Condividi

Vantaggi di castrare un gatto maschio

 
Di Piergiorgio Zotti, Copywriter per AnimalPedia. 2 agosto 2017
Vantaggi di castrare un gatto maschio

Vedi schede di Gatti

Molte persone si mostrano riluttanti quando devono castrare il proprio gatto, ma la verità è che farlo porta con sé numerosi benefici. Il testosterone può portare il tuo gatto a uno stato di frustrazione sessuale, convertendolo in un animale aggressivo e territoriale con comportamenti che non presenterebbe se castrato.

L'ideale sarebbe castrare i gatti quando hanno sei o sette mesi, anche se a partire da questa età si può fare in qualsiasi momento. Ad ogni modo, se lo si fa più tardi, si corre il rischio che il micio sviluppi alcuni comportamenti negativi che con il tempo potrebbero diventare abitudinari e non sparire del tutto.

Oltre a contrastare la sovrappopolazione di gattini e il conseguente abbandono, i vantaggi di castrare un gatto maschio sono parecchi. Prosegui in questo articolo di AnimalPedia e scopri quali sono tutti questi benefici.

Potrebbe interessarti anche: Tipi di anemia del gatto

Benefici fisici

Uno dei benefici di castrare un gatto maschio è che aiuta a prevenire le malattie testicolari. I maschi possono essere colpiti da cancro testicolare o cisti, che possono essere evitati estirpandogli le ghiandole genitali.

Inoltre, si eviteranno altre malattie provocate dal testosterone, come può essere la prostatite (infiammazione della prostata), gli adenomi (tumori alle ghiandole perianali) o l'iperplasia prostatica (ingrossamento della prostata).

È importante sottolineare che castrare non è lo stessa cosa che sterilizzare un gatto.

Vantaggi di castrare un gatto maschio - Benefici fisici

Vantaggi comportamentali

Quando si castra un gatto di sesso maschile si riduce considerevolmente la produzione di ormoni sessuali, tali come estrogeni o testosterone. Ciò, farà sì che il felino non soffra di ansia sessuale.

La convivenza con un gatto non castrato può portare problemi, infatti, tendono a diventare più territoriali e addirittura aggressivi. In molte circostanze marcano con urina il loro territorio e litigano con altri maschi per dimostrare la loro superiorità.

Quando c'è nei dintorni una gatta in calore non smettono di miagolare per cercare di catturare la sua attenzione, con un atteggiamento che può arrivare ad essere veramente fastidioso. Inoltre, aumenta la probabilità che scappi di casa per cercare una femmina da fecondare, correndo il rischio di perdersi o di farsi male.

In generale, la castrazione elimina un sacco di problemi, siano essi legati alla salute o a una condizione di stress del gatto.

Vantaggi di castrare un gatto maschio - Vantaggi comportamentali

Domande frequenti sulla castrazione

Esistono molti miti sulla castrazione dei gatti, cose che portano le persone ad essere restie ad adottare questa pratica. Per esempio, si dice che un gatto castrato ingrassa eccessivamente. Se scompare la funzione sessuale il suo corpo avrà bisogno di meno calorie, pertanto, si può diminuire la quantità di cibo.

I padroni temono anche che cambi il suo comportamento e che il gatto diventi più sedentario. Ciò che sicuramente cambierà sarà la sua frustrazione sessuale e, di conseguenza, l'aggressività e la dominanza. Per quanto riguarda l'energia, ritornerà quella di prima una volta ripresosi dall'operazione. La verità è che i vantaggi di castrare un gatto maschio sono molti, mentre gli inconvenienti sono minimi.

Vantaggi di castrare un gatto maschio - Domande frequenti sulla castrazione

Come avviene la castrazione di un gatto maschio

Tra i vari metodi contraccettivi per gatti, si può affermare che la castrazione è rapida e non provoca sofferenza all'animale. Circa dieci ore prima dell'intervento dovrai togliergli il cibo e l'acqua affinché non vomiti durante l'operazione.

Il veterinario gli farà un'anestesia generale per far sì che il gatto non senta assolutamente niente e la durata dell'intervento solitamente è di un quarto d'ora. Il veterinario farà un taglio molto piccolo, per il quale non necessariamente ci sarà bisogno di punti di sutura, forse basteranno analgesici e antibiotici.

Una volta terminata la castrazione potrai portare a casa il tuo felino. L'ora seguente all'operazione noterai il gatto un po' rintontito, ma non devi preoccuparti in quanto è l'effetto dell'anestesia. Per i seguenti due o tre giorni è probabile che il micio si mostri un po' stanco e apatico, ma anche questo è normale.

Il veterinario ti spiegherà tutte le cure di cui ha bisogno un gatto che è appena stato castrato, infine, se noti anomalie non avere dubbi sul contattare lo specialista.

Vantaggi di castrare un gatto maschio - Come avviene la castrazione di un gatto maschio

Questo articolo è puramente informativo, da AnimalPedia non abbiamo la facoltà di prescrivere trattamenti veterinari né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a portare il tuo animale domestico dal veterinario nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Vantaggi di castrare un gatto maschio, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Altri problemi di salute.

Scrivi un commento su Vantaggi di castrare un gatto maschio

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Vantaggi di castrare un gatto maschio
1 di 5
Vantaggi di castrare un gatto maschio

Torna su