Condividi

Gengivite cane: cause, sintomi e trattamento

 
Di Cecilia Verza, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. 3 gennaio 2019
Gengivite cane: cause, sintomi e trattamento

Vedi schede di Cani

Non solo gli esseri umani possono essere colpiti da problemi dentali, anche i nostri migliori amici hanno bisogno di un'adeguata igiene orale per prevenire le più comuni malattie della bocca. Uno dei problemi più frequenti e allarmanti che possono compromettere la salute dei nostri amici a quattro zampe è la gengivite, che consiste in un processo infiammatorio progressivo delle gengive.

Su AnimalPedia, ti diremo tutto quello che devi sapere sulla gengivite nei cani, i suoi sintomi, le possibili cause, le modalità di prevenzione e trattamento. Troverai anche alcuni consigli per prenderti cura dei denti del tuo migliore amico, evitando l'alitosi e altri eventuali problemi orali.

Potrebbe interessarti anche: Leucemia cane: sintomi, diagnosi, trattamento

Gengivite cane: cause

Quasi tutti i problemi orali nei cani iniziano con la formazione di placche batteriche nei denti e nelle gengive. La gengivite è generalmente considerata il passo successivo alla formazione del tartaro nella bocca dei nostri amici a quattro zampe, quando non possiamo combatterla o eliminarla in tempo. Cerchiamo di capire un po' meglio come si sviluppa la gengivite nei cani.

Se il tuo amico peloso non ha un'igiene orale adeguata, compresa una pulizia regolare, inizierà ad accumulare resti di cibo tra i denti e le gengive. Questa materia organica accumulata serve da alimento per i batteri che vivono già naturalmente nella bocca dei cani. Potendo alimentarsi senza problemi a causa dell'abbondanza di resti, i batteri iniziano a riprodursi rapidamente. Di conseguenza, una sovrappopolazione di batteri genera le placche batteriche.

Il tartaro aderisce ai denti e i batteri continuano a nutrirsi e moltiplicarsi, avanzando sotto le gengive. In questo momento, si sviluppa l'infiammazione delle gengive nota come gengivite.

Nel caso in cui non sia stato stabilito un trattamento efficace per combattere la riproduzione dei batteri, il processo infiammatorio continuerà ad espandersi nella bocca del cane. Rapidamente, i batteri passano dalle gengive ai tessuti muscolari e ossei che forniscono supporto ai denti, e assistiamo alla periodontite nel cane, ovvero l'infiammazione acuta o cronica del periodonto.

Gengivite cani: sintomi

Le malattie dentali nei cani possono avanzare rapidamente e in silenzio, quindi risulta un po' difficile riconoscerne i primi sintomi. Per questo motivo, è essenziale non solo prevenirle offrendo un'adeguata igiene orale, ma anche controllare regolarmente la bocca dei nostri migliori amici per identificare in anticipo qualsiasi segno di tartaro, infiammazione o protuberanza nelle gengive del cane.

In generale, il primo sintomo specifico della gengivite nei cani è la formazione di una linea rossa lungo le gengive, che saranno probabilmente arrossate e gonfie. Con l'avanzare dell'infiammazione, si può avere un'iperplasia gengivale nel cane, che consiste nell'aumento eccessivo del volume delle gengive. Successivamente, se la gengivite non viene curata, si verificherà il sanguinamento delle gengive del cane e la formazione di protuberanze o ascessi, che di solito contengono pus e / o sangue all'interno.

Inoltre, i cani con gengivite possono anche presentare i seguenti sintomi:

  • Perdita di appetito e peso.
  • Alito cattivo.
  • Salivazione/ il cane sbava eccessivamente.
  • Difficoltà a masticare e inghiottire il cibo secco.
  • Il cane si gratta costantemente la bocca.
  • Dolore: il cane non si lascia toccare la bocca e può reagire negativamente se cercano di farlo.
  • Alterazioni nel comportamento: il dolore può portare ad alterazioni nel comportamento abituale del cane, che può essere più triste, perdere la voglia di giocare e camminare, o può addirittura mostrare reazioni aggressive.

Come abbiamo accennato, il processo infiammatorio delle gengive continuerà ad espandersi verso l'osso e i tessuti muscolari, provocando la malattia paradentale nel cane. Nei casi avanzati di periodontite, possiamo osservare che il cane ha denti marci o gliene mancano alcuni. Per questo motivo, è essenziale combattere il tartaro e curare la gengivite nel cane rapidamente per impedire che questi sintomi si aggravino e per preservare la salute orale del nostro migliore amico.

Gengivite cane: cause, sintomi e trattamento - Gengivite cani: sintomi

Gengivite cani: trattamento

Quando si osserva uno dei sintomi menzionati o qualsiasi alterazione del comportamento del cane, non dobbiamo esitare ad andare rapidamente dal veterinario. Nella clinica, il professionista sarà in grado di valutare la presenza di tartaro e gengivite, nonché di richiedere gli esami necessari per osservare l'evoluzione dei batteri nella struttura muscolare e ossea e per verificare lo stato di salute del nostro migliore amico.

Quando la diagnosi di gengivite è confermata, il trattamento specifico dipenderà dalla gravità del processo infiammatorio e dallo stato di salute del nostro amico a quattro zampe. In generale, il veterinario raccomanda la somministrazione di analgesici per alleviare il dolore e migliorare la sua qualità di vita. È anche probabile che usi degli antibiotici per combattere i batteri e impedire loro di continuare a progredire nell'organismo.

Se le strutture ossee non sono state compromesse, si potrà realizzare un intervento chirurgico per rimuovere il tartaro, pulire i denti interessati e procedere a curare la gengivite nel cane. Nei casi più gravi, però, è necessario rimuovere il dente affetto da gengivite e / o periodontite.

Gengivite cani: prevenzione

Il modo migliore per prevenire la gengivite nei cani è offrire loro una corretta igiene orale durante tutta la loro vita. Questo significa spazzolare i denti regolarmente con prodotti adatti ai cani, che si possono trovare in quasi tutti i negozi di animali. Se stai cercando un'alternativa più naturale, ti insegneremo come preparare un dentifricio fatto in casa per i cani.

Inoltre, se vuoi imparare a lavargli i denti correttamente, dovresti conoscere i diversi modi per pulire i denti a un cane, non solo con lo spazzolino ma anche con altri metodi. Sarà anche essenziale controllare regolarmente la bocca del tuo migliore amico per riconoscere in anticipo qualsiasi alterazione dei denti e delle gengive. Se noti un cattivo odore, tartaro, gonfiore, ascessi, cambiamenti di colore o sanguinamento, non esitare ad andare rapidamente dal veterinario.

Ultimo, e non meno importante, puoi anche parlare con il tuo veterinario di fiducia sulla possibilità di cambiare il mangime secco del tuo cane per una dieta BARF o una dieta fatta in casa con cibi semicotti. Un'alimentazione naturale ed equilibrata aiuta a prevenire l'accumulo di resti organici tra i denti, prevenendo la formazione di tartaro e gengivite nei cani.

Gengivite cane: cause, sintomi e trattamento - Gengivite cani: prevenzione

Adesso conosci un po' meglio i sintomi e le cause della gengivite: scrivi nei commenti se hai mai dovuto curare questo problema dentale al tuo migliore amico e quali sono stati i sintomi che ti hanno allarmato e avvisato per poterlo trattare.

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Gengivite cane: cause, sintomi e trattamento, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Malattie batteriche.

Scrivi un commento su Gengivite cane: cause, sintomi e trattamento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Gengivite cane: cause, sintomi e trattamento
1 di 3
Gengivite cane: cause, sintomi e trattamento

Torna su