Condividi

La socializzazione del cucciolo di gatto

 
Di Piergiorgio Zotti, Copywriter per AnimalPedia. Aggiornato: 17 febbraio 2017
La socializzazione del cucciolo di gatto

Vedi schede di Gatti

L'arrivo di un nuovo membro della famiglia è sempre motivo di allegria, ma prima di adottare un gattino dobbiamo tenere presente che avrà bisogno di molte cure e dovremo dedicargli tempo affinché venga educato correttamente. Tra le altre cose, dobbiamo investire parte del nostro tempo a far sì che impari il processo di socializzazione correttamente, cosa che gli permetterà di crescere sano e felice. La socializzazione del gattino consiste nel far sviluppare la fiducia del felino, cosa che gli permette di abituarsi alla presenza di altre persone o animali, potendosi relazionare con questi in un clima di comfort e non di disagio.

Se questo processo è stato effettuato correttamente, probabilmente il gatto sarà più affettuoso ed educato. Pertanto, in questo articolo di AnimalPedia ti spiegheremo come si gestisce la socializzazione del cucciolo di gatto, facendo sì che la relazione con il tuo amico si sviluppi nel migliore dei modi.

Potrebbe interessarti anche: La socializzazione del cucciolo di cane

Cosa può succedere se la socializzazione del gatto non viene svolta?

Se il tuo gatto non segue un adeguato processo di socializzazione fin dalla tenera età, potrebbe sviluppare dei comportamenti negativi che, con il tempo, potrebbero diventare difficili da risolvere. Socializzare è fondamentale, in caso contrario il tuo gatto potrebbe mostrarsi spaventato, insicuro o addirittura aggressivo, arrivando a graffiare e/o a mordere tutti quelli che gli si avvicinano.

Per questo motivo è molto importante che tu sappia fare socializzare il cucciolo dal primo momento in cui arriva in casa, in questo modo eviterai problemi futuri e la convivenza sarà più gradevole e pacifica.

La socializzazione del cucciolo di gatto - Cosa può succedere se la socializzazione del gatto non viene svolta?

La socializzazione con le persone

Il grado di interazione con gli esseri umani dipende anche da dove è nato il gattino, infatti, se ha già avuto relazioni con le persone in passato, sarà più facile che non si mostri troppo intimorito anche davanti agli sconosciuti.

In ogni caso, dovrai preparargli uno spazio personale nel quale si senta al sicuro e possa rifugiarcisi ogni qualvolta si sente minacciato o infastidito. Affinché si abitui a te, riconoscendoti come il padrone, dovrai passare molto tempo con lui, accarezzarlo, giocare e parlargli con voce calma e calorosa. In questo modo tu creerai un vincolo con il tuo gatto e lui si abituerà ad avere a che fare con le persone.

Un'altra cosa importante è che si abitui alla presenza degli sconosciuti, ti consigliamo di chiedere a parenti e amici di farti visita in modo che il gattino si abitui un poco alla volta. All'inizio è molto probabile che si mostri diffidente quando provano a toccarlo, dagli tempo, man mano che prende confidenza inizierà ad avvicinarsi da solo. È importantissimo non forzare il contatto se non lo vuole, può essere controproducente e si otterrebbe solo l'effetto contrario. È meglio attrarlo chiamandolo con delle parole amichevoli, offrendogli degli snack fuori dai pasti o richiamare la sua attenzione con l'uso di alcuni giocattoli.

Se dei bambini vogliono socializzare e giocare con il gattino, è importante che siano informati del fatto che il micio non è un giocattolo che si fa fare qualsiasi cosa, quindi devono fare attenzione ed essere pazienti. I bambini sono portati a volerlo abbracciare senza sosta e toccarlo bruscamente, ma devono seguire la stessa procedura degli adulti: devono lasciare che il cucciolo si avvicini da solo senza forzarlo mai.

La socializzazione del cucciolo di gatto - La socializzazione con le persone

La socializzazione con altri animali

Probabilmente il gattino avrà già avuto relazioni con sua madre o con i suoi fratelli, ma deve ancora abituarsi alla presenza di altri animali. I cuccioli normalmente sono più socievoli degli adulti anche perché vogliono giocare sempre, pertanto, in questa fase è più facile il processo rispetto alla socializzazione del gatto in età adulta.

Se il tuo gattino è un po' insicuro o timido, puoi avvalerti dell'uso del trasportino che aiuterà a far sì che l'incontro con l'altro animale non sia brusco. Il trasportino lascia filtrare gli odori, facendo gradualmente abituare il cucciolo alla presenza dell'estraneo.

Fai in modo che la socializzazione con gli altri animali avvenga in maniera graduale e spontanea.

La socializzazione del cucciolo di gatto - La socializzazione con altri animali

Ansia da separazione nei gatti

Per abituare il tuo gattino alla presenza delle persone, dovrai passare molto tempo con lui, cosa che potrebbe portarlo a sviluppare una dipendenza da te, iniziando a sperimentare l'ansia da separazione. In questo caso dovrai abituarlo poco a poco a sapere rimanere da solo.

Concludiamo questo articolo affermando che è veramente molto importante che il tuo cucciolo di gatto segua un processo di socializzazione corretto, che non abbia paura davanti alla presenza di altre persone e/o animali e, allo stesso tempo cresca felice e indipendente. Se riuscirai a fargli vivere un corretto processo di socializzazione, il tuo felino vivrà una vita più piena ed equilibrata.

La socializzazione del cucciolo di gatto - Ansia da separazione nei gatti

Se desideri leggere altri articoli simili a La socializzazione del cucciolo di gatto, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Educazione di base.

Scrivi un commento su La socializzazione del cucciolo di gatto

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

La socializzazione del cucciolo di gatto
1 di 5
La socializzazione del cucciolo di gatto

Torna su