Condividi

Come aiutare una gatta in calore

 
Di Giovanni Rizzo. 18 giugno 2020
Come aiutare una gatta in calore

Vedi schede di Cani

Il calore nel gatto è un processo naturale nella vita di un gatto, ma è anche vero che per molti tutor può essere un'esperienza difficile da affrontare, a causa dei comportamenti insoliti che mostrano sia le gatte che i gatti.

Il calore nel gatto si verifica con l'unico obiettivo di procreazione e riproduzione della specie, quindi se vuoi imparare come aiutare la gatta in calore non perderti questo articolo di AnimalPedia nel quale ti diamo alcuni preziosi consigli per far fronte a questa situazione.

Potrebbe interessarti anche: I cani maschi vanno in calore?

Gatta in calore: caratteristiche

Il calore della gatta, chiamato anche estro, è semplicemente il periodo fertile dell'animale, si verifica quando raggiunge la maturità sessuale. Di solito questa fase si colloca tra il primo e il quinto anno di vita, ma ci sono anche casi molto frequenti di gatte in calore con solo quattro mesi. L'accoppiamento a questa età non è assolutamente consigliato, poiché il corpo della gatta non è ancora sufficientemente maturo da concepire e potrebbero insorgere complicazioni.

Il calore della gatta inizia nei periodi dell'anno in cui c'è più luce solare, poiché necessita di circa dodici ore di luce al giorno, quindi la data varierà in base al Paese in cui vivi. Il ciclo si svolge tre volte all'anno, con una durata variabile a seconda delle condizioni meteorologiche, da cinque giorni a due settimane. Trascorso questo tempo, la gatta perde interesse per l'accoppiamento e i maschi smetteranno di andarle dietro.

Sintomi di una gatta in calore

Chi ha o ha avuto dei gatti a casa sa quanto possa essere esasperante il periodo del calore, perché i "sintomi" , o meglio i segni, possono causare alcuni mal di testa. I sintomi di una gatta in calore sono:

  • Ha bisogno di molta più attenzione e coccole del solito. Il calore rende le gatte più sensibili, quindi ti mostrerà un affetto intenso e insistente.
  • Comportamento irrequieto. È normale che in quei giorni sia molto più irrequieta, quindi distrarla sarà un compito più complicato.
  • A differenza dei cani, la gatta molto raramente presenta perdite vaginali o gonfiore della vulva, sebbene possano esserci rari casi in cui secerne del muco.
  • Adotta una postura particolare: piega il corpo, solleva la schiena, inclina la coda e mette in mostra i genitali.
  • Soprattutto quando non riesce ad uscire di casa, emette miagolii acuti e "grida" con cui attira i maschi.
  • Rotola per terra.
  • Se vive in una casa o in un appartamento dove non le è permesso di uscire, farà del suo meglio per trovare un modo per fuggire e cercherà di convincerti a farla uscire per incontrare i suoi "pretendenti".
  • Aumento delle fusa.
  • Strofina la testa e il collo contro tutto ciò che attira la sua attenzione, in particolare le superfici lisce.
  • Si lecca l'area genitale più del solito (ricorda che quando non sono in calore lo fanno come parte della loro routine igienica).
  • Cerca di lasciare il suo odore urinando in modo caratteristico negli angoli della casa: invece di urinare mentre è accovacciata come al solito, lo farà in piedi, con la coda alzata e facendo un movimento leggermente vibratorio.
Come aiutare una gatta in calore - Sintomi di una gatta in calore

Come aiutare una gatta in calore

Anche se l'unico modo per evitare completamente il periodo di calore è attraverso la sterilizzazione, ti diamo alcuni consigli in modo che tu e la tua gatta possiate vivere questi giorni in modo più tranquillo:

  • Dagli più attenzioni. Offri carezze, abbracci e coccole alla tua gatta per calmare la sua brama di stimoli. Un'ottima opzione è spazzolarla a fondo.
  • Gioca. L'intrattenimento le farà "dimenticare" il calore per un po' e la stancherà. Crea giochi che coinvolgono attività fisica, come quelli in cui deve correre, inseguire e saltare.
  • Chiudi le finestre di casa, in particolare quelle delle stanze in cui la gatta passa la maggior parte del tempo, per evitare intrusi maschili.
  • Non lasciare in nessun caso che la tua gatta esca di casa, poiché è molto probabile che al suo ritorno sarà incinta.
  • Non lasciarti convincere. Se non hai mai avuto una gatta in calore, rimarrai stupito da quanto possa essere convincente quando vuole uscire di casa.
  • Evita il contatto con gatti maschi a tutti i costi.
  • Verifica con il veterinario il momento migliore e il metodo più appropriato per sterilizzare la gatta. Non raccomandiamo di somministrare contraccettivi orali né quelli per via topica, poiché vari studi hanno dimostrato che aumentano la possibilità che la gatta sviluppi mastite o soffra di cancro. La sterilizzazione è il metodo più raccomandato.
  • La convinzione che sia necessario lasciare che abbiano almeno una cucciolata per evitare la malattia è un mito: qualsiasi rischio derivante da un utero inattivo viene escluso dalla sterilizzazione.
  • Se la gatta rimane incinta, trova persone responsabili che adottino i cuccioli, non abbandonarli mai per strada.

Questi sono i consigli che ti diamo per aiutare la tua gatta a passare la stagione degli amori. Ricorda sempre di consultare il veterinario per prendere in considerazione altre possibili misure. Ora che sai come aiutare una gatta in calore potrebbe interessarti anche sapere come aiutare una gatta a partorire.

Nel nostro video "Come capire che un gatto è IN CALORE? - Sintomi e cosa fare" ti diamo ulteriori informazioni su come capire se il gatto è in calore.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come aiutare una gatta in calore, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Calore.

Scrivi un commento su Come aiutare una gatta in calore

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Come aiutare una gatta in calore
1 di 2
Come aiutare una gatta in calore

Torna su