menu
Condividi

Bagno di sabbia per cincillà

 
Di Cecilia Natale, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. 28 luglio 2017
Bagno di sabbia per cincillà

Sapevi che i cincillà non si possono bagnare né lavare con l'acqua? Ciò è dovuto al fatto che hanno il pelo fino e abbondante che non si asciuga facilmente e i resti di umidità nel pelo possono essere causa di diversi problemi cutanei.

È per questo che esiste un modo particolare per pulire i cincillà e mantenere il loro pelo in ottime condizioni, ovvero facendogli fare i cosiddetti bagni di sabbia. I cincillà selvatici si mantengono puliti con la cenere vulcanica presente nel loro habitat naturale ma nel caso dei cincillà domestici è opportuno fargli avere a disposizione una sabbia specifica per il bagno.

Vuoi saperne di più? Continua a leggere questo articolo di AnimalPedia in cui parleremo del bagno di sabbia per cincillà e di vari aspetti da tenere in considerazione, tenendo a mente che si tratta di un'abitudine quotidiana che rilassa e diverte questi piccoli animali.

Potrebbe interessarti anche: Posso fare il bagno al coniglio?

Come si lava un cincillà?

A differenza della maggior parte degli esseri viventi e del resto dei roditori, date le caratteristiche del pelo dei cincillà, questi animali non si lavano con l'acqua ma si mantengono puliti grazie al bagno di sabbia presente nel loro habitat naturale.

In realtà questa sabbia non è altro che cenere vulcanica e anche se può sembrare paradossale, l'acqua rischia di essere pericolosa per questi animali perché può causare malattie comuni e/o gravi come polmonite o infezione da funghi. Il cincillà, infatti, ha un pelo molto fitto che ci mette tanto ad asciugarsi. Anche in caso di colpo di calore, quindi, non bisogna lavare il cincillà con l'acqua, ma a limite inumidire un asciugamano e tamponare con esso il roditore.

I cincillà domestici ci tengono alla pulizia tanto quanto i cincillà selvatici: se hai uno di questi animali avrai visto sicuramente come si rotolano nella segatura per pulirsi. A differenza di altri roditori come i porcellini d'India o i criceti, i cincillà sporchi non emanano un cattivo odore.

Per il bagno di sabbia, i cincillà domestici ovviamente non hanno a disposizione cenere vulcanica come nel loro habitat naturale, per cui dovrai procurarti un prodotto specifico assicurandoti che il componente principale sia l'attapulgite o la sepiolite. Troverai questo tipo di sabbia specifica nei negozi per animali e dal veterinario. Non usare altri materiali o la sabbia che trovi in spiaggia perché potrebbero essere causa di irritazioni, soprattutto agli occhi, o l'animale potrebbe ingerirla per sbaglio e averle problemi di digestione.

Bagno di sabbia per cincillà - Come si lava un cincillà?

Come usare il bagno di sabbia per cincillà?

Pulirsi con la sabbia fa parte dell'istinto del cincillà, per cui dovrai assicurarti che lo faccia almeno 2 o 3 volte a settimana per massimo 15/20 minuti. Se vive in un ambiente molto umido, il cincillà può fare il bagno di sabbia anche tutti i giorni ma per meno tempo, circa 5 minuti. Più è umido il luogo in cui vive il cincillà, più spesso sarà necessario fargli fare il bagno di sabbia in modo che mantenga il pelo pulito, brillante e non arruffato.

Per il bagno di sabbia dei cincillà esistono dei recipienti specifici che puoi trovare nei negozi per animali, ma in realtà puoi usare anche una semplice bacinella e riempirla con uno strato di sabbia di circa 3-5 cm in modo che il cincillà si rotoli senza problemi. Non dovrai lasciare la sabbia sempre a disposizione del cincillà, altrimenti potrebbe usarla anche per fare i bisogni.

Per non sprecare troppa sabbia, puoi riutilizzare più volte la stessa dopo averla filtrata con un colino per eliminare quella sporca ed eventualmente i peli rimasti attaccati. Cambia questa sabbia almeno una volta a settimana: in questo modo potrai prenderti cura del cincillà mantenendolo sano e pulito.

Bagno di sabbia per cincillà - Come usare il bagno di sabbia per cincillà?

Consigli per il bagno di sabbia per cincillà?

Per il bagno di sabbia per cincillà è opportuno tenere conto di alcuni aspetti che faciliteranno il processo ed eviteranno di correre rischi. Di seguito ti diamo alcuni consigli.

  • Fai il bagno al cincillà di pomeriggio, quando è più attivo.
  • Non infastidirlo e non ti avvicinare troppo quando si sta facendo il bagno di sabbia: sono animali che amano la tranquillità e si stressano facilmente.
  • Controlla sempre gli occhi del cincillà dopo il bagno per controllare che non vi siano rimasti dei resti e per assicurarti che non stia lacrimando. Se dovesse esse così, puliscili con una soluzione fisiologica.
  • Se noti che il cincillà starnutisce molto o ha qualche parte del corpo irritata a causa della sabbia, dovrai sostituire il prodotto con uno di un'altra marca o di un altro materiale per evitare questa reazione. Se il problema persiste, consulta il veterinario.
  • I bagni di sabbia non devono essere frequenti perché uno degli effetti indesiderati è la pelle secca.
  • I bagni di sabbia, però, non devono nemmeno essere sporadici, altrimenti il cincillà rischia di accumulare umidità nel pelo, che apparirà spento e in cattivo stato.

Infine, ci teniamo a ricordare che i bagni di sabbia per i cincillà sono fondamentali perché è il modo che hanno per pulirsi. Se non hanno la sabbia a disposizione, potrebbero ammalarsi e deprimersi. Prenditi cura del cincillà facendogli fare il bagno, curando la sua alimentazione e facendogli fare esercizio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Bagno di sabbia per cincillà, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Cura della pelle.

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Bagno di sabbia per cincillà
1 di 3
Bagno di sabbia per cincillà

Torna su