primavera-estate).

Il principio attivo del Credelio funziona quando i parassiti si alimentano, lo ingeriscono infatti insieme al sangue del gatto, e li uccide perché ne colpisce il sistema nervoso. Questo si paralizza e li porta alla morte. Il vantaggio di questa medicina è che uccide le pulci prima che possano deporre le loro uova, per cui ciò incide sulla proliferazione di questi parassiti nell'ambiente circostante, alterandone il ciclo vitale e quindi diminuendone la presenza. Le zecche invece possono trasmettere malattie al gatto, perché per morire devono prima cibarsi del sangue del gatto che contiene il Credelio. Anche le pulci possono trasmettere patologie al gatto quando si nutrono.

Credelio per gatto - Prospetto ed effetti collaterali - Cos'è credelio per gatti?
Immagine: portalveterinaria.com

A cosa serve credelio per gatti?

Credelio può essere ricettato quando il gatto soffre una infestazione di parassiti esterni, nello specifico pulci Ctenocephalides felis y Ctenocephalides canis oppure zecche del tipo Ixodes ricinus. Se il gatto ha acari il Credelio può essere efficace solo se tale infestazione è propiziata dalle zecche. Per altri tipi di acari è bene consultare il veterinario.

Grazie ai suoi effetti antipulci il Cridelio può essere parte del trattamento contro i parassiti quando il gatto soffre di DAPP (dermatite allergica con punture di pulce). Perchè il prodotto faccia effetto è necessario che il parassita si nutra del sangue del gatto.

Potrebbero interessarvi anche i seguenti articoli di AnimalPedia:

Credelio per gatto - Prospetto ed effetti collaterali - A cosa serve credelio per gatti?

Dosi di credelio per gatti

Il Credelio si commercializza in pastiglie masticabili che si possono aggiungere al cibo del gatto oppure somministrare fino a mezzora dopo i pasti. È molto importante rispettare questa regola di somministrazione perché viceversa il medicinale perde di efficacia.

Sono pastiglie e di colore bianco scuro con macchie marroni. Si possono trovare in vari formati a seconda del peso del gatto. Possiamo quindi trovare Cridelio da 12 mg per gatti di peso compreso tra un kg e i due kg. Poi c'è Credelio 48 mg per gatti compresi tra i due i gli otto kg. Se il vostro gatto pesa più di otto kg la dose aumenterà combinando varie compresse per avvicinarsi al massimo al suo peso, tenendo conto che la dose consigliata è tra i 6 ed i 24 mg per chilogrammo (del gatto).

Comunque sarà il veterinario a stabilire la dose adeguata. Credelio, così come nessun altro farmaco, va somministrato al gatto senza il consentimento del veterinario. L'automedicazione è pericolosa e irresponsabile.

Controindicazioni del credelio per gatti

Non si consiglia l'uso di Credelio per casi di infestazioni di zecche nei gattini di meno di cinque mesi, perché non si dispone di dati sufficienti che ne corroborino l'efficacia. In ogni modo il prodotto di solito il prodotto non viene somministrato a gatti con meno di otto settimane di vita o che pesino meno di un kg, a meno che il veterinario, calcolando rischi e benefici, non ve lo abbia prescritto.

Non esistono studi abbastanza approfonditi per poter somministrare con sicurezza il Credelio a gatte incinte o nel periodo di allattamento. Dovremo attenerci a ciò che il veterinario decida. Ovviamente non va dato il Credelio a gatti che abbiano già dimostrato intolleranza al suo principio attivo, il Lotilaner.

Effetti collaterali del credelio per gatti

Ad oggi non si sono mai riscontrati effetti collaterali dovuti all'assunzione del Credelio. Si considera quindi un farmaco con ampi livelli di sicurezza. Non si è nemmeno riscontrata alcuna reazione combinata con altri farmaci di uso veterinario.

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Credelio per gatto - Prospetto ed effetti collaterali, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Farmaci.

Scrivi un commento su Credelio per gatto - Prospetto ed effetti collaterali

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
1 commento
Sua valutazione:
Nurisso Carla
Il veterinario E. R. somministrato credelio 48 al mio gatto, rispetto al quale avevo palesato gia essere stato usato frotline combo. Sul gatto erano im corso accertamenti circa la magrezza, da chiarire. Seppur visti noduli mammari, il veterinario ha pensato bene di bombardare l'animale con questo potente antiparassitario. L'animale ha sviluppato una forte febbre, e purtroppo, per ulteriore menefreghismo del sanitario, è morto. Credo sia un comportamento deontologicamente vergognoso

Credelio per gatto - Prospetto ed effetti collaterali
Immagine: portalveterinaria.com
1 di 3
Credelio per gatto - Prospetto ed effetti collaterali

Torna su