Condividi

Come curare i pesci rossi?

 
Di Giovanni Rizzo. 6 agosto 2018
Come curare i pesci rossi?

Un pesciolino rosso è stato il primo animale domestico di molti di noi, poiché non richiede molte attenzioni ed è un animale che può insegnare ai più piccoli di casa cosa significa essere responsabili di un essere vivente. Affinché viva bene e sia sempre sano, però, è bene sapere come accudirlo e come prendersene cura, anche se si tratta di un pesce resistente che si adatta a diverse condizioni di vita.

In questo articolo di AnimalPedia spiegheremo come curare i pesci rossi dalla A alla Z, fornendo una guida completa per risolvere alcuni dubbi sul tipo di acquario, le piante da includere all'interno, l'alimentazione e altri aspetti importanti di cui tenere conto. Ricorda che l'aspettativa di vita di un pesce rosso è compresa tra i 2 e i 4 anni, caso un po' più raro, ma seguendo i nostri consigli, di sicuro gli darai tutto ciò di cui ha bisogno per vivere bene.

Potrebbe interessarti anche: Quanto e cosa mangiano i pesci rossi?

Come tenere i pesci rossi: acquario

Innanzitutto, per sapere come curare i pesci rossi, dovrai sapere di che tipo di acquario hanno bisogno, dato che si tratta del loro habitat quotidiano. Vediamo tutto ciò che si può mettere nell'acquario e come renderlo il posto perfetto per l'animale.

Dimensioni dell'acquario per pesci rossi

Un pesce rosso deve avere a disposizione minimo 40 litri d'acqua tutti per sé. Quindi, che dimensioni deve avere un acquario per un pesce rosso? Le misure ottime minime sono le seguenti: 50 cm di lunghezza x 40 cm di altezza x 30 cm di profondità. Se stai pensando di tenere più pesci rossi insieme, dovrai trovare un acquario più grande di dimensioni proporzionate a tali misure.

Accessori per tenere i pesci rossi

Degli strumenti utili che possono essere utili all'interno dell'acquario sono la pompa con presa d'aria e il filtro. La pompa è fondamentale per l'acquario di un pesce rosso, mentre il filtro è importante per la pulizia e igiene dello stesso, altrimenti la sporcizia si accumulerà all'interno piano piano.

La ghiaia da mettere sul fondale ha diverse funzioni importanti dal punto di vista biologico e del mantenimento dell'equilibrio dell'habitat. Ne esistono diversi tipi, come la ghiaia calcarea, che ha granelli più grandi ed è particolarmente adatta alle piante acquatiche, oppure le ghiaia sottile, anche se in questo caso è bene sceglierne una neutra, come quella di silice.

Sono in molti a chiedersi quale piante inserire in un acquario per pesci rossi. Sappiamo che è bello vedere della vegetazione all'interno di un acquario, ma è bene sottolineare che i pesci rossi tendono a divorare piante e vegetazione. Se vuoi mettere delle piante all'interno di un acquario per pesci rossi dovrai sceglierne dei tipi duri e resistenti come le piante d'acquario Anubias, oppure delle piante di plastica, anche se sappiamo che non è la stessa cosa. Decorare l'acquario del pesce rosso è divertente, soprattutto se hai idee creative e se si tratta della tua passione, ma ricorda di non esagerare perché un ambiente troppo ricco potrebbe stimolare eccessivamente il pesce, confondendolo e non facendolo sentire bene.

Temperatura dell'acqua dei pesci rossi e altri parametri

Quando si prende un pesce, è bene conoscere le condizioni e le caratteristiche che deve avere l'acqua. Di seguito ti spieghiamo alcuni dettagli a riguardo per sapere qual è la temperatura dell'acqua adatta per i pesci rossi e altri parametri importanti.

  • PH: tra 6,5 e 8
  • GH: tra 10 e 15
  • Temperatura dell'acqua: tra 10ºC e 30ºC

Alimentazione dei pesci rossi

Un altro aspetto molto importante per curare i pesci rossi in maniera adeguata è sapere cosa dargli da mangiare. Devi sapere che il pesciolino rosso è onnivoro e ciò ci permette di variare e diversificare la sua alimentazione.

Fino al primo anno di vita potrai dargli il cibo industriale in scaglie, cibo che puoi trovare in qualsiasi negozio per animali. Tuttavia, a partire da tale momento, per evitare problemi alla vescica natatoria dovrai iniziare a dargli prodotti più naturali, ovvero delle pappine o poltiglie elaborate con pesce e verdure, prima leggermente bollite. Potrai dargli anche larva rossa e frutta, ma quest'ultima solo ogni tanto.

Per quanto riguarda la quantità, lascia al pesce un pizzico di cibo per 3 minuti e vedi quanto ne mangia. Togli quello che avanza per capire così qual è la quantità di cibo esatta da dargli le volte successive. Per approfondire, tuttavia, ti invitiamo a consultare il seguente articolo: Cosa mangiano i pesci rossi?

Come curare i pesci rossi? - Alimentazione dei pesci rossi

Come capire se un pesce rosso sta male?

In particolar modo se il pesce rosso convive con altri pesci rossi o altri pesci diversi, dovrai controllarlo regolarmente per scartare eventuali malattie e problemi di salute. Inoltre, l'aggressività tra pesci rossi è frequente, per cui se ti accorgi che i tuoi pesci hanno iniziato a essere aggressivi l'uno nei confronti dell'altro dovrai capire se sarà opportuno dividerli o meno, perché ne va della loro sopravvivenza.

Se vuoi sapere come curare i pesci rossi, se trovi un pesce ferito o vedi che si comporta in maniera strana, mettilo in un acquario a parte. In questo modo eviterai aggressioni da parte degli altri pesci o il contagio della malattia, facendo riposare tranquillamente il pesce fino a che non guarisce.

Come curare i pesci rossi? - Come capire se un pesce rosso sta male?

Se desideri leggere altri articoli simili a Come curare i pesci rossi?, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Cure di base.

Scrivi un commento su Come curare i pesci rossi?

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Come curare i pesci rossi?
1 di 3
Come curare i pesci rossi?

Torna su