Condividi

Prove allergiche per cani

Di Cecilia Natale, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. 12 settembre 2017
Prove allergiche per cani

Vedi schede di Cani

Un'allergia si ha quando il sistema delle difese di un animale reagisce in maniera esagerata a determinati componenti che si trovano nell'ambiente o in determinati cibi che il corpo riconoscere come pericolosi. Le reazioni allergiche hanno conseguenze fastidiose, come infiammazioni o prurito, ad esempio.

Le allergie nei cani sono un problema abbastanza frequente. Per risolverlo, è importante sapere perché si è avuta la reazione e per farlo è necessari realizzare alcune prove. In questo articolo di AnimalPedia ti parleremo delle prove allergiche per cani e dei tipi di allergia di cui possono soffrire questi animali.

Potrebbe interessarti anche: Elettrostimolazione per cani: come funziona

Tipi di allergia nei cani

Esistono diverse sostanze, conosciute come allergeni, capaci di dare origine a una reazione allergica. Di seguito vedremo quali sono i tipi di allergia più comuni nei cani per capire meglio la funzione delle prove allergiche che si possono realizzare con i cani.

1. Allergia alimentare

Ci sono molti cani allergici a determinati cibi e i sintomi principali di questa condizione sono prurito alla pelle, disturbi digestivi come il vomito e feci più liquide del normale.

Una dieta di eliminazione a base di crocchette o cibo specifico per cani che soffrono di allergie alimentari può essere utile per capire se un cane soffre di questo tipo di allergia. In ogni caso si consiglia di svolgere le prove allergiche per cani per capire se effettivamente l'animale soffri di un'allergia alimentare.

2. Allergia alle punture delle pulci

L'allergia alle pulci, conosciuta anche come DAP (dermatite allergica da pulci) è un problema relativamente comune.

Si ha quando l'organismo dell'animale reagisce ad alcune sostanze presenti nella saliva di questi fastidiosi parassiti e i sintomi più evidenti sono un prurito intenso e l'alopecia in diverse zone del corpo del cane, soprattutto sul dorso. Anche se la diagnosi di tali processi può essere svolta basandosi sui sintomi sui sintomi dell'animale e sulla risposta al trattamento, si consiglia di svolgere le prove allergiche.

Il trattamento si basa sul tenere sotto controllo le pulci nel cane e nell'ambiente in cui vive, somministrando un prodotto che riduca il prurito fino a eliminare il problema.

3. Atopia e allergia a sostanze presenti nell'aria

L'allergia a determinate sostanze che si trovano nell'aria o nell'ambiente in cui vive il cane, come per esempio il polline, è abbastanza frequente soprattutto in razze come il Bulldog Inglese, il Bulldog Francese o lo Shar Pei.

Il sintomo principale è un prurito intenso e l'arrossamento della pelle del cane. È frequente anche l'alopecia causata dall'eccessivo grattarsi del cane. In questo caso in particolare, si consiglia vivamente di realizzare le prove allergiche anche perché il trattamento è più complesso. In generale la cura comprende diverse soluzioni per migliorare lo stato della pelle del cane ed evitare il contatto con gli allergeni. Esistono anche dei farmaci che aiutano a tenere sotto controllo la reazione allergica e a combattere il prurito, ma l'efficacia dipende da caso a caso.

I corticosteroidi sono efficaci, ma devono essere usati con prudenza e non possono essere usati per molto tempo perché il cortisone ha effetti secondari importanti.

Prove allergiche per cani - Tipi di allergia nei cani
Immagine: yellowdogblog.net

Tipi di prove allergiche per cani

Sarà il veterinario a decidere se sia il caso di realizzare le prove allergiche nel cane, scartando altri problemi che possono avere a che fare con problemi di digestione (come la gastroenterite) o con prurito e alopecia (come infezioni batteriche della pelle o alcuni tipi di rogna).

In ogni caso, devi sapere che esistono diverse prove allergiche per cani da svolgere in base al problema che presenta il cane. Le più comuni sono:

  • Dieta di eliminazione
  • Prove intradermiche
  • Analisi del sangue

Di seguito parleremo del dettaglio di ciascuna prova analizzandone pro e contro.

Prove allergiche alimentari per cani

Come abbiamo visto, una delle prove allergiche alimentari per cani più comuni è la dieta di eliminazione. Tuttavia, la maggior parte dei cani che soffre di questo problema non presenta allergia a un determinato alimento ma a più di uno e dato che i cibi industriali sono preparati con una grandissima quantità di ingredienti risulta praticamente impossibile individuare il o i responsabili.

Tuttavia un aspetto positivo della dieta di eliminazione è che si tratta di una prova semplice che aiuta a capire se il cane soffra o meno di un'allergia alimentare (anche se non si sa a quale alimento nello specifico). Per farlo, il cane dovrà mangiare solo cibo ipoallergenico.

In questi cibi, le proteine sono idrolizzate, ovvero scisse in frammenti talmente piccoli da essere incapaci di provocare una reazione allergica. Se dando al cane solo questo cibo i sintomi che manifestava scompaiono, vuol dire che il cane soffre di un'allergia alimentare.

Il trattamento è molto semplice e consiste nel dare al cane questo tipo di cibo per tutta la vita. Un inconveniente, purtroppo, è il prezzo elevato di questi cibi.

Prove allergiche per cani - Prove allergiche alimentari per cani

Prove allergiche per cani: prove intradermiche

Le prove intradermiche vengono usate sia sugli animali che sulle persone e consistono nell'iniettare sottopelle varie sostanze che possono causare allergia e osservare la reazione dell'organismo dell'animale (principalmente arrossamento e gonfiore). Ovviamente si tratta di un procedimento svolto dal veterinario.

Il vantaggio principale di questo sistema è che si tratta di un metodo abbastanza affidabile, ma purtroppo scomodo, perché è necessario sedare il cane per effettuare le varie iniezioni sottopelle. Inoltre, il numero di sostanze iniettabili e che possono essere studiate è relativamente limitato e se in seguito dovesse essere necessario realizzare altre prove bisognerebbe ripetere la prova. Infine non serve a riconoscere allergie alimentari.

Prove allergiche per cani - Prove allergiche per cani: prove intradermiche
Immagine: rmvetderm.com

Analisi del sangue per cani

In questo caso il veterinario preleverà del sangue del cane e lo invierà a un laboratorio nel quale lo studieranno per riconoscere gli anticorpi presenti nei confronti di determinati allergeni per sapere a cosa è allergico il cane.

L'unico inconveniente è che non sono affidabili al 100% (non lo sono nemmeno le precedenti, tutto dipende dall'interpretazione del veterinario). In ogni caso sono sempre più affidabili, soprattutto se inviate a un laboratorio specializzato in allergie.

Si tratta di un'analisi più comoda e meno dolorosa per il cane (basta un semplice prelievo del sangue) e permette di studiare molti più allergeni rispetto alle prove intradermiche. Infine, permette anche di riconoscere allergie alimentari.

Prove allergiche per cani - Analisi del sangue per cani

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Prove allergiche per cani, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Altri problemi di salute.

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
3 commenti
Sua valutazione:
Nicoletta
Salve Margot stessa storia su gratta si mordicchia ha delle bollicine sulla pelle il veterinario mi ha fatto fare 1 ciclo di apoquel ma dopo 10 giorni siamo da capo il prelievo di sangue x allergie sono affidabili ?gra,ie
Giuseppe
Buona sera, il mio cane ha problema di utile, gli faccio la cura perscritta del veterinario, gli passa, ma dopo qualche giorno ricomincia tutto da capo.il veterinario dice che è allergico a qualche alimento. Mi ha cambiato la dieta, da carne e pasta, a pesce e polenta. Ma il problema rimane. Perché non gli fa gli esami per l'allergia? Me lo potete spiegare? Vi prego!!!! Grazie
Sua valutazione:
Paola
Credo che il mio cane abbia un'allergia alimentare allora!! Grazie per le informazioni

Prove allergiche per cani
Immagine: yellowdogblog.net
Immagine: rmvetderm.com
1 di 5
Prove allergiche per cani

Torna su