Condividi

Shikoku inu

8 giugno 2020
Shikoku inu

Lo Shikoku inu è una razza di cani appartenente al gruppo 5, ossia i cani di tipo spitz o primitivo. Si trova nello stesso gruppo del pastore tedesco e dello spitz finlandese e dello Shiba (cui assomiglia ma lo Shikoku è più grande). In Giappone viene anche chiamato Mikawa inu, cioè cane-lupo.

Lo Shikoku inu, essendo una razza di cani non molto diffusa, che si trova principalmente nell'omonima isola meridionale di Shikoku, non è molto conosciuta. Per questo se volete ampliare le vostre conoscenze circa questa razza, in AnimalPedia vi spieghiamo tutte le caratteristiche dello Shikoku inu: il carattere, l'aspetto, le cure, l'educazione ed eventuali problemi di salute. Scoprite di più su questa razza di cani antica e misteriosa.

Origine
  • Asia
  • Giappone
FCI
  • Gruppo V
Caratteristiche fisiche
Altezza
  • 15-35
  • 35-45
  • 45-55
  • 55-70
  • 70-80
  • Più di 80
Peso da adulto
  • 1-3
  • 3-10
  • 10-25
  • 25-45
  • 45-100
Speranza di vita
  • 8-10
  • 10-12
  • 12-14
  • 15-20
Attività fisica consigliata
  • Leggera
  • Media
  • Intensa
Clima ideale
Tipo di pelo

Origine dello Shikoku inu

Il suo nome ci serve da indizio per sapere che si tratta di una razza di origine giapponese. In particolare questa razza ebbe origine nella regione montagnosa di Kochi, motivo per cui, inizialmente veniva chiamato Kochi ken (cioè cane di Kochi). Questa razza è molto presente nella regione, e nel 1937 fu addirittura dichiarata monumento nazionale del Giappone dall'allora imperatore Hirohito. Lo standard ufficiale fu definito dalla FCI nel 2016, anche se la razza era già riconosciuta dal 1982.

Inizialmente esistevano tre varianti di questa razza: Hata, Awa e Hongawa. Gli Awa non ebbero un destino lieto, giacché la razza praticamente scomparve durante la seconda guerra mondiale. Le altre due varietà esistono ancora oggi, ma mentre gli Hata sono cani robusti e solidi, gli Hongawa sono la sotto-razza il cui standard si è mantenuto più fedele ai cani delle origini: forti, ma eleganti e slanciati. Gli Shikoku hongawas si sono mantenuti puri e simili alla linea originale, grazie al fatto che l'omonima regione che abitano è piuttosto isolata dal resto dell'isola.

Caratteristiche dello Shikoku inu

Lo Shikoku inu è un cane di taglia media, con un peso standard tra i 15 ed i 20 kg. l'altezza al garrese è di 49-55 centimetri nei maschi di 46-52 cm nelle femmine. La speranza di vita dello Shikoku inu si aggira attorno ai 10-12 anni.

Per quel che riguarda l'aspetto fisico possiamo dire che sono cani dalla figura ben proporzionata, con delle linee eleganti, un petto ampio e profondo che contrasta con un ventre piuttosto rientrante. La coda, di inserzione alta, è molto spessa e ha forma di falce. Le estremità sono forti e presentano una muscolatura molto sviluppata ed una leggera inclinazione rispetto al corpo.

La testa è grande in proporzione al corpo, con la fronte larga e il muso a forma di cuneo. Le orecchie sono piccole e triangolari e stanno sempre in posizione eretta, solo leggermente piegate in avanti. Gli occhi dello Shikoku inu sono di forma quasi triangolare visto che presentano un angolo di inclinazione dall'esterno verso l'alto, sono di dimensione medie e di colore castano scuro.

Il pelo dello Shikoku inu è folto ed ha un doppio strato, con uno strato inferiore lanoso, denso ma molto morbido, ed uno strato superiore meno denso ma più lungo e duro. Ció gli garantisce un perfetto isolamento termico dalle basse temperature della stagione invernale.

Colori dello shikoku inu

I colori più frequenti negli esemplari di Shikoku sono il color sesamo, che di fatto è una combinazione tra fulvo, bianco e nero. In funzione del colore esistono varietà dello Shikoku inu:

  • Sesamo: bianco, nero e fulvo in parti uguali
  • Sesamo fulvo: base fulva con peli neri e bianchi
  • Sesamo nero: predomina il nero sul bianco

Lo Shikoku inu cucciolo

Una curiosità dei cuccioli di Shikoku inu è che, date le caratteristiche simili dei cani di razza spitz di origine giapponese, è molto difficili differenziarli da giovani. In particolare è abbastanza comune confondere Shikoku e Shiba inu, soprattutto come detto, nella tappa pre-adulta. Una delle differenze è proprio il pelo, più scuro e simile al color sesamo nello Shikoku, più vicino al color miele o fulvo lo Shiba.

Da cucciolo lo Shikoku è molto testardo e cocciuto e ama solo giocare fino a che non è stremato. Ama tantissimo giocare e cerca continuamente di ottenere l'attenzione del tutore. Come spesso diciamo anche per altre razze di cani è consigliabile lasciarlo insieme alla madre fino a che il cucciolo non è totalmente indipendente e abbia acquisito le prime basi di socializzazione. Questo processo dovrà continuare dopo la separazione dalla madre, visto che è fondamentale una corretta educazione e socializzazione.

Carattere dello Shikoku inu

Lo Shikoku inu è un cane dal carattere molto forte, ma anche bonaccione. Si tratta di una razza addestrata da secoli per la caccia e la guardia, per cui non stupisce la sua grande capacità di attenzione e di allerta continua. Inoltre sono cani molto astuti ed attivi. Lo Shikoku sprizza energia da tutti i pori, è sempre in movimento, per cui è totalmente controindicato per persone anziane o per coloro che fanno una vita sedentaria. Anche il fatto di vivere in appartamenti piccoli può essere un serio problema. Lo Shikoku ha bisogno di attività fisica a tutte le ore, di fatto è un cane instancabile.

Quanto al suo comportamento con gli estranei è molto diffidente e sospettoso. Tende a mostrasi freddo, quasi che provasse un po' di paura, e questo lo porta a volte a rispondere in maniera aggressiva e a partire all'attacco. La convivenza con altri animali è di norma complicata, perché li vede come delle prede, anche se si tratta di altri cani, perché lo Shikoku ha un carattere dominante. Può quindi avere scontri con altri cani, specialmente se è maschio.

Tuttavia con la sua famiglia è un cane leale e devoto, anche se rimane piuttosto indipendente non significa che non sia profondamente attaccato ai suoi cari che sempre vigila con attenzione. Gli piace molto accompagnare i suoi tutor nelle attività quotidiane, ma senza essere invadente o pesante.

Cure dello Shikoku inu

Il pelo folto e a doppio strato dello Shikoku inu necessita di almeno due-tre spazzolate settimanali. Solo cosí potrete eliminare gli accumuli di pelo morto e sporcizia. Inoltre è una buon modo di assicurarsi che l'animale non abbia parassiti esterni come pulci o zecche .

Tuttavia, l'aspetto che bisogna considerare con maggiore attenzione quando si adotta uno Shikoku inu è la sua alta necessità di esercizio e movimento. Questi cani hanno bisogno di attività fisica quotidiana per mantenersi fisicamente e mentalmente sani ed equilibrati. Con loro, a parte le passeggiate solite, si possono realizzare attività in montagna, escursioni, running oltre ad attività specifiche per cani come i circuiti di agility.

La sua alimentazione è importante, deve essere di qualità adatta al suo alto livello di consumo energetico. La stimolazione mentale è altrettanto importante, i giochi in casa o le attività per sviluppare intelligenza e olfatto sono molto consigliate.

Educazione dello Shikoku inu

Date le caratteristiche già menzionate sul carattere dello Shikoku inu, molto marcato e forte, si può pensare che addestrarlo sia un compito difficile. Tuttavia nella pratica non è così, sono cani che rispondono all'addestramento in maniera sorprendente e che imparano in maniera rapida ed efficace.

Questo apprendimento rapido è facilitato dalla grande intelligenza e perseveranza di questi cani. Va sempre tenuta in mente una premessa fondamentale: mai castigare o trattare in maniera aggressiva un cane, meno ancora uno Shikoku. Ció risulta imprescindibile quando si tratta di educarlo e di addestrarlo, castigandolo otterrete solo un animale distante e diffidente, con il risultato che il vincolo tra cane e tutore risulta compromesso. Se l'animale perde la fiducia e il rispetto del suo tutore non sarà possibile insegnargli assolutamente niente. Bisogna quindi basare gli addestramenti su tecniche rispettose dell'animale, oltre che molto più efficaci in termini di apprendimento. Il rinforzo positivo è la base per qualsiasi tipo di educazione canina. Anche l'uso del clicker può essere molto utile per rinforzare le buone abitudini.

Oltre a seguire delle tecniche umane ed efficaci quando si vuole addestrare il cane, è anche importante decidere delle regole fisse per la convivenza in famiglia, ed è per questo fondamentale che tutti i membri si comportino in maniera coerente, in modo da non confondere l'animale. Bisogna essere costanti, pazienti, organizzati e anche affettuosi, evitando di voler insegnare tutto al cane in u a volta sola. Una volta intrapreso l'addestramento è meglio optare per sessioni corte più volte al giorno, piuttosto che insistere per troppo tempo. Il cane perde interesse, si frustra e annoia. L'addestramento va pertanto alternato al gioco in sessioni di massimo 10-15 minuti.

Salute dello Shikoku inu

Lo Shikoku è un cane che gode di buona salute. Il suo problema maggiore è quello del pelame che essendo spesso e folto lo rende incompatibile con climi caldi. Lo Shikoku a temperature eccessive pupo andare in shock termico, conosciuto anche come colpo di calore.

Altre delle malattie congenite che tendono a sviluppare gli Shikoku sono la displasia dell'anca e la lussazione patellare, cioè della rotula del ginocchio. Sono disturbi tipici dei cani di questa taglia, ed inoltre possono essere aggravate dall'intensa attività fisica di questi cani. Altri problemi possibili sono la torsione gastrica, che se non diagnosticata per tempo può essere letale, l'ipotiroidismo e la atrofia della retina.

Come sempre onde evitare problemi maggiori, la prevenzione è sempre molto importante, si consiglia quindi di rispettare un calendario regolare di vaccinazioni, sverminazioni e visite veterinarie.

Dove adottare uno Shikoku inu

Se ci troviamo fuori dal Giappone, dobbiamo sapere che adottare uno Shikoku inu è molto complicato, ciò perché questa razza non si è diffusa molto al di là dei suoi confini nativi giapponesi. Pertanto, trovare uno Shikoku inu uori del Giappone è praticamente impossibile. In Europa o in America è possibile vedere solo quei esemplari che vengono esportati per partecipare a concorsi canini.

Ma se per caso trovate un cane Shikoku Inu e volete adottarlo, vi consigliamo di tener conto delle sue caratteristiche e delle sue esigenze. Per esempio, tenete presente che ha bisogno di molta attività e che non è un cane troppo affettuoso e che non cerca un'attenzione costante. Per un'adozione responsabile, dunque, vi consigliamo di recarvi presso le società di protezione degli animali, le associazioni e i rifugi.

Foto di Shikoku inu

Articoli correlati

Carica la foto del tuo Shikoku inu

Carica la foto del tuo animale domestico

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuta questa razza?

Shikoku inu
1 di 3
Shikoku inu

Torna su