Condividi

Ogni quanto tagliare le unghie al gatto?

 
Di Cecilia Natale, Traduttrice e copywriter di AnimalPedia. 27 settembre 2017
Ogni quanto tagliare le unghie al gatto?

Vedi schede di Gatti

Graffiare e rifarsi le unghie è una delle attività preferite dei gatti dopo dormire. I felini, però, non usano gli artigli solo per divertirsi e giocare, ma sono un'arma di difesa molto utile in diverse situazioni, soprattutto se si tratta di un gatto domestico libero di uscire fuori casa.

Non è sempre necessario tagliare le unghie al gatto, ma se non ha gli oggetti necessari per limarle e rifarsele, se è anziano o se smette di rifarsele solo per qualche motivo, allora dovrai occupartene tu. Continua a a leggere questo articolo di Animalpedia per sapere la risposta alla domanda ogni quanto tagliare le unghie al gatto?

Potrebbe interessarti anche: Come tagliare le unghie al gatto

Bisogna tagliare le unghie al gatto?

In natura, il gatto è capace di limare le unghie e di rifarsele su diverse superfici, come per esempio il tronco di un albero. Tuttavia, nel caso di un gatto domestico, è fondamentale prendere un tiragraffi per evitare che graffi tende e mobili o evitare che senta dolore quando cammina.

Il tiragraffi è un oggetto fondamentale per un gatto perché graffiare fa parte di uno dei suoi istinti più forti. Il gatto graffia per mantenere gli artigli in buono stato ma anche per sfogare lo stress. Inoltre, graffiando, il gatto comunica con i suoi simili, lasciando dei segnali per delimitare il suo territorio.

Se hai un gatto particolarmente attivo, l'ideale è mettere più tiragraffi in diversi punti della casa, altrimenti il gatto graffierà tutto quello che trova. Inoltre sgridarlo non è una soluzione, perché è un comportamento che risiede nel suo istinto, per cui reprimerlo si ripercuoterebbe sulla sua salute fisica e mentale. Dovrai insegnarli a usare il tiragraffi, così come gli hai insegnato a usare la lettiera o a giocare senza graffiarti.

Tagliare le unghie al gatto non è necessario se il gatto ha accesso all'esterno per passeggiare e giocare perché provvederà da solo ad aggiustarle.

Ogni quanto tagliare le unghie al gatto? - Bisogna tagliare le unghie al gatto?

Ogni quanto tempo tagliare le unghie al gatto?

La risposta alla domanda "ogni quanto tagliare le unghie al gatto" dipende da quanto è attivo e giocherellone. Inoltre, se tende a graffiare mobili e tende e sembra non voler proprio usare il tiragraffi, sarà necessario farlo più spesso.

In generale, è necessario tagliare le unghie delle zampe anteriori del gatto due volte al mese, mentre per quelle posteriori una volta al mese è sufficiente.

Se il gatto fa molto uso del tiragraffi è possibile tagliarle anche meno spesso. Per capire quando è il momento di tagliare le unghie al gatto fai a caso a quando le "senti": se quando corre senti il rumore delle unghie sul pavimento, vuol dire che sono troppo lunghe.

Consigli per tagliare le unghie al gatto

Tagliare le unghie a un gatto non è un'impresa semplice, per cui di seguito ti spieghiamo come farlo in maniera dettagliata. Ricorda che se non te la senti, puoi portarlo alla toelettatura o dal veterinario e fallo fare a qualcuno che se ne intende.

  1. Compra un tagliaunghie per gatti. Non usare mai quelli per le persone.
  2. Procurati del nitrato d'argento per bloccare un'eventuale emorragia.
  3. Abitua il gatto son da piccolo a farsi tagliare le unghie in modo che la veda come un'attività normale.
  4. Se non hai mai tagliato le unghie al tuo gatto, dovrai avere molta pazienza e procedere con delicatezza. Avvolgi il felino in un asciugamano e tieni lo in grembo, prendendo una zampa alla volta oppure fatti aiutare da qualcuno in modo che una persona tenga il gatto e l'altra tagli le unghie.
  5. Prendi in mano la zampa e premi leggermente le dita, una alla volta: l'artiglio uscirà da solo. Vedrai l'unghia bianca e una sezione più scura o rossiccia al centro. Taglia solo la parte bianca, altrimenti rischi di mutilare il nervo e la zampa inizierà a sanguinare. nei gatti a pelo scuro, l'unghia è color caffè e il centro del nervo è un po' più scuro.
  6. Se tagli il nervo per errore, applica subito del nitrato d'argento. Preparati perché può uscire molto sangue.
  7. Se il gatto è nervoso e non si lascia toccare, non forzarlo, potresti fargli del male senza volerlo.
  8. Mantieni la calma, adotta un tono di voce tranquillo per parlare con il gatto e tranquillizzarlo.
  9. Tieni a portata di mano il cibo preferito del gatto per poterlo premiare se si lascia tagliare le unghie senza problemi. Vedrai che con il rinforzo positivo tagliare le unghie al gatto sarà più semplice.
  10. Non urlare contro il micio e non usare mai la forza.
  11. Nei gatti a pelo molto lungo, consigliamo di inumidire le zampe prima di procedere.
  12. Non amputare mai le unghie al gatto, è come una mutilazione e fa seriamente male al micio.
Ogni quanto tagliare le unghie al gatto? - Consigli per tagliare le unghie al gatto

Se desideri leggere altri articoli simili a Ogni quanto tagliare le unghie al gatto?, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Cura delle unghie.

Scrivi un commento su Ogni quanto tagliare le unghie al gatto?

Aggiungi un'immagine
Fai click per aggiungere una foto insieme al commento
Ti è piaciuto l'articolo?

Ogni quanto tagliare le unghie al gatto?
1 di 3
Ogni quanto tagliare le unghie al gatto?

Torna su