Condividi

Gatta in calore: sintomi, cosa fare e quanto dura

Di Piergiorgio Zotti, Copywriter per AnimalPedia. Aggiornato: 26 settembre 2019
Gatta in calore: sintomi, cosa fare e quanto dura

Vedi schede di Gatti

Una cosa è certa: una gatta in calore si fa notare. Il calore è sempre argomento di conversazione e, a causa dei problemi che può causare, la maggior parte dei loro amici umani optano, con buoni criteri, per la sterilizzazione. Per poter prendere questa decisione, parleremo della gatta in calore, i sintomi, cosa fare e quanto dura.

Se hai una gatta in calore e desideri conoscere tutte queste informazioni, continua a leggere il nostro articolo di AnimalPedia dove ti spiegheremo tutto ciò che devi sapere sull'argomento.

Potrebbe interessarti anche: Una cagna sterilizzata può andare in calore?

Gatta in calore: sintomi

Esistono una serie di fattori che ci indicano che la nostra gatta è in calore. I sintomi sono molto evidenti e facili da riconoscere:

  • Miagolii: quando la gatta è in calore emette dei miagolii e versi che sono caratteristici ed intensi e sono un segno evidente che ci permette di capire il suo stato. I miagolii sono più prolungati e frignanti di quelli che emettono normalmente. Quindi, è facile riconoscerli in quanto il volume del verso è più alto del normale.
  • Strofinarsi sul pavimento: le gatte in calore tendono a strofinarsi sul pavimento, contorcendosi e mostrando i loro genitali, mettendosi a pancia in giù. Inoltre, tendono a sfregarsi sulle gambe dei padroni con maggiore frequenza del normale. Questo atteggiamento serve per lasciare il loro odore in ogni posto per attirare i maschi.
  • Fare le fusa: le gatte in calore fanno le fusa di continuo, anche quando non sono vicine al loro amico umano né sono accarezzate. Un'altra caratteristica del calore delle gatte è che si mostrano seduttrici con tutti gli esseri viventi di sesso maschile della casa e non. Non importa che età abbiano i maschi in questione: questo comportamento seduttivo viene applicato non solo agli uomini, ma anche ad altri animali appartenenti a specie differenti.
  • Marcare il territorio: alcune gatte marcano il territorio con un'urina dall'odore molto intenso, con lo stesso obiettivo con cui si strofinano e si rotolano continuamente.
  • Infiammazione ai genitali: una gatta in calore rischia di presentare un'infiammazione ai gentili, poiché si lecca con frequenza e intensità le parti intime. Nonostante l'infiammazione, non presenta sanguinamento. Molti si chiedono se le gatte hanno il ciclo: le gatte in calore non hanno una vera e propria mestruazione e nemmeno delle perdite di sangue, però ovulano quando avviene l'accoppiamento.
Gatta in calore: sintomi, cosa fare e quanto dura - Gatta in calore: sintomi

Quando vanno in calore i gatti

Quando la gatta è in calore è fertile e potrebbe rimanere incinta. Possono esserci delle variazioni ma, in generale, i gatti iniziano il loro primo calore intorno ai 6 mesi di età, anche se dipenderà dal periodo dell'anno, poiché il calore è influenzato dalla luce solare e dal clima più caldo. Ciò significa che più che parlare di ogni quanto un gatto va in calore, dobbiamo pensare ed essere consapevoli che il calore durerà mesi, di solito alla fine dell'inverno, in primavera, in estate e ad inizio autunno.

Per le gatte che vivono in casa o in uno spazio chiuso, il calore può continuare per tutto l'anno, visto che la luce artificiale determina il periodo di tempo. Anche alle gatte che vivono in zone dai climi tropicali con più di 12 ore di luce al giorno, succede la stessa cosa. Ciò non vuol dire che la gatta mostri durante tutto questo tempo i sintomi del calore ma che, durante quei mesi, può andare in calore in qualsiasi momento.

Gatta in calore: sintomi, cosa fare e quanto dura - Quando vanno in calore i gatti

Quanto dura il calore dei gatti?

Come abbiamo visto, il calore dei gatti può durare mesi, però non esiste una regola per definire esattamente la frequenza del calore: il clima e la luce sono due fattori importanti che determinano quanto spesso potrebbe andare in calore la gatta, oltre alla vicinanza con altre gatte in calore, a causa dei feromoni che emanano.

È anche interessante conoscere le fasi estrali della gatta per sapere quanto dura il calore di una gatta:

  • Proestro: questa fase dura due o tre giorni e precede l'estro, ovvero il calore vero e proprio, quindi la gatta non è ancora "tecnicamente" in calore. Tra i sintomi comuni notiamo che la gatta diventa più affettuosa del solito per poter attirare il maschio.
  • Estro: in questo periodo l'animale mostra la fase del calore vero e proprio attraverso miagolii insistenti e rotolandosi continuamente; inoltre si mostra più ricettiva con i maschi, poiché è pronta per l'accoppiamento. Il calore della gatta dura tra i 3 e i 15 giorni, ma in genere si limita a una settimana.
  • Interestro: è la fase che va da un calore all'altro e sarebbe un intervallo tra l'uno e l'altro; è variabile e dipende dalla gatta.
  • Diestro: è la fase in cui la gatta ha ovulato senza rimanere incinta. In questi casi, per un po' di tempo il felino presenta sintomi simili a quelli della gravidanza, pur non essendo incinta. Inoltre, rifiuta il maschio in modo, a volte, aggressivo.
  • Anestro: in questa fase la gatta è inattiva sessualmente. La gatta si tranquillizza e la situazione torna alla normalità.

Si dice che la gatta sia poliestrica stagionale, cioè presenta più di un calore durante il suo periodo riproduttivo. Allo stesso modo, la risposta a quanto dura il calore di un gatto non è unica; infatti, la gatta può avere sintomi per giorni o addirittura settimane in modo continuo, anche se la norma è un calore di circa 7 giorni che si ripete ogni 10. Se si verifica la copulazione con il maschio, quando questi termina e ritira il pene, provoca dolore alla femmina a causa della sua morfologia e innesca l'ovulazione. Questo processo è chiamato ovulazione indotta. Se la fecondazione non si verifica, il calore non si ferma.

Gatta in calore: sintomi, cosa fare e quanto dura - Quanto dura il calore dei gatti?

Gatta in calore: cosa fare per calmarla

È dimostrato che i periodi di calore delle gatte sono più frequenti con l'inizio della primavera fino alla fine dell'estate. Il periodo di calore nella gatta è legato al clima e alla luce solare, come abbiamo spiegato anteriormente. Quindi dobbiamo stare attenti se non abbiamo pianificato la riproduzione della gatta.

Dovremo assicurarci di non lasciare le porte o le finestre aperte poiché tenderà a scappare per cercare il maschio. Inoltre, dovremo essere più presenti e affettuosi con la gatta, perché in questo periodo necessiterà più attenzioni.

Gatta in calore: cosa fare per calmarla

La gatta in calore soffre e l'unico modo per rassicurarla è starle vicino e cercare di fare in modo che non sia un momento spiacevole, per via di questi cambi d'umore costanti. La soluzione migliore per evitare che soffra è la sterilizzazione. Dopo l'intervento la gatta non andrà più in calore, quindi, non sarà in grado di riprodursi.

Per eliminare il calore, ci sono farmaci che il nostro veterinario può somministrare, ma dobbiamo sapere che, sebbene possano essere la soluzione per un momento specifico, a lungo termine hanno gravi effetti collaterali come i tumori mammari o l'infezione dell'utero.

Gatta in calore: quando sterilizzare

Le gatte possono essere sterilizzate e, pertanto, il problema del calore scompare: non dovremo più preoccuparci dei sintomi che presenta e se è rimasta incinta o no. Esiste una falsa teoria che asserisce che per far sì che le gatte abbiano una vita salutare, dovrebbero partorire almeno una volta, però non è comprovato scientificamente. Anzi, si consiglia che questa operazione venga eseguita prima del primo calore, perché con esso sfruttiamo tutti i suoi benefici, come evitare l'apparizione di tumori mammari.

La sterilizzazione delle gatte offre diversi vantaggi. Tra questi, diminuisce le possibilità di sviluppare tumori in età adulta, oltre a garantire un carattere più mitigato.

Ovviamente una gatta sterilizzata in calore non è conveniente: quando fissiamo l'intervento,la gatta non deve essere in calore perché potrebbe complicarsi l'operazione a causa della maggior quantità di sangue che perde; se non c'è altra scelta, una gatta in calore può essere sterilizzata.

Gatta in calore: sintomi, cosa fare e quanto dura - Gatta in calore: quando sterilizzare

Ti consigliamo di vedere questo video in cui parliamo dei gatti in calore, i sintomi, cosa fare e quanto dura. Se hai qualche dubbio o se hai vissuto qualche situazione con la tua gatta in calore che vuoi raccontare, scrivi nei commenti.

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Gatta in calore: sintomi, cosa fare e quanto dura, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Altri problemi di salute.

Bibliografia
  • La prolificità nel gatto: il ciclo estrale, Brenda Griffin, Supplemento (Dicembre 2002) a Veterinaria, Anno 16, n. 3, Ottobre 2002

Scrivi un commento su Gatta in calore: sintomi, cosa fare e quanto dura

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
4 commenti
Franco
Ma una gatta che ha partorito da 10-15 gg e sta allattando è normale che rivada in calore??
Marina
La mia gattina di 5 anni ha delle perdite da quasi 15 giorni la vedo che nn si muove sta sempre ferma e neanche mangia ma beve molto datemi un consiglio nn voglio perderla
Cecilia Verza (Autore/autrice di AnimalPedia)
Salve, Marina,

Le consigliamo di portare la gatta dal veterinario perché possa fare una diagnosi accurata. Le perdite sono dovute al calore? O è presente sangue nelle urine del gatto?
L'unica persona che può diagnosticare qualsiasi patologia è lo specialista, visto che ogni felino è unico.

Un saluto da AnimalPedia
Ilaria
Buonasera. Ho la gatta di settd mesi in calore da circa cinque giorni. Oggi è srata "presa d assalto" da un maschio intero. Lri ha emesso un urlo. Io l ho presa subito ma credo che dia stata fecondata. Da cosa posso capirlo? Comunque giovedi ho prrnotato la sterilizzazione. Grazie mille
Cecilia Verza (Autore/autrice di AnimalPedia)
Buongiorno, Ilaria,

Deve aspettare la visita per poter capirlo.

Un saluto da AnimalPedia
Vado luisa
Si può somministrare qualcosa per lenirei sintomi del calore della gatta.
Cecilia Natale (Autore/autrice di AnimalPedia)
Salve Luisa, sì esistono dei metodi ma ti consigliamo di rivolgerti al veterinario di fiducia per sapere qual è il migliore nel tuo caso. Altrimenti, se non l'hai già fatto, prova a comprare dell'erba gatta (https://www.animalpedia.it/proprieta-dell-erba-gatta-o-catnip-209.html): dovrebbe calmarla, anche se non sempre fa quest'effetto su tutti i gatti! Un saluto da AnimalPedia.

Gatta in calore: sintomi, cosa fare e quanto dura
1 di 5
Gatta in calore: sintomi, cosa fare e quanto dura

Torna su