Condividi

Cincillà domestico: come accudirlo

 
Di Cecilia Natale, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. Aggiornato: 15 febbraio 2018
Cincillà domestico: come accudirlo

Se hai scelto di prendere questo piccolo roditore come animale domestico, sarà molto importante informarsi adeguatamente riguardo tutto ciò di cui ha bisogno. Prendersi cura di un cincillà in maniera corretta ha conseguenze dirette sulla sua salute e benessere tanto fisico quanto mentale.

Continua a leggere questo articolo di AnimalPedia in cui parliamo del cincillà domestico, come accudirlo con una guida completa che ti aiuterà a farlo crescere sano e soprattutto felice al tuo fianco.

Potrebbe interessarti anche: Il tucano come animale domestico

Cincillà: gabbia e ciò che non deve mancare

Prima di prendere un cincillà è molto importante preparare la sua gabbia. Sono animali che hanno bisogno di spazio anche se sono piccoli, per cui scegline una di dimensioni adeguate, sufficientemente amplia e alta (100 x 70 x 100 cm per esempio). Nella gabbia del cincillà non devono mancare:

  • luoghi per nascondersi
  • corde o rami su cui arrampicarsi
  • ruota grande
  • sabbietta per fare i bisogni
  • beverino per roditori

Per quanto riguarda la posizione della gabbia, scegli un luogo fresco e senza correnti d'aria, lontano da punti molto caldi: il cincillà tollera bene il freddo ma non il caldo.

Cincillà domestico: come accudirlo - Cincillà: gabbia e ciò che non deve mancare

Accogliere il cincillà

Nei primi giorni in casa, l'animale può sentirsi spaventato e provare stress: per questo motivo è fondamentale evitare di toccarlo e lasciarlo riposare all'ombra e al caldo perché si rilassi e si abitui poco a poco alla nuova casa. Se hai altri animali, evita che si avvicinino perché potrebbero spaventarlo molto.

Si tratta di un animale con abitudini prevalentemente crepuscolari, per cui ti consigliamo di interagire con il cincillà la sera o la mattina presto, perché sarà più attivo e avrà più voglia di giocare e interagire con te. Trascorsi due o tre giorni dall'arrivo a casa, puoi iniziare a dargli qualche snack dalla mano in modo che inizi a fidarsi di te.

Cincillà domestico: come accudirlo - Accogliere il cincillà

La pulizia del cincillà: i bagni di sabbia

Il pelo del cincillà è molto particolare perché differenza di altri roditori ha milioni di peli su ciascun follicolo. Si tratta di una risposta adattativa, poiché se viene attaccato, l'animale riempie di peli la bocca del predatore riuscendo in questo modo a scappare.

Per pulire un cincillà e fare in modo che il pelo sia sempre brillante e in ottime condizioni dovrai fargli dei bagni di sabbia. All'articolo che trovi al link spieghiamo in maniera dettagliata come farli, ma di seguito lo spieghiamo brevemente.

Nella gabbia del cincillà deve esserci spazio per una piccola lettiera nella quale mettere sabbia specifica per la pulizia del cincillà (la troverai in qualsiasi negozio per animali): vedrai come l'animale ci entrerà di sua spontanea volontà. Quando vedi che esce dalla lettiera, controlla che non abbia resti di sabbietta negli occhi.

Cincillà domestico: come accudirlo - La pulizia del cincillà: i bagni di sabbia

Attività fisica del cincillà

I cincillà sono autentiche palline di energia: adorano saltare, arrampicarsi e correre qua e là. Sono animali nervosi, per cui è utile aiutarli a bruciare tutta l'energia che accumulano.

A tale scopo, dovrai mettere nella gabbia una ruota apposita di grandi dimensioni, simile a quella dei criceti. Ti consigliamo di evitare quelle con le sbarre di ferro perché le zampine del cincillà potrebbero restare incastrate. Puoi mettere anche delle corde o diversi piani per farlo arrampicare e saltare quando vuole.

Infine, se lo lasci libero per farlo correre e sfogare fuori dalla gabbia, assicurati di lasciarlo in un posto sicuro e recintato in modo che non scappi e non si faccia male.

Cincillà domestico: come accudirlo - Attività fisica del cincillà

L'alimentazione del cincillà

L'alimentazione del cincillà deve essere composta da cibo specifico per cincillà perché è il più completo che gli si possa dare. Scegline uno di qualità. La dieta del cincillà deve essere composta anche da:

  • fieno
  • carota
  • peperone verde
  • cavolfiore
  • broccoli
  • avena naturale
  • dente di leone
  • piccoli insetti
  • spinaci
  • pomodori
  • mela
  • pera
  • banana
  • anguria

Solo ogni tanto, per esempio 2 volte a settimana, puoi dargli qualcosa di goloso e adatto al cincillà:

  • semi di girasole
  • uva passa
  • nocciole
  • mandorle
  • noci
Cincillà domestico: come accudirlo - L'alimentazione del cincillà

Salute del cincillà

Anche se si tratta di un animale relativamente sano, è importante conoscere quali sono le malattie più comuni del cincillà:

  • Colpo di calore: evita questo problema mettendo la gabbia del cincillà in un luogo fresco ma privo di correnti d'aria.
  • Sabbia negli occhi: controlla gli occhi del cincillà dopo ciascun bagno di sabbia.
  • Parassiti: in generale compaiono in caso di scarsa igiene.
  • Problemi allo stomaco: compaiono se si dà troppa frutta che contiene molta acqua o se l'animale segue una dieta inadeguata.

Di fronte a qualsiasi problema di salute non esitare e porta l'animale dal veterinario per sapere cos'ha di preciso e come curarlo per avere un piccolo amico sano e felice.

Cincillà domestico: come accudirlo - Salute del cincillà

Se desideri leggere altri articoli simili a Cincillà domestico: come accudirlo, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Cure di base.

Scrivi un commento su Cincillà domestico: come accudirlo

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Cincillà domestico: come accudirlo
1 di 7
Cincillà domestico: come accudirlo

Torna su