Curiosità sul mondo animale

I 20 pesci più pericolosi del mondo

 
Nick A. Romero H.
Di Nick A. Romero H., Biologo ed educatore ambientale. Aggiornato: 15 maggio 2023
I 20 pesci più pericolosi del mondo

I pesci si trovano all'interno del phylum cordati, un gruppo molto diversificato di animali che sono esclusivamente acquatici. I pesci hanno conquistato tutti gli ecosistemi di acqua dolce e salata, per i quali hanno vari adattamenti che consentono loro di svilupparsi in modo appropriato all'interno di questi tipi di habitat. Le forme, le dimensioni e le abitudini variano da una specie all'altra e, tra le diverse caratteristiche che possono avere, troviamo che alcuni hanno difese costituite da sostanze tossiche, pericolose per altri animali e per l'uomo. Ti invitiamo a continuare a leggere questo articolo di AnimalPedia per saperne di più sui 20 pesci più pericolosi del mondo.

Potrebbe interessarti anche: I 5 animali marini più pericolosi del mondo

Sommario

  1. Pesce pietra di estuario (Synanceia verrucosa)
  2. Pesce palla giapponese (Takifugu rubripes)
  3. Pesce istrice pinna maculata (Diodon hystrix)
  4. Pterois antennata
  5. Pastinaca comune (Dasyatis pastinaca)
  6. Pesce scatola cornuto (Lactoria cornuta)
  7. Scorfano della California (Scorpaena guttata)
  8. Scorpaenodes minor
  9. Falso pesce pietra o falso scorfano (Scorpaenopsis diabolus)
  10. Pesce mucca a nido d'ape (Acanthostracion polygonius)
  11. Altri pesci pericolosi

Pesce pietra di estuario (Synanceia verrucosa)

È una specie di pesce ampiamente distribuita negli oceani Indiano e Pacifico, con presenza nel Mar Rosso, nell'Africa orientale, nello Sri Lanka, nel Mar Cinese Meridionale, in Giappone, nell'Australia meridionale e nella Polinesia francese. È considerato il pesce più pericoloso del mare, in quanto, nelle spine della zona dorsale, sono presenti sacche di un veleno costituito da proteine ​​che, in certe dosi, sono letali per l'uomo.

Si trova in zone poco profonde della barriera corallina durante la bassa marea. È di colore marrone o grigio, ma può avere aree del corpo gialle, rosse o arancioni; misura solitamente circa 20 cm e raramente cresce fino a 40 cm. È classificato a rischio minimo di estinzione.

I 20 pesci più pericolosi del mondo - Pesce pietra di estuario (Synanceia verrucosa)

Pesce palla giapponese (Takifugu rubripes)

Il pesce palla giapponese è una delle numerose specie di questo genere, che in questo caso è distribuito in tutta l'Asia, con presenza in Cina, Giappone, Corea e Taiwan. Solitamente si trova alle foci dei fiumi a mare, in acque salmastre, ma si sposta senza problemi in acque marine profonde, preferibilmente a circa 135 metri ma può raggiungere i 150.

Il pesce palla ha una tossina nota come tetrodotossina, che viene prodotta in alcuni animali dalla presenza di alcuni batteri. Questa, come altre specie, può essere mortale, ma sono molto apprezzate per la loro carne, che solo se adeguatamente preparata non crea problemi. La dimensione massima è di 80 cm, ma solitamente misurano circa 40 cm. È classificato come prossimo alla minaccia.

Consulta questo articolo di AnimalPedia con i Pesci in via di estinzione per maggiori informazioni sull'argomento. Non perdertelo!

I 20 pesci più pericolosi del mondo - Pesce palla giapponese (Takifugu rubripes)

Pesce istrice pinna maculata (Diodon hystrix)

Questa specie ha un'ampia distribuzione, con una presenza globale in tutti i mari tropicali e subtropicali. Si sviluppa principalmente nelle zone di scogliera, a profondità comprese tra 3 e 30 metri, anche se può raggiungere i 50 metri. Misura comunemente 40 cm, ma può raggiungere i 90 cm; Quando minacciato, gonfia il suo corpo inghiottendo acqua in modo che cresca di dimensioni.

La sua pericolosità sta nel fatto che presenta concentrazioni di tetrodotossina, che se consumata in modo improprio è letale per l'uomo, rendendolo uno dei pesci più velenosi al mondo.

I 20 pesci più pericolosi del mondo - Pesce istrice pinna maculata (Diodon hystrix)

Pterois antennata

Questo pesce velenoso si trova nell'Indo-Pacifico occidentale, quindi è presente dall'Africa orientale e dal Sudafrica, alla Polinesia francese, così come nel Giappone settentrionale e meridionale e nell'Australia meridionale. Il suo habitat è associato alle barriere coralline, con profondità comprese tra 2 e 76 metri.

Le sue dimensioni sono di circa 15 cm, ed è piuttosto aggressivo nei confronti delle persone, alle quali può ferire con le sue spine velenose, provocando forti dolori che possono durare giorni e difficoltà respiratorie. Diverse specie di questo genere sono invasive e causano seri problemi ambientali. È classificato arischio minimo di estinzione.

I 20 pesci più pericolosi del mondo - Pterois antennata

Pastinaca comune (Dasyatis pastinaca)

Sono un tipo di pesce nel gruppo dei condritti, il che li rende strettamente imparentati con gli squali e uno dei pesci più pericolosi per l'uomo. Questa specie è diffusa nell'Oceano Atlantico orientale, nel Mar Mediterraneo, nel Mar Nero, nel Mare del Nord, nelle Isole Canarie, a Madeira, nelle Azzorre e in Angola. Le sue dimensioni hanno una lunghezza che va da 1 a 4 metri.

Di solito non sono aggressivi, ma se si spaventano non esitano a usare la coda fatta di cartilagine che contiene un potente veleno letale per l'uomo. I sintomi dell'avvelenamento includono collasso respiratorio e circolatorio, dolore intenso, necrosi, nausea, ipotensione, ecc. E' classificato come vulnerabile.

Non esitate a consultare il seguente articolo sui Pesci pastinaca o raiformi: caratteristiche, tipologie e tassonomia.

I 20 pesci più pericolosi del mondo - Pastinaca comune (Dasyatis pastinaca)

Pesce scatola cornuto (Lactoria cornuta)

È una specie che vive in aree marine dell'Africa e dell'Asia, in zone di barriere coralline, estuari e baie, generalmente da 1 a 45 metri di profondità. Di solito è lungo 40 cm, con due caratteristiche corna sulla testa.

Questo è tra i pesci più pericolosi al mondo perché se si sente minacciato espelle una tossina mortale per gli animali che si trovano nelle vicinanze, e per gli esseri umani può causare intossicazioni significative se consumato come cibo. Non è stato valutato per stabilire lo stato di conservazione.

Potresti essere interessato a dare un'occhiata al seguente post di AnimalPedia sui Tipi di pesci che esistono.

I 20 pesci più pericolosi del mondo - Pesce scatola cornuto (Lactoria cornuta)

Scorfano della California (Scorpaena guttata)

È una specie che abita gli Stati Uniti e il Messico, la Bassa California, California e Golfo di California, sviluppandosi su substrati rocciosi, con macerie o sabbia, a profondità comunemente superiori ai 30 metri, ma può raggiungere circa i 130 metri.

Misura tra i 43 e i 47 cm, ed è un pesce estremamente velenoso. Possiede una sostanza cardiotossica, che provoca variazioni della frequenza cardiaca, della pressione sanguigna e dolori molto forti. Non ci sono dati per determinare il suo stato di conservazione.

I 20 pesci più pericolosi del mondo - Scorfano della California (Scorpaena guttata)

Scorpaenodes minor

Questa specie abita l'Oceano Indo-Pacifico occidentale, dall'Indonesia alla Polinesia francese, dal nord al sud del Giappone e dall'Australia. Si mimetizza molto bene su fondali sabbiosi e scogliere. La sua dimensione massima è di quasi 4 cm. Ha spine con tessuto ghiandolare che contengono un veleno che può causare dolore estremamente forte nelle persone. È classificato a rischio minimo di estinzione.

I 20 pesci più pericolosi del mondo - Scorpaenodes minor

Falso pesce pietra o falso scorfano (Scorpaenopsis diabolus)

Tra i pesci più pericolosi al mondo troviamo anche il scorpaenopsis diabolus, classificato a rischio minimo di estinzione e con un'ampia distribuzione negli oceani Indiano e Pacifico. Abita il fondo delle scogliere e dei coralli, dove si mimetizza con il suo aspetto di roccia. Possiede diverse spine velenose, che causano forti dolori se penetrano nella pelle delle persone. La sua dimensione è solitamente di circa 30 cm.

I 20 pesci più pericolosi del mondo - Falso pesce pietra o falso scorfano (Scorpaenopsis diabolus)

Pesce mucca a nido d'ape (Acanthostracion polygonius)

Questa specie abita l'Oceano Atlantico occidentale, dagli Stati Uniti fino al Sud America. Vive in acque limpide, con presenza di barriere coralline e anche negli estuari. Ha una lunghezza massima di 50 cm, anche se comunemente è di 25 cm. E' velenoso ma, tuttavia, commestibile e, se non adeguatamente preparato, provoca intossicazioni che richiedono cure. È classificato a rischio minimo di estinzione.

I 20 pesci più pericolosi del mondo - Pesce mucca a nido d'ape (Acanthostracion polygonius)

Altri pesci pericolosi

Oltre a quelli di sopra, ecco altri pesci altrettanto pericolosi:

  • Pesce tronco liscio (Lactophrys triqueter).
  • Pesce pietra a guancia cava (Synanceia horrida).
  • Scorfano nano (Synanceia nana).
  • Pesce mucca spinoso (Lactoria fornasini).
  • Pesce tronco di bufalo (Lactophrys trigonus).
  • Pesce scatola giallo (Ostracion cubicum).
  • Pesce palla dal ventre giallo (Takifugu flavidus).
  • Pesce tronco maculato (Lactophrys bicaudalis).
  • Pesce mucca scarabocchiato (Acanthostracion quadricornis).
  • Scorfano a macchie gialle (Sebastapistes cyanostigma).

Se desideri leggere altri articoli simili a I 20 pesci più pericolosi del mondo, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Curiosità sul mondo animale.

Bibliografia
  • Animal Diversity Web. (2020). Disponible en: https://animaldiversity.org
  • Froese, R. y D. Pauly. Editores. (2022). Base de peces. Publicación electrónica de la World Wide Web. Disponible en: www.fishbase.org,
  • IUCN. (2022). The IUCN Red List of Threatened Species. Version 2022-1. Disponible en: https://www.iucnredlist.org

Scrivi un commento

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?
1 di 11
I 20 pesci più pericolosi del mondo