Farmaci

Priapismo nel cane: cause, cura e cosa fare

 
Laura García Ortiz
Di Laura García Ortiz, Veterinaria in medicina felina. 25 marzo 2024
Priapismo nel cane: cause, cura e cosa fare
Cani

Vedi schede di Cani

Il priapismo nel cane è un problema medico che colpisce il pene ed è caratterizzato dal mantenimento dell'erezione e della dilatazione per un periodo superiore a quattro ore dopo che è trascorso il momento dell'eccitazione sessuale. Questa erezione prolungata del pene espone cronicamente l'organo, il che può provocare un accumulo di sangue e la successiva essiccazione e necrosi ischemica del pene. Nel peggiore dei casi, quando la causa non può essere corretta e il danno al pene è irreparabile, è necessario eseguire l’amputazione del pene con uretrostomia perineale.

Se desideri maggiori informazioni sul priapismo nel cane, ti consigliamo di continuare a leggere questo articolo di AnimalPedia, dove parliamo delle cause, cura e cosa fare.

Sommario

  1. Cos'è il priapismo nel cane?
  2. Sintomi del priapismo nel cane
  3. Cause del priapismo nel cane
  4. Diagnosi del priapismo nel cane
  5. Trattamento del priapismo nel cane
  6. Rimedi casalinghi per il priapismo nel cane

Cos'è il priapismo nel cane?

Il priapismo nel cane è una condizione patologica caratterizzata dall'erezione persistente del pene in assenza di qualsiasi stimolo o causa sessuale, che rende difficile anche la minzione e predispone a danni permanenti al membro se non può essere risolto. In una fase iniziale, il pene può essere reintroducito manualmente nel prepuzio, il che permette di differenziarlo dalla parafimosi, che si verifica quando non è possibile reintrodurre il pene all'interno della guaina prepuziale. È fondamentale riconoscere precocemente il priapismo per trattarlo il prima possibile ed evitare conseguenze e danni irreversibili al pene dei nostri cani.

Tipi di priapismo nel cane

Nella specie canina si distinguono solitamente tre tipi di priapismo: priapismo ischemico o a basso flusso, priapismo non ischemico o ad alto flusso e priapismo recidivante:

  • Priapismo ischemico o a basso flusso: è la forma più comune, caratterizzata da un'erezione dolorosa di massima rigidità e dall'assenza di flusso sanguigno cavernoso. Quando la durata supera le 4 ore, può comportarsi come una sindrome compartimentale che richiede un intervento veterinario urgente, altrimenti potrebbe causare fibrosi irreversibile e disfunzione erettile permanente.
  • Priapismo non ischemico, arterioso o ad alto flusso: è la presentazione meno comune ed è caratterizzata dall'ingresso incontrollato del flusso sanguigno cavernoso, che produce un'erezione non dolorosa e meno rigida. Questo tipo di priapismo richiede un trattamento e una valutazione tempestivi, ma non è un'emergenza veterinaria.
  • Priapismo ricorrente o ricorrente: questo è un tipo raro in cui si verificano ripetuti episodi di erezioni prolungate, che di solito sono di tipo ischemico. Il trattamento è individualizzato a seconda della causa.

Sintomi del priapismo nel cane

I cani affetti da priapismo presenteranno generalmente un forte dolore, soprattutto nella stragrande maggioranza dei casi affetti da priapismo ischemico doloroso, caratterizzato da un'erezione peniena persistente. Tuttavia, nei casi di priapismo non ischemico, il dolore non è un sintomo comune.

Altri segni clinici che possono manifestare i cani con priapismo includono:

  • Sguainatura del pene.
  • Infiammazione del prepuzio.
  • Iperemia o arrossamento del pene.
  • Infiammazione e arrossamento del prepuzio (eritema).

Inoltre, il cane esprimerà irrequietezza e si leccherà il pene a causa del fastidio o del disagio della situazione.

Priapismo nel cane: cause, cura e cosa fare - Sintomi del priapismo nel cane

Cause del priapismo nel cane

Mentre nella specie felina si può osservare secondaria a stimolazione della prostata, dell'uretra, del pene o dei testicoli, come complicazione postoperatoria di orchiectomia o secondaria a lesioni spinali, nella specie canina si presenta solitamente associata a lesioni spinali che si presentano con un'azione parasimpatica stimolazione del nervo pelvico. Altre cause che possono causare il priapismo nei cani sono le seguenti:

Diagnosi del priapismo nel cane

Quando il nostro cane ha un'erezione peniena continua, il caregiver può notarlo rapidamente, ma non può concludere se si tratti di priapismo o parafimosi. Questa distinzione può essere fatta quando si tenta di reinserire il pene nella guaina prepuziale; Se possibile indica parafimosi, come menzionato nella prima sezione dell'articolo. Pertanto, la diagnosi di priapismo canino viene effettuata attraverso l'anamnesi e l'esame fisico del cane, che generalmente comprende test come un emocromo completo e un esame biochimico del sangue per rilevare alterazioni come aumento dei leucociti, piastrine, anemia o altri marcatori organici. Inoltre, vengono eseguiti un'analisi delle urine e test di diagnostica per immagini come ultrasuoni, raggi X o risonanza magnetica per individuare possibili lesioni del midollo spinale o della colonna vertebrale. Un'angiografia o un'ecografia Doppler possono essere utili per valutare i flussi sanguigni e la compromissione vascolare nel pene del cane affetto.

Trattamento del priapismo nel cane

Il trattamento del priapismo nei cani deve essere iniziato non appena viene rilevato il problema, soprattutto se si tratta di priapismo ischemico, poiché la vascolarizzazione potrebbe essere compromessa e i cani avvertiranno maggiore disagio e dolore. In questi casi si consiglia di effettuare una puntura-evacuazione dei corpi cavernosi del pene ed effettuare un lavaggio con soluzione fisiologica. Se ciò non ha successo, come primo trattamento si può tentare l’iniezione di un agonista adrenergico. In caso di fallimento si potrebbe optare per una seconda iniezione di agonista adrenergico.

Nel caso invece di priapismo non ischemico, se il problema non si risolve spontaneamente, può essere considerata come trattamento l'embolizzazione selettiva di un'arteria cavernosa.

Oltre a ciò, è importante trattare la causa alla base del priapismo. Il pene deve essere pulito e disinfettato per evitare infezioni se c'è stato contatto con sporco o corpi estranei e, se l'infezione è già presente, devono essere somministrati antibiotici.

Nonostante i trattamenti applicati e la correzione della causa sottostante, in alcuni casi il danno al pene può essere irreversibile. In queste circostanze potrebbero essere necessarie misure più drastiche come l’uretrostomia perineale e l’amputazione del pene.

Priapismo nel cane: cause, cura e cosa fare - Trattamento del priapismo nel cane
Immagine: historiaveterinarias.wordpress.com

Rimedi casalinghi per il priapismo nel cane

Non esistono rimedi casalinghi per trattare o alleviare il dolore del priapismo nei cani, poiché il trattamento sarà sempre medico e/o chirurgico. A casa, in questo caso per il cane non si può fare altro che disinfettare il pene con soluzione salina.

Se noti che il tuo cane mantiene un'erezione oltre lo stimolo o l'incontro sessuale, è importante recarsi in un centro veterinario in modo che possa determinare la causa del problema e trattarlo il prima possibile. Come accennato in precedenza, il priapismo non trattato può avere gravi conseguenze sul pene del cane affetto.

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Priapismo nel cane: cause, cura e cosa fare, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Farmaci.

Bibliografia
  • Stornelli, MA, Luzbel de la Sota, R. Manuale di riproduzione degli animali da produzione e da compagnia. Disponibile su: https://ri.conicet.gov.ar/bitstream/handle/11336/116804/CONICET_Digital_Nro.3d71756b-0aa1-4ee3-aedd-d507de8806b9_A.pdf?sequence=2&isAllowed=y

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
Immagine: historiaveterinarias.wordpress.com
1 di 3
Priapismo nel cane: cause, cura e cosa fare