menu
Condividi

Carie nei cani: sintomi e trattamento

 
Di Laura García Ortiz, Veterinaria in medicina felina. 17 agosto 2021
Carie nei cani: sintomi e trattamento

Vedi schede di Cani

I cani in bocca presentano naturalmente dei batteri, localizzati sulla lingua, sulla superficie dentale, sulla mucosa orale e nella saliva. Il problema avviene quando questi batteri si alimentano dei resti di cibo che il cane accumula sui denti o tra le gengive. Essi producono acidi che dissolvono la barriera protettiva dei denti, chiamata smalto. Quando lo smalto viene indebolito e scalfito, i batteri possono formare placca batterica ed invadere progressivamente la superficie del dente.

Nei casi peggiori, quando le carie non vengono diagnosticate né trattate in maniera rapida, possono invadere le strutture più profonde dei denti come la polpa dentale ed addirittura passare al flusso sanguigno, arrivando così ad organi come il cuore ed il fegato. I cani che vengono colpiti da carie inizialmente sono asintomatici, ma successivamente cominciano a presentare problemi e dolore nel masticare, rifiuto del cibo o degli alimenti più duri, alito cattivo, infiammazione delle gengive e perdita di sangue.

La migliore maniera di evitare le carie nei cani è la prevenzione mediante una corretta igiene orale, pulizia dei denti periodica e visite veterinarie. Continuate a leggere il nostro articolo di AnimalPedia sulle carie nei cani: cause, sintomi e trattamento.

Carie nei cani

Le carie sono una patologia che può colpire i denti dei cani. Consiste nella degradazione e demineralizzazione dello smalto dentale. Avviene perché i batteri presenti nella bocca liberano diversi tipi di acidi che servono per scomporre i carboidrati che rimangono nella bocca del cane dopo ogni pasto. Quest acidi sono anche in grado di danneggiare i sali di calcio contenuti nei denti.

Lo smalto è lo strato protettivo dei denti che li proteggono dalle aggressioni esterne. Quando esso si altera, scompare o si debilita permette l'esposizione a germi presenti nella bocca, che possono proliferare e danneggiare strutture più profonde, come la dentina e la polpa dentale, provocando piccole lesioni fino alla distruzione completa del dente colpito. Nei cani le carie si localizzano di solito, nella fossa centrale del primo molare mascellare superiore, e nell'area dei denti adiacenti.

Carie nei cani: sintomi e trattamento - Carie nei cani

Cause delle carie nei cani

Le carie nei cani hanno origini multifattoriali, cioè, sono molteplici i fattori che contribuiscono a provocarle. Essi sono:

  • Presenza di batteri in bocca.
  • Igiene dentale inadeguata o deficiente.
  • Predisposizione ereditaria, è più frequente nelle razze piccole e nei cani brachicefali.
  • Età avanzata.
  • Dieta inappropriata.
  • pH della saliva acido.
Carie nei cani: sintomi e trattamento - Cause delle carie nei cani

Sintomi delle carie nei cani

Per sapere se il vostro cane ha molti batteri bisogna dare un controllo alla bocca, anche se si possono notare anche sintomi che ci suggeriscono questa patologia senza guardare direttamente in bocca. Il problema è che spesso quando si scopre la carie è già n fase avanzata, vi sono già vari denti colpiti e sono già in corso infezioni secondarie che possono portare a complicazioni gravi. Per questo è importante la regolarità delle visite di controllo e la celerità nel rivolgersi al veterinario una volta accertati questi sintomi:

  • Anoressia
  • Dolore alla bocca
  • Tartaro
  • Alitosi
  • Gengive ritratte
  • Ipersalivazione
  • Sanguinamento
  • Infiammazione delle gengive o gengivite
  • Difficoltà a mordere e/o masticare
  • Rifiuto dei giochi da mordere
  • Febbre (quando ci sono infezioni secondarie)
Carie nei cani: sintomi e trattamento - Sintomi delle carie nei cani

Come individuare le carie nei cani

Come detto, molte volte le carie si scoprono solo quando sono in fase avanzata. Notare una carie allo stato iniziale può essere difficile, poiché non vi sono sintomi, a meno che non sia il veterinario che osserva la bocca con una ispezione esaustiva. Quindi i controlli veterinari sono molto importanti ed è anche fondamentale prestare attenzione ai piccoli segnali che abbiamo menzionato.

Quando si effettua un controllo dentale si possono notare zone demineralizzate, di color marrone scuro se sono vecchie, caso in cui sono anche più dure da togliere. Le carie recenti e in sviluppo invece presentano una colorazione marrone chiara e lo smalto e la dentina sono indeboliti. Per poter valutare il grado di progressione della carie è necessaria una radiografia.

Carie nei cani: sintomi e trattamento - Come individuare le carie nei cani

Cura delle carie nei cani

Se la radiografia dimostra che è stata colpita la polpa del dente, l'unico trattamento possibile è l'estrazione, anche se è possibile realizzare endodonzie e ricostruzioni dentali, se è possibile. Il problema di questi interventi è che richiedono anestesia totale e molti dei cani con carie sono anziani e potrebbero avere anche altre patologie, cosa che implica un maggior rischio.

Invece quando la carie non ha ancora colpito la parte più profonda del dente e si limita allo smalto, si può fare un'otturazione per cercare di ricostruire il dente e remineralizzarlo senza doverlo estrarre. In ogni modo sarà sempre il veterinario a decidere la strategia da seguire nello specifico.

Carie nei cani: sintomi e trattamento - Cura delle carie nei cani

Prevenzione delle care nei cani

E' importante prevenire le carie nei cani, non solo perché possono provocare sintomi dolorosi come si è detto, ma anche perché possono essere fonte di infezioni capaci di scatenare gravi patologie se i batteri passano nel flusso sanguigno, estendendosi a organi come i reni o il cuore. Le migliori misure preventive per le carie sono:

  • Spazzolare denti spesso con dentifricio per cani.
  • Alimentazione secca che favorisce l'eliminazione dei resti di cibo tra un dente e l'altro, che successivamente formano la placca batterica ed il tartaro.
  • Revisioni dentali periodiche e controlli veterinari fissi.
  • Uso di prodotti specifici come snack, ossa o oggetti per una corretta igiene orale.
  • Pulizia dei denti professionale in un clinica veterinaria.
Carie nei cani: sintomi e trattamento - Prevenzione delle care nei cani

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Carie nei cani: sintomi e trattamento, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Malattie batteriche.

Bibliografia
  • Desachy, F. (2018). Los cuidados del perro día a día. DVE publishing.

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Carie nei cani: sintomi e trattamento
1 di 7
Carie nei cani: sintomi e trattamento

Torna su