menu
Condividi

Le oche volano?

 
Di Nick A. Romero H., Biologo ed educatore ambientale. 28 agosto 2023
Le oche volano?

Le oche o oche selvatiche (Anser anser) sono uccelli appartenenti agli anatidi, uccelli che vivono solitamente vicino a specchi d'acqua, come anatre e cigni, tra gli altri. Questa specie è l'antenata dell'oca domestica. È un uccello grigio o bruno-grigiastro, bianco sul ventre e con sfumature chiare sul petto. Il suo becco è forte, grande e arancione e si distingue per i suoi piedi rosa, senza piume e palmati. In media misurano circa 80 cm e il peso può variare da circa 2,5 a 4,1 kg. Le oche sono uccelli migratori, quindi volano. Ti invitiamo a continuare a leggere questo articolo di AnimalPedia, in cui ti diremo se le oche volano.

Potrebbe interessarti anche: I fenicotteri volano?

Le oche possono volare?

Le oche sono uccelli con un'apertura alare importante, cioè la distanza tra la punta di un'ala e l'altra ha dimensioni importanti, che possono avere un range compreso tra 147 e 180 cm circa. Con questa caratteristica anatomica, le oche possono volare senza alcun problema, anzi, è una cosa che fanno particolarmente bene, poiché hanno abitudini marcatamente migratorie.

Le oche non solo volano bene, ma anche sulla terra camminano bene e velocemente, di solito per sfuggire a un predatore o a qualcuno che le infastidisce e, cosa comune tra le anatre, entrano in acqua dove galleggiano e si muovono comodamente grazie ai loro piedi palmati. Possono volare alla velocità di 48 km/h e, in alcune situazioni in cui migrano, possono raggiungere i 60 km/h e anche 90 km/h in maniera del tutto eccezionale.

Puoi leggere il seguente articolo sugli “Uccelli migratori” qui.

Le oche volano? - Le oche possono volare?

Come volano le oche?

Ora sicuramente ti chiederai come volano le oche. Ebbene, ti anticipiamo già che le oche o oche selvatiche volano benissimo, cosa necessaria poiché con le loro abitudini migratorie gli richiede questa abilità. Ne hanno bisogno, in sostanza, per trascorrere i freddi inverni in luoghi più adatti e sfruttare determinate risorse.

Per spostarsi in spazi brevi, all'interno della stessa zona, lo fanno da sole. L'oca inizia a camminare man mano aumentando di velocità e muovendo con forza le sue lunghe ali, fino a sollevarsi. Può planare un po' e scendere subito, nel caso in cui voglia semplicemente muoversi nello stesso spazio o volare un po' più lontano, mantenendo le ali in movimento.

Le oche sono state per molto tempo prese da esempio come simbolo di cooperazione, perché sono uccelli che migrano in gruppi o in stormi, e quando lo fanno si dispongono nel cielo in una evidente forma a V, dove uno o due uccelli dirigono il gruppo e gli altri si dispongono regolarmente ai lati.

Il volo a V delle oche è molto conosciuto e già sappiamo che lo fanno per aiutarsi a vicenda. L'uccello che sta avanti, muovendo vigorosamente e frequentemente le ali, crea movimento d'aria che aiuta l'uccello che sta dietro a ridurre notevolmente lo sforzo, facilitando così il volo a tutti. In questo modo possono percorrere lunghe distanze risparmiando allo stesso tempo energia.

Però l'uccello che dirige non lo fa permanentemente, bensì questo grande sforzo si compie a turni. In natura dominano diversi principi naturali e uno di questi è la cooperazione e l'interdipendenza, cioè la molteplicità degli organismi sono interconnessi e dipendono l'uno dall'altro. D'altra parte, la vita si svolge in costante cooperazione e le oche un chiaro esempio di questo processo.

Sebbene le oche siano uccelli capaci di volare, ce ne sono altri che non sono capaci. Puoi leggere l'articolo di AnimalPedia su "Uccelli che non volano: caratteristiche ed esempi".

Le oche volano? - Come volano le oche?

Quando volano le oche?

Sebbene in generale la specie delle oche sia migratrice, abbiamo riscontrato anche che alcune popolazioni di esse, in zone con condizioni ambientali temperate alle quali si adatta bene, non migrano. Queste sono solitamente sedentarie e si spostano solo prima che arrivino inverni molto freddi.

Le oche si riproducono dall'inizio dei mesi di maggio o aprile, in gruppi più piccoli e radi. Iniziano quindi ad incontrarsi per formare grandi stormi e prepararsi per la migrazione verso luoghi dove non solo faranno la muta del piumaggio, ma anche dove potranno nutrirsi a sufficienza e riposarsi.

In questo modo le oche intraprendono viaggi in famiglia e la rotta migratoria è sempre la stessa, a seconda delle regioni. Questo è dovuto al fatto che è una specie diffusa soprattutto in Europa e in Asia, ma introdotta anche in altre regioni. Di solito, i luoghi dove si riproducono vengono abbandonate in autunno, e cominciano a ritornarvi in ​​inverno, intorno al mese di gennaio. A seconda del paese in cui vivono, si spostano nel nord o nel sud della regione, dove le condizioni sono più favorevoli e dove hanno abbastanza risorse per sostenersi.

Le oche possono volare all'interno di una certa area diverse volte durante la giornata. Tendono a mangiare soprattutto al mattino e poi al pomeriggio ma quando non sono nella stagione riproduttiva, possono anche mangiare di notte. La notte e il resto del tempo lo trascorrono galleggiando nell'acqua. Nella stessa regione possono volare in un raggio di 10 km per cercare cibo e tornare nel luogo scelto per riposarsi.

Se desideri leggere altri articoli simili a Le oche volano?, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Curiosità sul mondo animale.

Bibliografia
  • BirdLife Internacional. (2018). Anser anser. La Lista Roja de Especies Amenazadas de la UICN 2018. Disponible en: e.T22679889A131907747. https://dx.doi.org/10.2305/IUCN.UK.2018-2.RLTS.T22679889A131907747.en
  • Vargas, S. (2002). "Anser anser". Animal Diversity Web. Disponible en: https://animaldiversity.org/accounts/Anser_anser/

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
Le oche volano?
1 di 3
Le oche volano?

Torna su