menu
Condividi

Elettrostimolazione per cani: come funziona

 
Di Piergiorgio Zotti, Copywriter per AnimalPedia. 27 settembre 2017
Elettrostimolazione per cani: come funziona

Vedi schede di Cani

In questo articolo di AnimalPedia parleremo di una delle terapie che utilizzano i fisioterapisti degli animali, l'elettrostimolazione per cani. È importante sottolineare che questa tecnica può essere utilizzata solo da un fisioterapista abilitato che abbia ricevuto la prescrizione di un veterinario.

L'elettrostimolazione muscolare è una terapia passiva, nella quale l'animale non deve fare nulla. Si tratta dell'applicazione di corrente elettrica attraverso la pelle del cane (o gatto) grazie a degli elettrodi transcutanei.

Per farla, non è necessario tagliare il pelo del cane, bisogna applicare un gel conduttore come quello delle ecografie. L'effetto termico che si produce è minimo, pertanto, si può usare la macchina per TENS (l'elettrostimolazione) anche dopo un intervento chirurgico o a seguito di un trauma. Non perdiamo altro tempo e vediamo come funziona.

Potrebbe interessarti anche: Come funziona l'eutanasia per i cani

TENS per cani - Stimolazione elettrica nervosa transcutanea

Durante la stimolazione elettrica nervosa transcutanea, il cane sente un piccolo formicolio. Bisogna sottolineare che durante questa terapia si aumenta l'intensità gradualmente per far sì che il cane o il gatto non si spaventino. Il tempo di applicazione è lungo, compreso tra 20 e 30 minuti.

Il TENS è indicato principalmente per:

  • Dolore acuto
  • Dolore cronico

Non può essere l'elettrostimolazione in questi casi:

  • Tumori
  • Infiammazioni acute
  • Sensibilità agli elettrodi adesivi
  • Pacemaker
  • Gravidanza
  • Ferite aperte
  • Non va collegato in prossimità del cuore

EMS per cani - Stimolazione muscolare o motoria

La seconda frequenza che si applica nell'elettrostimolazione per cani è la stimolazione motoria, più conosciuta come EMS. Si tratta di una contrazione muscolare senza l'immobilizzazione dell'articolazione, in questo modo si può rafforzare il sistema muscolare.

È un'altra frequenza differente al TENS e può essere un po' più fastidiosa per l'animale. Ad ogni modo, e a differenza dell'altra terapia, l'EMS si applica per un breve periodo di tempo.

L'EMS è indicata principalmente per:

  • Rafforzare la muscolatura
  • Aumentare il tono muscolare

Come la precedente è controindicata nei seguenti casi:

  • Stimolazione diretta sul cuore
  • Pacemaker
  • Animali con convulsioni
  • Trombosi, aree infette e neoplasie
  • Animali in fase di gestazione

Elettrostimolazione per cani: conclusioni

Ricorda che l'elettrostimolazione può essere uno strumento eccellente per contrastare dolori o migliorare la muscolatura del tuo cane. Ad ogni modo, è fondamentale rivolgersi al proprio veterinario e chiedergli se è il caso di utilizzarla in questa specifica situazione.

Ad ogni modo, EMS e TENS per cani non sono le uniche terapie possibili per contrastare i dolori muscolari del tuo animale domestico, ne esistono altre che non hanno bisogno di prescrizione. Fatti consigliare dallo specialista su quale può essere la soluzione più indicata per te.

Elettrostimolazione per cani: come funziona - Elettrostimolazione per cani: conclusioni

Ti potrebbero interessare:

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Elettrostimolazione per cani: come funziona, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Altri problemi di salute.

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Elettrostimolazione per cani: come funziona
1 di 2
Elettrostimolazione per cani: come funziona

Torna su