Condividi

La riproduzione dei conigli

 
Di Giorgio Gattoni. 10 aprile 2019
La riproduzione dei conigli

Vedi schede di Conigli

In questo articolo di AnimalPedia parleremo di come si riproducono i conigli. Scopriremo perché popolarmente li si considera una specie molto prolifica, anche se, sia in cattività che allo stato brado sono numerose le difficoltà che devono affrontare per garantire la loro discendenza. Per quel che riguarda i conigli in cattività si consiglia di sterilizzarli, che siano maschi o femmine, per evitare problemi di salute, di comportamento e di eccessiva riproduzione.

Continuate a leggere per scoprire tutte le curiosità sulla riproduzione dei conigli, ogni quanto avviene e come funziona l'accoppiamento.

Potrebbe interessarti anche: La riproduzione dei Pesci Combattenti

Come si riproducono i conigli

Popolarmente si usa l'espressione 'riprodursi come conigli' riferendosi alla grande quantità di prole. Questo mito ci mette di fronte ad una delle curiosità circa i conigli: la loro capacità di riproduzione. Sia i maschi che le femmine raggiungono presto la maturità sessuale, avendo rapporti sessuali quotidiani per pochi minuti. Le femmine di coniglio presentano una ovulazione indotta, cioè attivata dall'attività sessuale, durante tutto l'anno. Inoltre possono essere fecondate subito dopo il parto, senza che il periodo di allattamento inibisca una nuova gestazione.

Anche i maschi sono sessualmente attivi nel corso di tutto l'anno, mettendo in atto comportamenti come marcare il territorio con l'urina, cercare di fornicare con oggetti, mostrare aggressività, agitazione e morsi. Va detto che anche le femmine mostrano un quadro comportamentale simile.

Osservando come si riproducono i conigli viene spontaneo considerarli degli animali molto prolifici, ma va tenuto presente che le loro cucciolate hanno un alto tasso di mortalità e che non sempre l'attività sessuale porta alla fecondazione dei conigli, per non elencare i pericoli e le difficoltà che devono superare nel loro habitat naturale o lo stress che soffrono in cattività. Tutti questi fattori incidono sulle cucciolate, per cui bisogna distinguere tra la capacità riproduttiva teorica e quella reale.

La riproduzione dei conigli: età

Tra le caratteristiche della riproduzione dei conigli quindi, spicca la precocità sessuale. I conigli, che normalmente possono vivere tra gli 8 ed i 10 anni, raggiungono la maturità sessuale dopo 4-6 mesi di vita, sia i maschi che le femmine. Se li si alleva in cattività si consiglia la sterilizzazione, perché gli esemplari sessualmente attivi possono dare problemi di comportamento e soffrire problemi di salute. Ad esempio le femmine hanno un'altissima probabilità di sviluppare tumori all'utero. Inoltre la riproduzione incontrollata in casa peggiora le condizioni di vita degli animali, visto che il loro numero potrebbe essere superiore alle possibilità dell'ambiente. Ciò genera stress, scontri ed in generale impedisce una buona qualità di vita. Inoltre bisogna tenere conto che va trovata una nuova sistemazione per i cuccioli, che a loro volta, se non sterilizzati continueranno a riprodursi.

Quando sterilizzare un coniglio?

È importante rivolgersi ad un veterinario specializzato quando dobbiamo effettuare la sterilizzazione, visto che i conigli non sono gatti piccoli, e richiedono una conoscenza specifica sia nella tecnica di sterilizzazione sia per i farmaci che devono essere somministrati. Si possono sterilizzare i maschi non appena i testicoli scendono, e le femmine dopo i sei mesi di vita.

La riproduzione dei conigli - La riproduzione dei conigli: età

Comportamento sessuale dei conigli

Il comportamento del coniglio presenta dei cambiamenti durante l'estro che, in questa specie è quasi costante. Nei maschi osserveremo comportamenti come:

  • marcatura
  • aggressività
  • nervosismo
  • distruttività
  • montare oggetti, mani e piedi del tutor
  • morsi

Le femmine invece mostrano questi comportamenti:

  • cambi di comportamento simili a quelli dei maschi: marcatura con orina, aggressività, irrequietezza
  • la vulva diventa più visibile e cambia colore (rosso-violaceo)

Accoppiamento dei conigli: come avviene

Come succede in tutte le specie, al momento dell'accoppiamento i conigli seguono un rituale specifico comune a tutti gli esemplari. In questo paragrafo spiegheremo quali sono i passi del corteggiamento e dell'accoppiamento nei conigli, essenziali per la riproduzione:

  • Non appena maschio e femmina si vedono, iniziano ad avvicinarsi.
  • Il maschio annuserà la femmina nella zona ano-genitale. La femmina potrebbe fare lo stesso.
  • La fase dell'annusamento avverrà con gli animali quieti o muovendosi in tondo.
  • Il maschio in più d'una occasione correrà lì attorno emettendo un brusio. Appena ne ha la possibilità marcherà la sua femmina passando il mento sopra di lei. Può anche rilasciare urina.
  • Se la femmina è ricettiva, si stenderà per favorire l'accoppiamento dei conigli. In caso contrario può mostrarsi aggressiva e scappare.
  • Il coniglio monterà la femmina per alcuni secondi con rapidi movimenti pelvici.
  • Durante l'accoppiamento il maschio sostiene per i fianchi la femmina con le zampe anteriori e le morde la zona del collo.
  • Con un ultimo movimento eiaculerà, emetterà un grido e si lascerà cadere al lato della femmina.
  • L'accoppiamento dei conigli stimolerà l'ovulazione indotta ed in poche ore si produrrà la fecondazione.
  • Se i conigli rimangono insieme si accoppieranno ancora.
La riproduzione dei conigli - Accoppiamento dei conigli: come avviene

Accoppiamento dei conigli: ogni quanto

Dopo aver spiegato come si riproducono i consigli, abbiamo detto che il maschio è capace di copulare ogni pochi minuti, tutte le volte che troverà una femmina disposta. La femmina può accettare il maschio continuamente, anche se ha appena partorito o sta allattando. Quindi non si può stabilire un numero preciso di copule al giorno. Bisogna invece sapere che il maschio non eiaculerà tutte le volte che si accoppia, inoltre, quante più volte si accoppierà, meno probabilità ci saranno che eiaculi. Questo tipo di accoppiamento nei conigli può generare una pseudogestazione nella femmina, quindi reagirà come se fosse stata fecondata.

Gestazione dei conigli

Ora che sappiamo come si riproducono i conigli, va specificato che la gestazione in questa specie dura circa 30-32 giorni, al termine dei quali la femmina partorirà tra uno e cinque cuccioli. La femmina incinta cercherà una tana per partorire la cucciolata. Una volta nati i piccoli, li alimenta per un mese con il suo latte, anche se dopo i 18 giorni di vita i piccoli già cominciano ad ingerire cibi solidi. Va detto che la femmina può tornare a riprodursi appena dopo il parto, e che i cuccioli raggiungeranno la maturità sessuale dopo 4-6 mesi. Per questo motivo la sterilizzazione è un fattore importante.

La riproduzione dei conigli - Gestazione dei conigli

Otras curiosidades de los conejos

Se siete appassionati di questi piccoli animali e volete scoprire altre curiosità su di loro, non perdetevi i nostri articoli:

Se desideri leggere altri articoli simili a La riproduzione dei conigli, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Gestazione.

Scrivi un commento su La riproduzione dei conigli

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

La riproduzione dei conigli
1 di 4
La riproduzione dei conigli

Torna su