Condividi

Gatto maschio o femmina - Qual è meglio?

 
Di Jungla Luque, Etologa ed addestratrice cinofila. 18 giugno 2020
Gatto maschio o femmina - Qual è meglio?

Vedi schede di Gatti

Se state pensando di adottare un gatto, probabilmente vi state chiedendo quale sia meglio, se un gatto maschio o femmina. Si tratta sicuramente di una decisione difficile, perché vorrete sapere quale si adatta meglio alla vostra famiglia e al vostro stile di vita, e se sarete in grado di offrigli le cure che merita.

Noi di AnimalPedia, vogliamo aiutarvi a prendere questa decisione nel miglior modo possibile, spiegandovi cosa dovete conoscere e valorizzare prima di decidere di adottare un gatto maschio o femmina.

Potrebbe interessarti anche: Prendere un cane maschio o femmina?

Come scegliere che gatto adottare?

Indipendentemente dal sesso, ci sono molte altre considerazioni da fare prima di adottare un nuovo membro della famiglia. Questo perché ogni individuo è unico e ogni gatto ha una sua personalità che si adatta in misura minore o maggiore alle diverse abitudini e stili di vita. Il carattere del vostro futuro gatto sarà la somma di una serie di fattori biologici e ambientali, come la genetica (razza), il sesso (come vedremo in questo articolo) e l'età, oltre a fattori ambientali come le esperienze passate e l'apprendimento, determineranno il tipo di carattere di un gatto.

Le caratteristiche principali da considerare quando si sceglie di adottare un gatto sono:

  • Età: generalmente, le persone preferiscono adottare un gattino, poiché si trova in una fase in cui si adatta e impara più facilmente. Tuttavia, adottare un gatto adulto o più anziano è una buona opzione, soprattutto se non si ha il tempo di fornirgli un'istruzione di base, i gatti giovani, inoltre, sono più attivi e spesso richiedono più attenzione e ore di gioco. Al contrario, i gatti più anziani generalmente sono più maturi, calmi e affettuosi.
  • Razza: che il vostro gatto sia di razza pura o meticcio, farsi un'idea sulla sua razza vi aiuterà ad identificare i suoi bisogni fisici e se ha una particolare tendenza a sviluppare un tipo di carattere. Per scoprire a quale razza appartiene il vostro gatto, quest'altro articolo sulle 10 razze di gatti più famose al mondo potrebbe esservi d'aiuto.
  • Conoscere il background del gatto: prima di adottare un gatto, nel caso abbia vissuto con altri umani, dovreste informarvi sul suo background. Cioè, se ha avuto brutte esperienze in passato, come abusi e/o mancanze. Conoscere il passato del vostro gatto è chiave, così saprete com'è stata la sua socializzazione, se ha delle paure specifiche e quindi se il suo processo di adattamento al nuovo ambiente sarà più o meno difficile.
  • Malattie: nei rifugi c'è la possibilità di adottare gatti che soffrono di "difetti" fisici e/o malattie, comunemente la FIV (AIDS felino) o la leucemia. Questi felini hanno il doppio delle difficoltà a trovare una casa perché sono più delicati, ma se pensate di poter fornire loro le cure e l'affetto necessari, adottarne uno può essere un buon modo per dare una seconda vita a questi animali che difficilmente conoscerebbero l'affetto di una famiglia. Tuttavia, se avete già dei gatti in casa, dovrete considerare se volete correre il rischio, poiché molte delle malattie più comuni sono piuttosto contagiose.

E se non siete ancora sicuri se adottare un gatto o un altro animale, vi invitiamo a leggere questo altro articolo di AnimalPedia su 10 motivi per adottare un gatto.

Caratteristiche delle gatte

Il comportamento felino è in parte influenzato dal sesso. Non sorprende quindi che si cerchi di scoprire cosa caratterizza e differenzia i maschi dalle femmine.

Come regola generale, ma per evitare di cadere nell'errata convinzione che tutti i gatti dello stesso sesso abbiano lo stesso comportamento, le gatte tendono ad essere più affettuose e ospitali. Tendono a cercare spesso il contatto fisico, vogliono sentirsi sicure nel loro ambiente e solitamente sono protettive. Questa esigenza nasce dall'istinto di voler creare un nido o un rifugio in cui sentirsi a proprio agio e protette se hanno una cucciolata. Le gatte dunque, di solito, tollerano meno i cambiamenti di abitudini e dell'ambiente circostante, a causa di questa necessità di avere tutto sotto controllo.

Un altro punto da considerare, è che le femmine presentano periodi di calore, normalmente tra la primavera e l'estate. Durante queste fasi, le gatte vivono stati di stress e ansia, miagolano molto spesso (soprattutto di notte), possono spruzzare urina in casa (non sempre) e scappare. Questo comportamento è, come avrete capito, problematico. È un pericolo per la vostra gatta, una seccatura per voi e per i vostri vicini, e c'è il rischio che possa rimanere incinta, il che fa sì che la popolazione di gatti cresca in modo incontrollato. Purtroppo, i gatti non sempre vengono accolti da famiglie che li meritano e li amano, e spesso finiscono per essere maltrattati e/o abbandonati.

Tuttavia, c'è una soluzione molto consigliabile a questo problema, ed è la castrazione o la sterilizzazione della vostra gatta. In questo modo eviterete la maggior parte dei fattori che possono danneggiare la salute della vostra gatta come ad esempio le cisti ovariche.

Gatto maschio o femmina - Qual è meglio? - Caratteristiche delle gatte

Caratteristiche dei gatti

Per quanto riguarda i gatti maschi, si distinguono perché hanno un carattere più indipendente e vivace rispetto alle femmine. A differenza delle femmine che hanno bisogno di stare tranquille a casa per la possibilità di essere madri, i maschi hanno generalmente una vita sessuale attiva in cui di solito escono a cercare le femmine in calore.

Questo comportamento è spesso problematico, in quanto tendono a scappare e a vagare per la necessità di esplorare e percorrere lunghe distanze fuori casa, rischiando così incidenti.

Inoltre, i maschi spesso entrano in conflitto con gli altri maschi a causa della competizione per il territorio e per le femmine in calore, il che significa che il vostro gatto potrebbe soffrire danni come graffi e morsi, e la possibilità di contrarre malattie più facilmente.

Per questo motivo, è sempre meglio far castrare il gatto il più presto possibile, prima che inizi a sviluppare il suo comportamento sessuale. Come abbiamo spiegato per le gatte, si tratta dell'opzione più sicura per il vostro animale.

Al contrario, se il vostro gatto non avrà la possibilità di uscire di casa e quindi pensate che non sia necessario castrarlo, sarà sicuramente ansioso e irritabile perché non sarà in grado di uscire anche se il suo comportamento sessuale lo richiede. Questa incapacità di uscire di casa stresserà molto il gatto e sarà più facile che sviluppi problemi comportamentali.

Tuttavia, sterilizzare il gatto lo aiuterà a sentirsi più a suo agio, poiché non avrà la necessità di abbassare i suoi livelli di ormoni sessuali, e svilupperà dunque un carattere più affettuoso e gentile e probabilmente ridurrà e/o eliminerà anche l'abitudine di spruzzare urina in casa (a seconda dell'età del gatto), che tende a puzzare ed è la sua maniera di marcare il territorio, avvertendo gli altri gatti di stare alla larga.

Gatto maschio o femmina - Qual è meglio? - Caratteristiche dei gatti

Meglio gatto maschio o femmina?

Ora che conoscete i vantaggi e gli svantaggi di adottare un gatto maschio o femmina, per prendere la giusta decisione su quale sesso scegliere, è importante considerare le vostre esigenze e preferenze, così come valutare se sarete in grado di soddisfare al meglio le cure di base del vostro futuro animale. Non esiste una risposta universale alla domanda se sia meglio un gatto maschio o femmina, dipenderà dal tipo di compagno/a che si sta cercando.

Se desideri leggere altri articoli simili a Gatto maschio o femmina - Qual è meglio?, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Confrontare.

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Gatto maschio o femmina - Qual è meglio?
1 di 3
Gatto maschio o femmina - Qual è meglio?

Torna su